LucBon71(c'è...
Ha scritto il 18/07/14
Pasternak.....e le sue strade stellate.
E' sempre complicato descrivere le sensazioni di una poesia russa tradotta in Italiano; nonostante i grandi maestri slavofili come Strada, Ripellino, Ginzburg, Errante, Gatto, Pacini, Di Paola, Landolfi e molti altri, si ha come la sensazione di per...Continua
[radek]
Ha scritto il 15/11/13
dice "la mia ragazza è a Parigi" ah, gli faccio bello e lui dice "e perché?" e io boh e lui "era più bello se a Parigi ci andavi tu e qui rimaneva la mia ragazza e adesso eravamo io e lei a parlare di te che te n'eri andato a Parigi con nostro grand...Continua
Scarsella
Ha scritto il 03/09/13
Uno dei poeti piu' intensi del novecento russo. Una bella, ricca introduzione, traduzione e scelta di chi ha lasciato un contributo indelebile per la diffusione della cultura slava (sopratutto delle avanguardie novecentesche) in Italia, Angelo Maria...Continua
Occhi di velluto
Ha scritto il 24/06/13
Nel bosco I prati sentivano nausea dell'afa gridellina, nel bosco saliva a nuvoli un buio di cattedrale Che restava nel mondo per quei due da baciare? Esso era tutto di loro come una molle cera fra le dita. Esiste un sonno siffatto: non dormi, ma sog...Continua
[radek]
Ha scritto il 01/07/12
l'attesa
Domani ha un esame - con una bimba di 9 anni ha concordato di citare Buechner questo foglio annuncia la verità ma chi dice la verità viene giustiziato si spera, è chiaro, che per l'ultima parte ci sia ancora del tempo ...Continua

Artemisia
Ha scritto il Jun 21, 2011, 14:53
Ma l'inverno non crede alla vicinanza, nella lontananza e nella morte ha fiducia la neve.
Pag. 474
Artemisia
Ha scritto il Jun 21, 2011, 14:53
Tu hai preferito annuvolarmi il resto dei giorni. Perdonami queste parole.
Pag. 449
Artemisia
Ha scritto il Jun 21, 2011, 14:51
Io mi innamorai della tormenta in questi primi giorni di febbraio.
Pag. 303
Artemisia
Ha scritto il Jun 21, 2011, 11:03
Non ci sarà nessuno a casa, tranne il crepuscolo. Il solo giorno invernale in un trasparente spiraglio di cortine non accostate. [...] E di nuovo arabeschi intesserà la brina, e di nuovo mi domineranno lo sconforto dell'anno passato e le vicende di...Continua
Pag. 221
Artemisia
Ha scritto il Jun 21, 2011, 10:59
E' facile svegliarsi e veder chiaro, spazzare dal cuore il pattume verbale e vivere senza intasarsi in anticipo.
Pag. 207

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi