Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Pioggia nera su Tokyo

Di

Editore: Garzanti Libri

3.8
(228)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 351 | Formato: Altri

Isbn-10: 8811665132 | Isbn-13: 9788811665137 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: G. Pannofino

Disponibile anche come: Paperback

Genere: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Ti piace Pioggia nera su Tokyo?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
John Rain si è operato agli occhi per assomigliare ancora di più a unorientale. Durante la guerra del Vietnam ha lavorato per la CIA. Tornato inGiappone, è diventato un killer. Lavora su commissione. Non importa chi lopaga, la sola cosa che conta è andare a segno. La sua specialità: omicidi chesembrano morti naturali utilizzando tecnologie d'avanguardia. Ricevel'incarico di eliminare Yasuhito kawamura, un corrotto funzionariogovernativo: lo segue in metropolitana e grazie a un sofisticato sistemaelettronico gli provoca un arresto cardiaco e la morte. La settimanasuccessiva incontra per caso la figlia della sua vittima, Midori, una giovanee bella pianista jazz. Ma nel frattempo qualcuno sta iniziando a cercarlo.
Ordina per
  • 4

    Avvincente.

    Mi sono scoperta una grande fan di Eisler, in più adoro la figura di John Rain. Molti passaggi del romanzo fanno comprendere al lettore (o a chi, come me, ha letto inavvertitamente prima il quarto libro della saga) chi è veramente John (o Junichi come dir si voglia) e chi e che cosa sono i fantas ...continua

    Mi sono scoperta una grande fan di Eisler, in più adoro la figura di John Rain. Molti passaggi del romanzo fanno comprendere al lettore (o a chi, come me, ha letto inavvertitamente prima il quarto libro della saga) chi è veramente John (o Junichi come dir si voglia) e chi e che cosa sono i fantasmi del passato che lo governano e che l'hanno portato ad essere l'uomo che è.
    Freddo ed estremamente paranoico quando si tratta di fare il suo lavoro, è comunque un uomo ancora in grado di provare sentimenti umani.
    Vedrò come continuerà nei prossimi libri, intanto per me quattro stelle meritatissime!

    ha scritto il 

  • 3

    1° Serie con John Rain

    Giallo avventura con ambientazione Giapponese in cui si mischia giallo tradizionale con investigazione, spionaggio e conseguenze della guerra in Vietnam.
    Mi è piaciuta l'ambientazione e i personaggi, anche se trovo un po' affrettato l'epilogo finale. Il modo in cui il protagonista ritrova c ...continua

    Giallo avventura con ambientazione Giapponese in cui si mischia giallo tradizionale con investigazione, spionaggio e conseguenze della guerra in Vietnam.
    Mi è piaciuta l'ambientazione e i personaggi, anche se trovo un po' affrettato l'epilogo finale. Il modo in cui il protagonista ritrova ciò che cercava mi è sembrato un po' rocambolesco e poco in linea con il resto della storia. Peccato perché se no avrei potuto dare una valutazione migliore.

    ha scritto il 

  • 3

    Me l'ero tenuto da parte per leggerlo quando avessi avuto un pò di tempo con un pò di calma. Le attese erano forse troppe. John Rain Rambo è troppo "troppo". La storia del CD è un pò ridicola (tipo l'auto distruzione criptativa...) e il finale lascia perplessi. Cmq si fa leggere. Vediamo il secon ...continua

    Me l'ero tenuto da parte per leggerlo quando avessi avuto un pò di tempo con un pò di calma. Le attese erano forse troppe. John Rain Rambo è troppo "troppo". La storia del CD è un pò ridicola (tipo l'auto distruzione criptativa...) e il finale lascia perplessi. Cmq si fa leggere. Vediamo il secondo....

    ha scritto il 

  • 4

    Thriller d'atmosfera, con ottime scene di combattimento affaticate da una trama con forse qualche momento zuccheroso di troppo.

    Se vi piace l'idea di Un Giappone marcio lontano dalle idealità dei nostri giappominkia nostrani (sic) fateci un pensierino.

    ha scritto il 

  • 2

    Mi aspettavo molto di più da Eisler, ma in questo primo romanzo non ho trovato quell'autore d'azione di cui avevo sentito parlare. John Rain, ex veterano del Vietnam e ora killer prezzolato, metà americano e metà giapponese, è un personaggio abbastanza originale, ma troppo supereroe. La trama si ...continua

    Mi aspettavo molto di più da Eisler, ma in questo primo romanzo non ho trovato quell'autore d'azione di cui avevo sentito parlare. John Rain, ex veterano del Vietnam e ora killer prezzolato, metà americano e metà giapponese, è un personaggio abbastanza originale, ma troppo supereroe. La trama si rivela inconcludente, forse in modo voluto per incoraggiare la lettura dei capitoli seguenti, ma il risultato è quello di lasciare il lettore abbastanza interdetto. Magari leggerò i prossimi e mi ricrederò.

    ha scritto il 

  • 4

    Il libro scorre molto bene.
    E' scritto con cognizione di causa ma a mio avviso ha un buco nel finale, la parte meno convincente del libro.

    Impressionante la semplicità con cui viene descritto quando il protagonista "svolge i suoi compiti".

    ha scritto il 

  • 2

    Action-Thriller scritto non malissimo, c'è di molto peggio.
    Parecchie forzature fungheggiano qua e là. Per esempio il protagonista quarantenne che in vari randori di judo al Kodokan è così forte, rapido e tosto da suonarle allegramente a ventenni agonisti che si allenano otto ore, mi ...continua

    Action-Thriller scritto non malissimo, c'è di molto peggio.
    Parecchie forzature fungheggiano qua e là. Per esempio il protagonista quarantenne che in vari randori di judo al Kodokan è così forte, rapido e tosto da suonarle allegramente a ventenni agonisti che si allenano otto ore, minimo, al giorno. Chiunque ha esperienza di judo agonistico non può che farsi una risata. Su Wikipedia leggo che l'autore è cintura nera di judo e resto perplesso.
    Per non parlare delle assurdità di certe "protezioni" di dati informatici che possono essere letti da un CD, ma non possono essere copiati pena la distruzione (?), fisica e logica, dei dati su esso. Tutto ciò è assurdamente ingenuo e tanta ignoranza muove a commozione: se un bit viene letto da un processore vuol dire che il suo contenuto è residente nella sua memoria ERGO è già "copiato" de facto, basta riprodurre lo stato di quello specifico registro (buffer) in un'altro registro. Per compiere un'operazione del genere non serve un super-hacker della NSA. D'accordo che si tratta di fiction ma un minimo di aderenza alla realtà ci vuole perchè il passo dall'action-thriller al pathetic-thriller è breve.
    Ho letto questo romanzo perché interessato all'ambientazione giapponese (ai tempi mi piacque molto Sol levante di Crichton) ma sono rimasto un po' deluso. Non mi aspettavo un capolavoro ma speravo in qualcosa di più, almeno precisione sugli aspetti "tecnici".

    ha scritto il 

  • 4

    <Negli Stati Uniti Barry Eisler è considerato l¹astro emergente del romanzo d'azione, da quattro anni consecutivi finalista del prestigioso Gumshoe Award per il miglior thriller. ...Tra palestre di judo e hostess bar, i suoi romanzi tutti ritmo e azione raccontano una Tokyo inedita e nera, dov ...continua

    <Negli Stati Uniti Barry Eisler è considerato l¹astro emergente del romanzo d'azione, da quattro anni consecutivi finalista del prestigioso Gumshoe Award per il miglior thriller. ...Tra palestre di judo e hostess bar, i suoi romanzi tutti ritmo e azione raccontano una Tokyo inedita e nera, dove le luci al neon proiettano riflessi dai colori lividi sull¹asfalto scivoloso di pioggia. A dare potenza alle sue trame è il personaggio di John Rain, padre giapponese e madre americana, reduce del Vietnam, esperto di arti marziali. Veloce e silenzioso, prudente ed efficace, ama il jazz e il whisky single malt>.

    ha scritto il