Francesco Abate, dopo “Piciocus” riunisce sei voci femminili dall’indubbia personalità, per un viaggio in una Sardegna ricca di suggestioni, un mondo che ne racchiude un altro: quello incredibile dell’infanzia.
Ha scritto il 14/11/13
1) L’aragosta. Insignificante2) Educazione sentimentale di fanciulle in luogo di miniere. Bello, bello!3) Un’estate senza Marinella. Vecchio ricordo, ma nessun fratello per condividerlo.4) When you got no soul. Dolce e triste e…viceversa.5) ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 28/08/12
Ne potevo fare tranquillamente a meno...
Ha scritto il 21/07/12
Storie da un'isola di carta
E se sei donne si mettessero insieme per scrivere ognuna una storia?E se queste donne fossero scrittrici sarde, caparbiamente e giustamente convinte che anche i piccoli librai ed editori hanno diritto a non soccombere sotto gli astuti colpi del ...Continua
  • 1 mi piace

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi