Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Piena disoccupazione

Vivere e competere nella società del quaternario

Di ,

Editore: Einaudi

3.9
(7)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Altri

Isbn-10: 8806187171 | Isbn-13: 9788806187170 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1ª ed.

Ti piace Piena disoccupazione?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
La sostenibilità sociale della rivoluzione innescata dall'avvento del quaternario passa per classi dirigenti capaci di prender atto che il vero problema non è quello di combattere il precariato ricorrendo a strumenti che si sono già dimostrati inefficaci, ma di saper gestire la sfida della 'piena disoccupazione' creando crescita, nuove opportunità di lavoro e strumenti di protezione sociale per chi deve affrontare una vita lavorativa piú frammentata. Trovando dunque soluzioni concrete per ridimensionare il potere del capitale apolide. L'America è già pienamente lanciata nella valorizzazione delle opportunità, mentre l'Europa marcia a due velocità: piú dinamici gli anglosassoni, gli scandinavi e la Spagna, piú prudente e timoroso il vecchio 'cuore' italo-franco-tedesco. Intanto la crescita di importanza della Cina consolida 'l'asse Pacifico' a discapito del Vecchio Continente. Paradossalmente il made in Italy nel quaternario avrebbe tutte le carte per giocare una partita vincente a livello globale, a condizione che si affermi una nuova generazione di imprenditori visionari e coraggiosi.
Ordina per
  • 0

    e ancora discutono di lavoro

    dopo la pubblicazione di questo libro (come di altri) si dovrebbe avere il coraggio di finirla con le disquisizioni in punta d'economia, che sappiamo essere una pura e colpevole invenzione. Consigliato a tutti coloro che devono rivedere il loro rapporto con la parola "lavoro" e col suo significat ...continua

    dopo la pubblicazione di questo libro (come di altri) si dovrebbe avere il coraggio di finirla con le disquisizioni in punta d'economia, che sappiamo essere una pura e colpevole invenzione. Consigliato a tutti coloro che devono rivedere il loro rapporto con la parola "lavoro" e col suo significato pratico nella vita di tutti i giorni.

    ha scritto il 

  • 5

    Assolutamente straordinario. Se volete davvero capire qualcosa dell'oggi (e forse del domani), dovete leggerlo. Finalmente qualcuno che sa veramente cos'è un lavoratore, cosa sono i servizi e qual'è la realtà di un mondo in cui il lavoro (cos'è e cosa fa) è cambiato del tutto, in cui le scale di ...continua

    Assolutamente straordinario. Se volete davvero capire qualcosa dell'oggi (e forse del domani), dovete leggerlo. Finalmente qualcuno che sa veramente cos'è un lavoratore, cosa sono i servizi e qual'è la realtà di un mondo in cui il lavoro (cos'è e cosa fa) è cambiato del tutto, in cui le scale di valori si sono invertite e le aspettative sono crollate. Sono argomentazioni su cui da qualche anno si discute nel mondo, ma non in Italia. Sembra proprio che sia proibito. La cosa straordinaria di questo libro è che sia italiano!

    ha scritto il 

  • 4

    Non è un libro semplice, ne' da leggere, ne' da digerire. La coppia G.-N. scrive con grande competenza, con riferimenti e bibliografie davvero ampie - la maggior parte di provenienza non italiana, e già questo è un vanto. Le proposte sono coraggiose, alcune finanche visionarie. Un riflessione sul ...continua

    Non è un libro semplice, ne' da leggere, ne' da digerire. La coppia G.-N. scrive con grande competenza, con riferimenti e bibliografie davvero ampie - la maggior parte di provenienza non italiana, e già questo è un vanto. Le proposte sono coraggiose, alcune finanche visionarie. Un riflessione sul presente da non farsi scappare, per la serietà dell'esposizione, per la vastità dell'oggetto e per la sua grande e stringente attualità.

    ha scritto il