Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Pippi Calzelunghe

Di

Editore: Salani

4.3
(1385)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 273 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Portoghese , Tedesco , Spagnolo , Francese , Svedese , Olandese

Isbn-10: 8884519357 | Isbn-13: 9788884519351 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Donatella Ziliotto , Annuska Palme Larussa , Ingrid Vang Nyman

Disponibile anche come: Copertina rigida , Altri , Copertina morbida e spillati , Tascabile economico

Genere: Children , Fiction & Literature , Humor

Ti piace Pippi Calzelunghe?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
"Un tempo avevo paura di rimanere in casa da sola, ma ora non più, perché Pippi è con me" ha scritto ad Astrid Lindgren una bambina giapponese. "Pippi Calzelunghe" è un libro conosciuto in tutto il mondo e tradotto in 54 lingue, di cui l'ultima dell'elenco è lo zulù. Anche voi troverete in Pippi una compagna forte, allegra, furba e ricchissima; vive sola a Villa Villacolle e non ha paura di niente: sta benissimo anche senza genitori, perché così nessuno le dice quando è ora di andare a letto o le insegna le buone maniere, che non servono a nulla se non si è veramente generosi. E Pippi, appunto, lo è. Leggete le sue avventure e vi sentirete, come lei, tanto forti da sollevare un cavallo. Età di lettura: da 7 anni.
Ordina per
  • 4

    LA BAMBINA PIù FORTE DEL MONDO FA COLPO

    é incredibile che questa BAMBINA ha tutto ma proprio tutto: forza, intelligenza e ricchezza, ma non ha dei genitori con cui stare. Non fatevi ingannare da quello che vi ho appena detto perchè è divertente e MOLTO PIACEVOLE DA LEGGERE!

    ha scritto il 

  • 4

    Un libro per bambini molto bello, insegna a non aver paura della solitudine e che la generosità è la ricetta per star bene e avere poi tanti amici. Anche chi si dimostra indipendente e sicuro di se, ha bisogni di amici veri.

    ha scritto il 

  • 3

    "Sai Tommy, per suonare un piano senza piano ci vuole un bell'esercizio, prima di imparare!"

    Quanto è lontana Pippi Calzelunghe dai nostri bambini iperprotetti?
    Non correre, non sudare, non ti sporcare, mangia più piano... aspetta, fermati, non ridere, fai il serio...
    Quanto spazio siamo disposti, noi adulti, a concedere ai nostri bambini affinché imparino a sperimentarsi e a dialogare c ...continua

    Quanto è lontana Pippi Calzelunghe dai nostri bambini iperprotetti? Non correre, non sudare, non ti sporcare, mangia più piano... aspetta, fermati, non ridere, fai il serio... Quanto spazio siamo disposti, noi adulti, a concedere ai nostri bambini affinché imparino a sperimentarsi e a dialogare con la vera dimensione di loro stessi? Siamo in un'epoca diversa perché Pippi nasce in un contesto sociale restringente e bigotto e la sua irriverenza scaturisce semplicemente dal desiderio dell'autrice di libertà e di emancipazione da una società troppo pressante, tuttavia la storia della ragazzina dai capelli rossi può essere calata tranquillamente ai giorni nostri, in cui la tutela dell'infanzia, anziché consapevolizzare i fanciulli nell'esercizio dei loro diritti, ha finito per tarpargli le ali e per renderli dei soldatini dalle alte qualità prestazionali (i fanciulli di oggi hanno dimenticato il gioco del nascondino e della campana in virtù di eccellenti performance nel campo del nuoto, della danza ecc...). Il diritto al gioco e al tempo libero si sono trasformati nel bieco premio di consolazione per un alto voto scolastico! Per fortuna che Pippi c'è! Con la sua spontaneità, la sua allegria, la sua esuberanza... e ci aiuta ad immergerci in un mondo bello dove, a regnare, può solo la fantasia! E forse ha ragione la protagonista del racconto quando esclama: "Le persone grandi non si divertono mai; hanno solo molto da lavorare, degli abiti buffi, i calli e le tasse comunali. E poi sono pieni di superstizioni e di fisime: credono per esempio che succeda chissà cosa, magaridi taglairsi, se ci si infila il coltello in bocca."

    Pippi Calzelunghe è un libro che stranamente ho letto solamente da adulta (anche perché da piccola ero un bel po' pigra in fatto di lettura) e con piacere mi ha innescato nella memoria i dolci ricordi di un'infanzia trascorsa a giocare con gli amici giù nel cortile. Mi domando, sarà ancora possibile lasciare i nostri ragazzi in strada a compiere le mirabolanti avventure di Pippi? O ci resta da consolarci unicamente con la lettura di questo romanzo?

    ha scritto il 

  • 5

    Amato alla follia nell'infanzia, letto e riletto mille volte...Pippi era tutto ciò che avrei voluto essere e la vita che sognavo a 8/9 anni...ma si rilegge con molto piacere anche da adulti. Bellissima anche la serie TV.

    ha scritto il 

Ordina per