Nel 1970 Pier Paolo Pasolini curò personalmente un volume di "poesie vecchie"tratte da "Le ceneri di Gramsci" (1957), "La religione del mio tempo" (1961) e"Poesia in forma di rosa" (1964). Considerava questa scelta come "un atto conclusivo di un peri ...Continua
Amedeo Amedei
Ha scritto il 28/01/16
TRoppo avanti per i tempi e forse anche adesso

Dolce, arrabbiato, polemico, innovatore, vivo, tormentato ... mille volti di un uomo .. straordinario ... da leggere con calma e con coscienza ..

  • 1 mi piace
Nume Tutelare
Ha scritto il 15/01/14

Ho sempre fato fatica ad apprezzare le poesie, chiunque sia l'autore.

frasfereculturali
Ha scritto il 18/10/12
Bellissimo

Tra le poesie più belle che abbia mai letto!

  • 2 mi piace
Raflesia
Ha scritto il 27/04/12
Poeta, regista, scrittore, filosofo…cosa mancava a questo straordinario uomo? Nulla, era un genio, un semplice e solitario genio.
La prima volta che vidi Mamma Roma avevo poco più di quattordici anni. Rimasi colpita dalla incommensurabile bellezza di questo film, da questo stupendo affresco della Roma di un tempo, dalla sua storia così cruda e toccante, dalla meravigliosa inter...Continua
  • 3 mi piace
Gabe57
Ha scritto il 18/03/11
Splendori e miseria di un poeta
Nuova edizione dell’antologia poetica pubblicata dall’autore nel 1970 con testi tratti dalle Ceneri di Gramsci, La religione del mio tempo, Poesia in forma di rosa, dunque dagli anni 50 agli anni 60. Nella prefazione scritta da Pasolini in quell’occa...Continua
  • 4 mi piace

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi