Pinna morsicata

Di

Editore: Marcos y Marcos (Gli scarabocchi)

3.3
(12)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 170 | Formato: Copertina morbida e spillati

Isbn-10: 8871687205 | Isbn-13: 9788871687209 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Ti piace Pinna morsicata?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Nuotando pinna a pinna, si sorride, si litiga e si scambiano i segreti. Si diventa molto di più che semplici compagni di rotta.

Era l’avventuroso Pinna Morsicata del Clan di Muso Lungo, saltava sulle onde a perdifiato. La cicatrice sulla pinna lo rendeva unico, speciale. Adesso invece si lascia trasportare dalla corrente, lontano dal suo Clan, senza rotta né compagnia. Pinna Morsicata ha perso la gioia, e quando un delfino perde la gioia, perde tutto. Si è spezzato il cuore con le sue pinne e non vuole parlarne con nessuno: pensa solo a scomparire in fondo al mare. Che buio, laggiù. Tutto quel mare che ti schiaccia, nemmeno una creatura intorno. Poi, di colpo, una voce. C’è un pesce giallo a forma di valigia. “Ho un guasto alle code, continuo a colare a picco, potresti nasarmi in su?” Unire le rotte è necessario. “Porto al sicuro questo pesce a spigoli e poi sparisco di nuovo con la mia tristezza” pensa Pinna Morsicata. Ma è difficile scomparire come si deve, quando ci si ritrova qualcuno tra le pinne. Spigolo conosce tutte le lingue del mondo d’acqua. Ha navigato in molti mari. Anche lui ha perso qualcosa. Nuotando pinna a pinna, si sorride, si litiga e si scambiano i segreti. Si diventa molto di più che semplici compagni di rotta. Insieme si nuota più veloci, più leggeri, e si può affrontare tutto: anche il ghigno beffardo di uno squalo.

Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    2

    stare sulle pinne (spoilerooooni)

    Sono alla ricerca di un libro per ragazzi di fascia d'età 12-14 anni. Voglio un libro però che sia scritto da un contemporaneo. Ho sempre nel cassetto una piccola riserva di classici come 'Sacchetto d ...continua

    Sono alla ricerca di un libro per ragazzi di fascia d'età 12-14 anni. Voglio un libro però che sia scritto da un contemporaneo. Ho sempre nel cassetto una piccola riserva di classici come 'Sacchetto di biglie'. 'L'amico ritrovato', 'La fattoria degli animali'. Ma voglio qualcosa che faccia presa subito. E che sia scorrevole.
    Qualche giorno fa ho visto la pubblicità di questo libro e ho pensato alla risposta 'cetaceo/ittica' a 'Abbaiare stanca'.
    Per essere scorrevole è scorrevole (e per un romanzo per ragazzi non è dettaglio da poco). La trama si costruisce però intorno ad un presupposto che riguarda il protagonista, ma prima di arrivare a capire cosa sia realmente successo, si gira intorno intorno intorno intorno ciurlando nel manico. Alla fine il gioco non vale più di tanto la candela. E' qualcosa che riguarda i rapporti umani, cosa non certo lieve ma... Bè #mistozitto...
    Altro dettaglio: in un libro per ragazzi non è obbligatorio il lieto fine. La vita è tutt'altro che rose e fiori... se si tratta di rose son tutte spine: è vero bisogna farlo capire ai ragazzi che la vita è tragicomica (più la prima che la seconda). Ma in questo insegnamento occorrerebbe lasciare anche la SPERANZA: altrimenti un 12/13enne si potrebbe domandare ragionevolmente che motivo c'è a vivere e diventar grandi. Qui manca quella luce.
    E' stato un amore a prima vista non sbocciato: a fine mese l'autore viene a Milano a parlare di questo libro e già subito mi ero proiettato a partecipare all'evento.
    Non ci andrò, invece.

    ha scritto il 

  • 0

    Credo di aver letto abbastanza libi di Cristiano Cavina, per dire che nella sua vita è successo qualcosa di importante, qualcosa che però, per la prima volta, non è riuscito a raccontare mettendosi a ...continua

    Credo di aver letto abbastanza libi di Cristiano Cavina, per dire che nella sua vita è successo qualcosa di importante, qualcosa che però, per la prima volta, non è riuscito a raccontare mettendosi a nudo in prima persona e ha avuto bisogno di Pinna Morsicata per fargliela dire. Pinna Morsicata, delfino solitario e scontroso, nasconde un segreto e una storia che pian piano si svelerà grazie alla presenza di un grande amico. In fondo, chi non ha segreti? Chi non ha sbagliato? I segreti però, una volta svelati, sono spesso meno drammatici di come li si crede o semplicemente non sono stati vissuti per quello che erano, semplici errori. E solo un vera amicizia può mostrarceli realmente.
    Sotto l’aura della favola marina, non so perché ma ho visto una grande sofferenza, un bisogno di esternare, ma al tempo stesso l’incapacità di perdonarsi (i nostri peggiori giudici siamo senza ombra di dubbio noi stessi), la paura di affrontare le proprie mancanze, il rendersi conto che c’è un momento nel quale, anche se si è perdonato, non si può tornare indietro ed essere felici come prima.
    Questo libro mi è arrivato come dono a termine di una giornata difficile, mi ha fatto pensare a quanto sono fortunata, anche quando tutto sembra dire il contrario, con una dedica bellissima che a un certo punto mi ricorda che la vita, come i libri di Cristiano Cavina, può farti sorridere, ma può anche farti piangere, perché “la vita questo fa”.
    Quindi, grazie per il regalo, per averlo pensato e per quello che vedo, probabilmente io sola, tra le righe blu di questo libricino.

    ha scritto il