Piccole grandi bugie

Di

Editore: A. Mondadori (Omnibus)

3.6
(14)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 428 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8804659513 | Isbn-13: 9788804659518 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Enrica Budetta

Ti piace Piccole grandi bugie?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    Nonostante la lettura del romanzo sia piacevole, leggera - l’ideale per la stagione estiva alle porte - i temi trattati da Liane Moriarty sono molto impegnativi...
    http://www.piegodilibri.it/recension ...continua

    Nonostante la lettura del romanzo sia piacevole, leggera - l’ideale per la stagione estiva alle porte - i temi trattati da Liane Moriarty sono molto impegnativi...
    http://www.piegodilibri.it/recensioni/piccole-grandi-bugie-liane-moriarty/

    ha scritto il 

  • 3

    Un chick-lit che è anche un giallo atipico, in cui non scopriamo fino alla fine chi sia stato ucciso, da chi, e perché.
    Appassionante e ben scritto, l'ho trovato una lettura scorrevole e intrigante. ...continua

    Un chick-lit che è anche un giallo atipico, in cui non scopriamo fino alla fine chi sia stato ucciso, da chi, e perché.
    Appassionante e ben scritto, l'ho trovato una lettura scorrevole e intrigante.

    ha scritto il 

  • 0

    Un'ottima idea svolta in maniera veramente brutta - SPOILER

    Il plot alla base di questo romanzo è veramente interessante: la voglia di una coppia di avere un figlio spinge lei a chiedere a una vecchia amica di partecipare alla fecondazione artificiale. Il gior ...continua

    Il plot alla base di questo romanzo è veramente interessante: la voglia di una coppia di avere un figlio spinge lei a chiedere a una vecchia amica di partecipare alla fecondazione artificiale. Il giorno in cui avviene la richiesta, durante un happening in casa di comuni amici, accade che la bambina della coppia che dovrebbe offrire l'ovulo cade in una piscina rischiando di affogare e restando in coma.
    L'idea viene svolta con una serie di flash back che poco alla volta, partendo da tempo dopo, svelano che cosa è accaduto il giorno dell'happening, cioè la richiesta dell'ovulo, all'inizio, poi pian piano l'incidente alla bambina, e poi via via le conseguenze dell'incidente sulle vite dei protagonisti fino a, dulcis in fundo, la scoperta che proprio un incidente non è stato. Soprattutto questo, naturalmente è il colpo di scena finale, ed è veramente un bell'asso, una splendida idea.
    Però tutto questo viene narrato, soprattutto nelle prime 100 pagine, in modo veramente insulso. Il lettore percepisce che si sta creando l'attesa per qualcosa, ma nello stesso tempo tutto è di una noia mortale, piatta, come piatto è lo stile della narratrice. Non si riesce proprio a entrare nel romanzo, anzi, si è tentati più volte di frullarlo via dalla finestra.
    Per di più, quando si svela l'accaduto del giorno dell'happening, il primo punto, la richiesta di assistenza, la prima reazione del lettore è: e che minchia! Questo è tutto!
    Il romanzo comincia pian piano a vivere dal momento in cui la bambina cade nella piscina. Ecco, da quel momento tutto si mette finalmente in movimento. Tutto funziona, benissimo. Persino lo stile diventa efficace. Tanto che ti dici, ma è lo stesso scrittore?
    Insomma, un romanzo a due teste. Se qualcuno riesce a decapitare la prima, la seconda vivrà bene. Ma non so quanti riusciranno ad avere la pazienza di superare uno scoglio tanto ostico.
    P.s. Come sempre letto in originale, e solo dopo, cercando se esisteva una traduzione italiana ho visto che era il libro dal quale è tratta una delle serie più di successo degli ultimi anni.

    ha scritto il 

  • 4

    L'arrivo su Sky della miniserie tv Big little lies - che vanta un cast stellare che include Nicole Kidman, Reese Witherspoon e la Shaileen Woodley di Divergent - ha spinto Mondadori a tradurre per il ...continua

    L'arrivo su Sky della miniserie tv Big little lies - che vanta un cast stellare che include Nicole Kidman, Reese Witherspoon e la Shaileen Woodley di Divergent - ha spinto Mondadori a tradurre per il pubblico italiano il romanzo omonimo da cui è stato tratto, a ben tre anni dalla pubblicazione originale.
    Vi propongo quindi anch'io la mia recensione di Piccole grandi bugie, tenuta pazientemente nel cassetto da allora, incredula che nessuno avesse ancora pensato di portare nel nostro paese un così grosso successo, facilmente apprezzabile anche dal pubblico italiano.

    Continua su:
    http://www.lastambergadeilettori.com/2017/04/piccole-grandi-bugie-liane-moriarty.html

    ha scritto il 

  • 4

    Un bellissimo romanzo, scritto bene, in modo scorrevole. Ciò che più colpisce in questo romanzo è lo stile scelto dall'autrice per raccontarci la storia. Sin dalla prima pagina ci verrà svelata la mor ...continua

    Un bellissimo romanzo, scritto bene, in modo scorrevole. Ciò che più colpisce in questo romanzo è lo stile scelto dall'autrice per raccontarci la storia. Sin dalla prima pagina ci verrà svelata la morte di uno dei protagonisti; ma la bravura della scrittrice risiede nel riuscire a non farci scoprire, sino a poche pagine dalla fine, di chi si tratti e, soprattutto, chi sia il colpevole. E quando si pensa di aver capito tutto, ecco il colpo di scena, quello che ci farà cadere la mascella e ci lascerà senza fiato, accompagnandoci verso un finale assolutamente inaspettato! Da leggere ve lo consiglio!

    ha scritto il 

Ordina per