Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Playlist

La musica è cambiata

Di

Editore: Rizzoli

3.7
(202)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 439 | Formato: Altri

Isbn-10: 8817011878 | Isbn-13: 9788817011877 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Paperback

Genere: Musica , Da consultazione , Textbook

Ti piace Playlist?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Questo libro è una guida in un nuovo mondo di canzoni. Anzi, in un vecchiomondo di canzoni, un tempo aperto alle visite a pagamento solo in determinatiorari, e con certe sale chiuse al pubblico, e che ora è aperto a tutti, conbiglietto ridotto, 24 ore su 24. È venuto il momento di cominciare araccontare la musica di cui è fatta la vita non attraverso cronologie, epopee,genealogie, storie del rock ed enciclopedie di artisti, ma raccontando la cosavera: le canzoni.
Ordina per
  • 4

    Un po' relegato alla dimensione "musica dei quarantenni italiani", quindi pop a profusione e anni '80 come se piovesse, ma la formula e l'impaginazione sono molto carini.

    ha scritto il 

  • 2

    i gusti sono personali e non si discutono. ma l'impressione generale è di superficialità, alcuni dati riportati non sono esatti e nel complesso è inutile per gli appassionati (e irritante: come si fa a non sapere che Gillian Gilbert dei New Order è una donna!?!), per gli altri non so.

    ha scritto il 

  • 1

    Osceno tutto:

    i gusti musicali di Sofri e la scelta delle canzoni da inserire in questa playlist che un centinaio di persone che conosco avrebbero potuto compilare in modo più degno.
    Qualche esempio:
    1 - Mancano i Portishead, i Rage Against the Machine, Syd Barrett, Robert Wyatt...
    2 - Ci son ...continua

    i gusti musicali di Sofri e la scelta delle canzoni da inserire in questa playlist che un centinaio di persone che conosco avrebbero potuto compilare in modo più degno.
    Qualche esempio:
    1 - Mancano i Portishead, i Rage Against the Machine, Syd Barrett, Robert Wyatt...
    2 - Ci sono i Pooh (e tanti altri...)
    3 - Di De André, per esempio, mancano brani tratti da Creuza de Mà, Nuvole e Anime Salve
    4 - I Beatles vengono definiti miglior autori e performer (non ho il libro sotto mano, scusate) della storia. Ok, autori ci può anche stare, ma esecutori proprio no.

    Non fosse che il sottotitolo del libro è 2000 e "passa canzoni di cui non potete fare a meno"... Dei Pooh, degli Wham e di Ligabue ne faccio volentieri a meno.

    ha scritto il 

  • 4

    Gli appassionati di liste - come me - impazziranno per questo libro.
    È una esposizione ragionata, cantante per cantante, della musica dell'ultimo secolo.
    Per ogni artista Sofri ha effettuato una cernita delle canzoni più significative, con commenti mai banali.
    Godibilissimi anch ...continua

    Gli appassionati di liste - come me - impazziranno per questo libro.
    È una esposizione ragionata, cantante per cantante, della musica dell'ultimo secolo.
    Per ogni artista Sofri ha effettuato una cernita delle canzoni più significative, con commenti mai banali.
    Godibilissimi anche i trafiletti ' a tema'
    Col tempo ho provato a ricostruire la sua playlist sul mio IPod. Mi sono fermato alla C, ed ho capito che i gusti dell'autore ed i miei si sfiorano, di tanto in tanto.
    Ciò non toglie che il libro sia, per me, molto gustoso e mi capiti spesso di rileggerlo o di consultarlo.
    Consigliato, anche a tre anni di distanza dall'uscita.

    ha scritto il 

  • 3

    Il grande Bignami del rock

    Vale una messa dargli un'occhiata da consultazione: si tratta di un elenco, a mo' di dizionario di artisti musicali italiani ed internazionali, evergreen e alternativi. Una playlist soggettiva, a volte discutibile: de gustibus per quanto rigurda la selezione degli artisti e nella fattispecie dei ...continua

    Vale una messa dargli un'occhiata da consultazione: si tratta di un elenco, a mo' di dizionario di artisti musicali italiani ed internazionali, evergreen e alternativi. Una playlist soggettiva, a volte discutibile: de gustibus per quanto rigurda la selezione degli artisti e nella fattispecie dei grandi assenti e delle presenze poco giustificate di certe canzoni citate tra le imperdibili.

    ha scritto il 

  • 5

    La musica è cambiata

    Da questo presupposto parte Luca Sofri per spiegare come l'avvento dell'mp3 riporta noi trentenni e più alle nostre origini: la compilation fatta su musicassetta.
    E allora svincolato dall'obbligo del lp intere, Sofri promone un'impressionante elenco di cantanti e gruppi ognuno con cenni bio ...continua

    Da questo presupposto parte Luca Sofri per spiegare come l'avvento dell'mp3 riporta noi trentenni e più alle nostre origini: la compilation fatta su musicassetta.
    E allora svincolato dall'obbligo del lp intere, Sofri promone un'impressionante elenco di cantanti e gruppi ognuno con cenni biografici e i migliori successi (secondo l'autore, ovviamente).
    Ne esce un insieme eterogeneo ed interessantissimo per ampliare la propria conoscenza musicale.

    Ogni canzone è descritta con poche fulminanti parole. Ironiche, appassionate, velenose o ammirate: un testo da consultare e da avere vicino al letto.

    *** Ora ce l'ha PopCorn, quando pensi di ridarmelo???

    ha scritto il