Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Piccolo trattato di ciclosofia

Il mondo visto dal sellino

By Tronchet Didier

(82)

| Mass Market Paperback | 9788856500677

Like Piccolo trattato di ciclosofia ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

<<Nessuna delle nostre piccole sofferenze quotidiane resiste a un buon colpo di pedale. Tristezza, attacchi di malinconia... inforchiamo la bicicletta e fin dalle prime pedalate abbiamo l'impressione che un velo si squarci>>

26 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 4 people find this helpful

    "La bicicletta offre una possibilità eccezionale di canticchiare senza vergogna perchè nessuno vi può sentire. (...)Ho spesso osservato che i dischi si susseguivano nel mio juke-box interiore a mia insaputa."

    la mia canzone preferita da pedalata can ...(continue)

    "La bicicletta offre una possibilità eccezionale di canticchiare senza vergogna perchè nessuno vi può sentire. (...)Ho spesso osservato che i dischi si susseguivano nel mio juke-box interiore a mia insaputa."

    la mia canzone preferita da pedalata canticchiante urbana http://www.youtube.com/watch?v=rmO8P-p9J_Y

    Is this helpful?

    La Tammina said on Dec 18, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Il ciclismo è meditazione

    Ce ne sarebbero di citazioni da fare. Il trattato è colmo di una passione smisurata per questo mezzo tanto sottovalutato e maltrattato (dai progetti urbanistici in primis).

    La sua bellezza sta anche nell'essere vagamente surreale e utopistico: innan ...(continue)

    Ce ne sarebbero di citazioni da fare. Il trattato è colmo di una passione smisurata per questo mezzo tanto sottovalutato e maltrattato (dai progetti urbanistici in primis).

    La sua bellezza sta anche nell'essere vagamente surreale e utopistico: innanzitutto, sicuramente Didier Tronchet è un "ciclista urbano" esperto, perché qualsiasi principiante del veicolo a due ruote credo rischierebbe grosso andandosene in giro per il caos di Parigi in bici.

    Inoltre, nell'unica parte in cui mi sono trovata in disaccordo con lui, l'autore afferma che i ciclisti non dovrebbero sottostare a certe leggi stradali degli altri veicoli. Invece, per me la bici, che come dice Tronchet è "il veicolo più nobile di tutti, dopo il cavallo", deve a maggior ragione dimostrare superiorità mostrando rispetto per le leggi della città: quello che sarebbe importante sarebbe cercare di aumentare le piste ciclabili, gli spazi e i collegamenti che permettono ai ciclisti di girare tranquilli. E limitare così, sempre di più e ai massimi livelli possibili, le automobili (che, diciamolo, a livello estetico rovinano qualsiasi fotografia!).

    Personalmente non amo guidare, se non per necessità; tra i miei mezzi preferiti, ci sono in primis la bici e il treno. La bici mi piace non solo come mezzo e come hobby, ma anche come sport.

    Ciò premesso, questo è quello che definirei un piccolo libro delizioso.

    Per chi
    - Ama la bici, e vuole avere altre ragioni per amarla;
    - Non ama la bici, ma vuole "convertirsi", per ragioni di forma fisica e/o ambientalista;
    - Crede che la bici si possa usare solo per una gitarella in campagna.

    Is this helpful?

    Giulia said on Sep 24, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Molto divertente :) specialmente le descrizioni degli automobilisti!

    Is this helpful?

    Laramelie said on Jun 13, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Il ciclista è un eroe: un cavaliere pronto quotidianamente a mettere in pericolo sé stesso per il bene comune; è un santo martire che respirando fumi e gas offre in sacrificio la propria vita per espiare i peccati degli egoisti, dei pigri, degli opul ...(continue)

    Il ciclista è un eroe: un cavaliere pronto quotidianamente a mettere in pericolo sé stesso per il bene comune; è un santo martire che respirando fumi e gas offre in sacrificio la propria vita per espiare i peccati degli egoisti, dei pigri, degli opulenti; un grande saggio che con il silezio e a volte solo un gesto comunica la strada da prendere per la salvezza dell'umanità.

    Is this helpful?

    Moludd said on Jun 6, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un vero e proprio trattato filosofico comprensivo di spunti programmatici per rendere il mondo e la nostra vita più bike-friendly. Roba da far ringalluzzire chiunque frequenti le due ruote con una certa assiduità. E comunque in grado di strappare una ...(continue)

    Un vero e proprio trattato filosofico comprensivo di spunti programmatici per rendere il mondo e la nostra vita più bike-friendly. Roba da far ringalluzzire chiunque frequenti le due ruote con una certa assiduità. E comunque in grado di strappare una risata a tutti gli altri.

    Is this helpful?

    Francesca Puliti said on Sep 30, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    un piccolo gioiello di libro per i piccoli grandi eroi urbani contemporanei, i ciclisti.

    Is this helpful?

    Deni said on Apr 29, 2012 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (82)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Mass Market Paperback 160 Pages
  • ISBN-10: 8856500671
  • ISBN-13: 9788856500677
  • Publisher: Il saggiatore
  • Publish date: 2009-05-11
  • Also available as: Others
Improve_data of this book