Pietroburgo

di | Editore: Adelphi
Voto medio di 144
| 31 contributi totali di cui 24 recensioni , 7 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Pietroburgo, 1905. La città è sconvolta dalla tempesta sociale, si moltiplicano i comizi, gli scioperi, gli attentati. Il giovane Nikolaj Apollonovic, che si è incautamente legato a un gruppo rivoluzionario, entra in contatto con Dudkin, nevrotico te ...Continua
AdrianaT.
Ha scritto il 09/02/18
L'animale morente
"'Pietroburgo' è un continuo alternarsi di orgasmo, psicosi, spavento, un groppo di ambasce, incertezze, inquietudini. Come l'intellighenzia russa in quegli anni, i personaggi vivono tutti nell'ansietà di catastrofi, coi nervi tesi, con l'animo inasp...Continua
Malacorda is...
Ha scritto il 12/04/17
Andrea Il Bianco è lo pseudonimo più da stregone che si possa immaginare, ma sin dalle prime righe del prologo risulta evidente che colui che ci sta parlando non è tanto stregone quanto saltimbanco, e ci racconterà una storia a suon di onomatopee, fr...Continua
ktulu81-in...
Ha scritto il 08/09/16
L’opera ruota attorno a due temi che in realtà sono lo stesso: la rivoluzione ed il parricidio, entrambi atti estremi di ribellione all’autorità costituita. San Pietroburgo, città costruita su una palude nell’estremo nord sfidando le condizioni ambie...Continua
Gabe57
Ha scritto il 03/08/16
Capolavoro del simbolismo russo? Può darsi. Ma a un lettore naïf di oggi la matrice del testo sembrebbe piuttosto la stagione espressionista. Tale è lo spessore deformante della rappresentazione dei personaggi principali. La quale di certo è accres...Continua
michael_furey
Ha scritto il 21/06/16
Sospirone.
Ci sono due tipi di genialità artistica nel Novecento, e si possono suddividere facendo il nome di due pittori tra i più grandi di tutti i tempi: Picasso e Malevitch. Bene: Pietroburgo contiene la stessa inestinguibile ansia di Picasso, nel produrre...Continua

AdrianaT.
Ha scritto il Feb 09, 2018, 09:11
La brina gelata irrorava le strade e le prospettive, i marciapiedi e i tetti. Irrorava i passanti, prodigando raffreddori; infreddature e influenze si insinuavano assieme al pulviscolo della pioggia nel bavero alzato dello studente di ginnasio, di qu...Continua
Pag. 11
Lilicka
Ha scritto il Mar 14, 2010, 19:11
"Incombevano strane giornate nebbiose: passava il velenoso ottobre; la polvere volava per la città in bruni vortici; e docilmente si posava sulla terra la porpora frusciante, per turbinare e rincorrersi ai piedi degli uomini, e per sussurrare, intrec...Continua
Pag. 62
Lilicka
Ha scritto il Mar 14, 2010, 19:07
"Le stanze erano piccole: e ciascuna occupata da un unico oggetto: nella minuscola camera l'oggetto enorme era il letto; il bagno nel minuscolo bagno; nel salotto l'alcova azzurrognola; il tavolo con la credenza nella stanza da pranzo; e nella stanza...Continua
Pag. 47
Lilicka
Ha scritto il Mar 14, 2010, 19:04
"Le strade di Pietroburgo posseggono un'indubbia qualità: trasformano in ombre i passanti."
Pag. 27
Lilicka
Ha scritto il Mar 14, 2010, 19:03
"In autunno la strada di Pietroburgo ti penetra le ossa; e raggela il midollo spinale, e pizzica; e quando te ne allontani, recandoti in un luogo chiuso, la strada continua a scorrerti nelle vene come una febbre."
Pag. 21

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi