Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Piene di grazia

I volti della donna nell'arte

By Vittorio Sgarbi

(115)

| Hardcover | 9788845268199

Like Piene di grazia ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

"Possiamo immaginare che un libro sui volti della donna sia in realtà un libro sulla storia dell'arte e sulla storia della letteratura, e che io possa raccontare figure di donne che, nella dimensione della creatività, vanno anche oltre la corporeità Continue

"Possiamo immaginare che un libro sui volti della donna sia in realtà un libro sulla storia dell'arte e sulla storia della letteratura, e che io possa raccontare figure di donne che, nella dimensione della creatività, vanno anche oltre la corporeità - come le sante, con la loro iconografia, e le eroine mitologiche. Il mondo femminile nell'arte consente riflessioni, discussioni, e questo libro lo documenta con una serie di esempi che indicano l'arte, il mistero e la seduzione che dalla donna escono, e che rendono la figura femminile anche immateriale. Non è soltanto carnalità o sensualità, o attrazione della bellezza; la figura femminile è simbolo di sogni e desideri, è un'immagine evanescente, che non si riesce mai a raggiungere fino in fondo: è il sogno, è la speranza, è il desiderio. Chi leggerà questo libro non farà fatica a vederlo come uno strumento che al tempo stesso determina la curiosità e si avvicina a risolverla, come se tanti accostamenti, tante illustrazioni di opere d'arte, tanti commenti a testi poetici, potessero se non risolvere quantomeno illuminare il mistero della donna. Un libro di storia dell'arte potrebbe essere quasi esclusivamente un libro sulla donna, tanta è la quantità di opere che la donna ha ispirato dal mondo antico al mondo moderno. Perché la donna è il tema più discusso, più affrontato, più considerato e desiderato fra tutte le manifestazioni letterarie e artistiche dell'uomo".
(Vittorio Sgarbi)

10 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Bello ma pesanteeeee!!!

    Is this helpful?

    Red said on May 29, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    erudito di arte

    Una visione generale sui quadri che rappresentano le Madonne e non solo, ma ogni volto femminile. Sgarbi ocme critico d'arte è davvero coinvolgente. E' un erudito di arte.
    DAvveor interessante questo suo amore per i volti delle donne nell'arte che f ...(continue)

    Una visione generale sui quadri che rappresentano le Madonne e non solo, ma ogni volto femminile. Sgarbi ocme critico d'arte è davvero coinvolgente. E' un erudito di arte.
    DAvveor interessante questo suo amore per i volti delle donne nell'arte che forse ci mancava nel nostro mercato artistico con una spiegazione molto profonda e sensibile.

    Is this helpful?

    Jeaemy said on Feb 17, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Rimane un saggio interessante di per sé, o meglio, un insieme di considerazioni su varie opere d'arte, ma il titolo é decisamente fuorviante, perché il contenuto poco ha a che fare con quello che ci si aspetterebbe, se non per qualche considerazione ...(continue)

    Rimane un saggio interessante di per sé, o meglio, un insieme di considerazioni su varie opere d'arte, ma il titolo é decisamente fuorviante, perché il contenuto poco ha a che fare con quello che ci si aspetterebbe, se non per qualche considerazione sulla figura della Madonna nell'arte medievale e rinascimentale.

    Is this helpful?

    Narelen said on Jan 27, 2013 | 2 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    Note preliminari per un saggio (che non verrà)

    Tra gli aspetti positivi del libro è da notare innanzi tutto la qualità dell’edizione con un efficace montaggio tre testo ed illustrazioni. L’agilità del libro è il risultato non solo dell’impostazione editoriale, ma anche del linguaggio sciolto dell ...(continue)

    Tra gli aspetti positivi del libro è da notare innanzi tutto la qualità dell’edizione con un efficace montaggio tre testo ed illustrazioni. L’agilità del libro è il risultato non solo dell’impostazione editoriale, ma anche del linguaggio sciolto dell’autore. Del resto, Sgarbi conosce bene le regole della comunicazione, anzi fin troppo bene, tanto che questo è il suo pregio ed il suo limite. Abituato ai tempi televisivi, il critico non approfondisce, non sviluppa, non dilunga gli spunti, le intuizioni e le analisi, perché non è nei suoi intenti, né d’altra parte ne ha voglia. Non ci vuole molto così a capire che le premesse dell’introduzione non saranno rispettate nel seguito dell’opera. Si parte dichiarando di voler dar conto del primato della figura femminile nella storia dell’arte. Poi si annuncia una tripartizione dell’opera a seconda del rapporto tra umano e divino (cielo e terra), più l’uno che l’altro e infine senza più il trascendente, ma ci si accorge quasi subito che il corso preso dal saggio critico è tutt’altro: spesso il tema nella singola nota è un altro, spesso la nota risente della sua natura di scritto di occasione cui il titolo del volume trova un remoto aggancio per la sua collocazione.
    Non mancano pagine che suggeriscono pittori, tematiche, linee interpretative di stimolo e interesse. Ciò vale nel recupero di quadri di epoche passate, nonché in pittori più recenti – noti come Balthus e meno noti come Ferruccio Ferrazzi. Ma insomma il volume resta a livello di potenzialità inespressa.
    Al di là di quel che si possa pensare di Sgarbi, questo suo libro dimostra che non ha messo a frutto la sua erudizione: distratto dalla mondanità e dal presenzialismo, il critico si conferma un facondo parlatore quanto un esperto nel campo cui nuoce la fretta, l’eccesso di eclettismo e la troppa fiducia nel proprio gusto rispetto all’avara asperità della ricerca.

    Is this helpful?

    Gabe57 said on Aug 15, 2012 | Add your feedback

  • 3 people find this helpful

    Titolo fuorviante...

    Criticare un critico? Eh eh... Mica è una cosa di tutti i giorni :-)
    Ho preso il libro in biblioteca, attratta da titolo (e quindi presumibilmente dai contenuti) e da copertina (il mio debole per i pre-raffaeliti non è mistero). Ciononostante sono co ...(continue)

    Criticare un critico? Eh eh... Mica è una cosa di tutti i giorni :-)
    Ho preso il libro in biblioteca, attratta da titolo (e quindi presumibilmente dai contenuti) e da copertina (il mio debole per i pre-raffaeliti non è mistero). Ciononostante sono come dire un po'... Perplessa. Il libro non mantiene le promesse fatte nel titolo e sembra più una raccolta di saggi/recensioni di opere scritte per varie situazioni (mostre, eventi, altri saggi...) e rilegate insieme per far cassa. Non che siano scritti male, tutt'altro ma mi aspettavo un taglio totalmente diverse, alcune opere, addirittura, hanno un legame davvero esile con la tematica che il libro dovrebbe trattare. Ci sono spunti, riflessioni e critiche assolutamente interessanti e condivisibili ma sono buttate qua e là come le pennellate di un quadro impressionista. Pennellate di valore sparse, insomma, attorno alle quali c'è un po' di nebbia. Altra cosa, sarebbe stato utile mettere i nomi delle opere sotto o accanto a ciascuna (e non tre pagine prima o dopo, sparse nel testo), insieme alla presunta data di realizzazione e l'indicazione del luogo in cui si trova il dipinto.

    Is this helpful?

    llwellin said on Apr 11, 2012 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (115)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
  • Hardcover 308 Pages
  • ISBN-10: 8845268195
  • ISBN-13: 9788845268199
  • Publisher: Bompiani (Saggi Bompiani)
  • Publish date: 2011-11-16
  • Also available as: Paperback
Improve_data of this book