Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Piombo e sangue

Di

Editore: Guanda

3.9
(307)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 264 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Francese , Spagnolo , Catalano

Isbn-10: 8882464628 | Isbn-13: 9788882464622 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: M. Hannau

Disponibile anche come: Paperback , Tascabile economico , Copertina rigida

Genere: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Ti piace Piombo e sangue?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
In una località della provincia americana fra le Montagne Rocciose,Personville, un investigatore privato viene chiamato dal direttore delgiornale locale per un motivo imprecisato. Appena il tempo di arrivare esubito vede morire il giornalista rimanendo invischiato in un traffico dicriminalità insospettabile per una città così piccola. Un magnate senzascrupoli, un capo della polizia corrotto, una sfilza quanto mai varia ecolorita di gangster e poi Dinah Brand, una giovane donna avida e ambiziosache sembra sedurre e manovrare tutti, salvo restare lei stessa vittima delproprio gioco. Sono questi i personaggi di un'impressionante sequela diomicidi, sparatorie, inseguimenti e colpi di scena.
Ordina per
  • 4

    Dashiell Hammett rompió todos los moldes, creando un nuevo estilo narrativo con esta soberbia novela negra. La narración fue pionera, y supuso un gran estímulo para todos los amantes de este ...continua

    Dashiell Hammett rompió todos los moldes, creando un nuevo estilo narrativo con esta soberbia novela negra. La narración fue pionera, y supuso un gran estímulo para todos los amantes de este género. Incluso los "Western" americanos se vieron influenciados por ella. El relato comienza con la llegada de un duro detective a una ciudad totalmente corrupta, en la que impera el gangsterismo, el terror, y la crueldad sin límites. Sus páginas están impregnadas de denuncia social, de frialdad y de violencia extrema. Para ello hace uso de una trama ágil, dinámica, a la que la acompañan unos fluidos y sorprendentes diálogos. La vida vale poco o más bien nada. Lo único que interesa es el poder por el poder, y el enriquecerse rápidamente con dinero fácil. Para mí es todo un hito y un referente, ya que innovó en las formas de la nueva novela policiaca. Muy buena.

    ha scritto il 

  • 4

    Ciudad venenosa

    No me ha decepcionado, la he disfrutado bastante. Cosecha roja es una de las novelas que inauguró el género negro, tiene una gran influencia y por eso su argumento ha sido imitado hasta la saciedad ...continua

    No me ha decepcionado, la he disfrutado bastante. Cosecha roja es una de las novelas que inauguró el género negro, tiene una gran influencia y por eso su argumento ha sido imitado hasta la saciedad tanto en la literatura como en el cine (por ejemplo en Por un puñado de dólares). A pesar de que la novela ha perdido frescura por dichas imitaciones, tiene todos los elementos para que los aficionados al color negro se lo pasen en grande. Tipo duro que llega a ciudad dominado por criminales, mucha violencia, cadáveres a montones, mujeres malas y hombres peores. El antihéroe que no tiene escrúpulos en hacer lo que haga falta para cumplir su objetivo de limpiar la ciudad. En la comparación del agente de la Continental con Marlowe me quedo con este último. Marlowe me cae mejor, es mas honesto.

    _________________

    ha scritto il 

  • 5

    Ascensore per l'inferno

    Questo è un Hammett che colpisce duro, l'incarnazione dell'hard boiled, che ha il coraggio di mandare uno dei suoi investigatori privati nel bel mezzo di un paese pregno di corruzione e violenza a ...continua

    Questo è un Hammett che colpisce duro, l'incarnazione dell'hard boiled, che ha il coraggio di mandare uno dei suoi investigatori privati nel bel mezzo di un paese pregno di corruzione e violenza a nome Personville, e abbandonarlo a quell'inferno in balia dei giochi strategici per sopravvivere. Un piacere leggerlo.

    ha scritto il 

  • 4

    Yōjinbō-pulp

    A Sergio Leone il film di Kurosawa piacque moltissimo. Così tanto da clonarlo letteralmente dal Giappone delle katana al western delle colt. La casa di produzione di Kurosawa s'incazzò assai ...continua

    A Sergio Leone il film di Kurosawa piacque moltissimo. Così tanto da clonarlo letteralmente dal Giappone delle katana al western delle colt. La casa di produzione di Kurosawa s'incazzò assai sguainando - per grossa fortuna di Leone e indirettamente nostra, avvocati non sciabole forgiate milleseicento volte. Kurosawa poi sul pagamento dei diritti abbozzò. E fece bene perché se Leone il film lo fece nel '64 copiando Kurosawa nel '61, già nel '29 Raccolto Rosso (o Piombo e Sangue) di Hammett proponeva un plot simile e con l'aggravante che le parti in causa sono sei e non due.

    Questo lo rende un po' farraginoso e improbabilmente pulp, ma tra bevute di gin corretto al laudano, maliarde smagliate, ceffi dicktracyani e sparatorie che incendiano speakeasy come distillerie clandestine ci sono pagine e ritrattini memorabili.

    Incluso il fatto che Continental Operator, non ha nome, come lo straniero senza nome di "per un pugno di dollari" ma resta impermeabile al fascino delle bellone pur essendo un omaccio tracagnotto invece del bastardo "alto bello e fatto bene" di Clint E.

    Per fan? Sìa, ma non sentite tarantinescamente una certa attrazione per una storia dove il vecchio Elihu, patriarca perverso, corrompe cops, suborna sindacalisti, aborre angioletti, bistratta bastardi, demolisce doviziose donzelle, e quando s'accorge che gli spiriti evocati per riprendersi la città dopo il favor reso, pensano di tenersela e che l'Operatore della Continental Investigation Agency interpreta l'incarico di ripulirla, letteralmente?

    Merita, eh sì.

    ha scritto il 

  • 3

    Parte bene ma si degrada in fretta in una trama inutilmente aggrovigliata e un proliferare interminabile di personaggi senza un perché. Troppo "piombo e sangue", troppo di tutto, l'impressione è ...continua

    Parte bene ma si degrada in fretta in una trama inutilmente aggrovigliata e un proliferare interminabile di personaggi senza un perché. Troppo "piombo e sangue", troppo di tutto, l'impressione è quella di una prova generale in cui pur presenti tutti gli ingredienti di stile ed atmosfera dei romanzi successivi paiono gettati lì un po' a caso in dosi incontrollate. Per fortuna Hammett sa scrivere e tanto basta.

    ha scritto il 

  • 3

    Questo libro parte proprio bene. Un noir con un gran tiro, una storia ingarbugliata, gangster, imbroglioni, pupe e maliarde crudeli e, soprattutto, un tipo duro e cinico come solamente il tipico ...continua

    Questo libro parte proprio bene. Un noir con un gran tiro, una storia ingarbugliata, gangster, imbroglioni, pupe e maliarde crudeli e, soprattutto, un tipo duro e cinico come solamente il tipico agente della Continental di Hammet può essere. Purtroppo, però, la storia non riesce a reggere la durata del romanzo e dopo una prima metà fulminante si sentono un po' di scricchiolii e si ha l'impressione che l'autore abbia voluto tirarla troppo per le lunghe. Comunque è una lettura piacevole soprattutto per gli amanti del genere noir americano. E qui, in effetti è una questione di gusti. L'hard boiled americano classico ha per me un fascino particolare, cinici detective, donne belle e malvage, cattivi duri ed improbabili tanto da essere anche un po' comici. Troppo bello! Non è che siano romanzi migliori di altri è che come diceva Sordi: " L'Americano non magna spaghetti!" E' come un specie di fascino esotico. Sono storie lontane da noi e per questo mi sembrano più affascinanti. Forse proprio per questo non sono un amante del genere nero italiano che conta grandi autori e bellissimi romanzi ma che, per il mio personalissimo gusto mi sembra troppo legato alla cronaca nera, troppo realistico.... troppo vero e per questo tende a risultarmi tremendamente disperato. Ecco perché anche un libro un po' improbabile come questo qui alla fine può risultare un piacevole diversivo

    ha scritto il 

  • 4

    Red

    Violento, nero e ironico quanto basta per essere un buon noir. Dal primo Hammett avevo notato l’assenza di quelle fatalone che animano i romanzi di Chandler, Chase e Macdonald. In questo in cui ne ...continua

    Violento, nero e ironico quanto basta per essere un buon noir. Dal primo Hammett avevo notato l’assenza di quelle fatalone che animano i romanzi di Chandler, Chase e Macdonald. In questo in cui ne appare una carina e abbastanza sensuale lui cosa fa? La descrive più di una volta con la calze smagliate...

    Red http://www.youtube.com/watch?v=zXS4PgiA21c

    ha scritto il 

  • 4

    Todo un clásico. Detective semialcohólico, marrullero y canalla.Chica madura, de buen ver, interesada y pelín atormentada. Policías corruptos, colección de mafiosos con apodos sugerentes ("El ...continua

    Todo un clásico. Detective semialcohólico, marrullero y canalla.Chica madura, de buen ver, interesada y pelín atormentada. Policías corruptos, colección de mafiosos con apodos sugerentes ("El susurro")y muertos a punta pala. Vamos, toda una gozada en blanco y negro

    ha scritto il 

  • 5

    Il miglior romanzo di Hammett? Probabilmente. Nulla è fuori posto o superfluo. Un rigore narrativo da far impallidire gli scrittori odierni e che ricorda, per la sua precisione e freddezza, un ...continua

    Il miglior romanzo di Hammett? Probabilmente. Nulla è fuori posto o superfluo. Un rigore narrativo da far impallidire gli scrittori odierni e che ricorda, per la sua precisione e freddezza, un rapporto della polizia. Continental Op è un protagonista senza nome e senza storia calato in una città ormai al di là del bene e del male, una scheggia impazzita di giustizia brutale ed efficiente. Personville (Poisonville?) è la summa di tutte le città dell'hard boiled, dalla Los Angeles di Chandler alla Basin City di Miller. La somma di questi due elementi? Eccezionale.

    ha scritto il 

  • 4

    Los personajes de Hammett ganan peso cuando describen lo que sueñan, es el mejor en eso. Ya ocurre en "La llave de cristal". Creo que sus novelas parecen algo simple y, en realidad, son ...continua

    Los personajes de Hammett ganan peso cuando describen lo que sueñan, es el mejor en eso. Ya ocurre en "La llave de cristal". Creo que sus novelas parecen algo simple y, en realidad, son construcciones muy complejas. Merece la pena.

    ha scritto il