Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Poesie

Testo tedesco a fronte

Di

Editore: Einaudi

4.4
(37)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 168 | Formato: Altri

Isbn-10: 8806152661 | Isbn-13: 9788806152666 | Data di pubblicazione: 

Ti piace Poesie?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Da ebrea berlinese l'autrice sperimentò gli anni della persecuzione hitlerianae sfuggì agli orrori dello sterminio grazie all'aiuto dell'amica scrittriceSelma Lagerlöf, che ottenne per lei un permesso di soggiorno in Svezia.Iniziarono anni di fervida creazione poetica, imparò a conoscere i motividella mistica ebraica che costituiscono il riferimento costante di tutta lasua poesia che unisce con singolare naturalezzza due termini apparentementecontrastanti: una chiara leggibilità e una evidente inclinazione mistica.
Ordina per
  • 4

    Questa notte
    ho svoltato l'angolo
    di un vicolo buio
    e la mia ombra mi è venuta in braccio
    Questo vestito stanco
    voleva farsi trasportare
    e il colore Nulla mi ha parlato:
    Sei nell'aldilà!

    ha scritto il 

  • 5

    Scrivo te -
    Sei tornato nel mondo
    con forza medianica di lettere
    protesa a tentare il tuo essere
    Luce risplende
    e le punte delle tue dita ardono nella notte
    Costellazione della nascita
    fatta di buio come queste righe -

    N. S.

    ha scritto il 

  • 0

    Mentre sto qui in attesa
    fuori il tempo si strugge nel mare
    ma sempre ripreso per gli azzurri capelli
    non raggiunge l'eternità -
    Nessun amore ancora tra i pianeti
    ma già vibra un accordo segreto -

    ha scritto il 

  • 5

    grondai così dalla parola:

    un frammento di notte
    a braccia spalancate
    una bilancia solo
    per soppesare fughe
    in questo tempo stellare
    calata nella polvere
    impressa d'orme.

    è tardi ormai.
    ciò che è lieve mi lascia
    e ciò che è greve
    già vann ...continua

    grondai così dalla parola:

    un frammento di notte
    a braccia spalancate
    una bilancia solo
    per soppesare fughe
    in questo tempo stellare
    calata nella polvere
    impressa d'orme.

    è tardi ormai.
    ciò che è lieve mi lascia
    e ciò che è greve
    già vanno via le spalle
    come nubi
    braccia e mani
    libere nel gesto.

    molto scuro è sempre il colore del ricordo.

    mi riprende così
    la notte in suo possesso.

    ha scritto il