Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Pittura ed esperienze sociali nell'Italia del Quattrocento

Di

Editore: Einaudi

4.2
(77)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 152 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese

Isbn-10: 8806158104 | Isbn-13: 9788806158101 | Data di pubblicazione: 

Genere: History

Ti piace Pittura ed esperienze sociali nell'Italia del Quattrocento?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    senza pesantezza

    Scorrevole e piacevole, per nulla pesante, ripetitivo o nozionistico.
    Si possono affrontare argomenti legati alla conoscenza di usi, condizioni sociali e caratteristiche di un'epoca anche in questo modo e Baxandall ci riesce, per fortuna per chi deve leggerlo per un esame o per cultura personale. ...continua

    Scorrevole e piacevole, per nulla pesante, ripetitivo o nozionistico. Si possono affrontare argomenti legati alla conoscenza di usi, condizioni sociali e caratteristiche di un'epoca anche in questo modo e Baxandall ci riesce, per fortuna per chi deve leggerlo per un esame o per cultura personale.

    ha scritto il 

  • 4

    Devo dire che è un libro proprio ben fatto. Analizza lo sviluppo dell'arte nel suo passaggio fondamentale, ovvero tra l'arte quasi artigianato medievale al valore dell'artista moderno. Il libro scorre che è una meraviglia.

    ha scritto il 

  • 4

    Interessante libro che spiega i rapporti tra la storia dell'arte e la storia sociale. Libro antropologico oltre che di storia dell'arte. Spiega l'importanza della vista e dell'occhio nel 400 e come i fruitori dell'epoca guardavano le opere dei grandi maestri. Lo consiglio agli appassionati di art ...continua

    Interessante libro che spiega i rapporti tra la storia dell'arte e la storia sociale. Libro antropologico oltre che di storia dell'arte. Spiega l'importanza della vista e dell'occhio nel 400 e come i fruitori dell'epoca guardavano le opere dei grandi maestri. Lo consiglio agli appassionati di arte e di storia ma anche a tutti in generale, Baxandall scrive bene ed è un ottimo punto di partenza per analizzare la società del Rinascimento.

    ha scritto il 

  • 4

    Per me è stato un testo di enorme importanza, in grado di veicolare parte degli studi fatti dopo e di correggere parte di quelli fatti prima.
    Testo affascinante pur nella sua specificità, raccona molto più di quello che nel titolo sembra promettere.

    ha scritto il