Isbn attribuito erroneamente a :

"Scienza e società" di Bertrand Russell edizioni Newton
Ha scritto il 27/04/12
In Shelley il mare soffia da Nord, il fuoco si infrange tempestoso sugli scogli, il vento dona il suo nutrimento agli alberi, la terra arde, purifica, e tutte le forze della natura sembrano piegarsi sotto il peso etereo e inconsistente dei suoi ...Continua
  • 3 mi piace
Ha scritto il 20/04/12
Shelley fu la mia prima folgorazione, il primo tra i tanti veri maestri incontrati a partire dai primi anni dell'adolescenza. Mi ricordo quel suo primo componimento, l'Ode al vento occidentale, che mi obbligarono a studiare durante la lezione di ...Continua
  • 2 mi piace
Ha scritto il 21/03/12
FILOSOFIA DELL'AMORELe fonti si confondono col fiumei fiumi con l'Oceanoi venti del Cielo semprein dolci moti si uniscononiente al mondo è celibee tutto per divina leggein una forza si incontra e si confonde.Perché non io con te?Vedi che le ...Continua
  • 4 mi piace
Ha scritto il 03/12/11
Immortale
Quanta grandezza, quanta pienezza in questi versi che come onde impetuose travolgono con violenza!"For love, and beauty, and delightThere is no death nor change; their mightExceed our organs, which endureno light, bing themselves obscure"sono i versi ...Continua
  • 2 mi piace
Ha scritto il 01/10/11
Ma è davvero Shelley? Sì, ma solo in inglese!
Il mio voto non è per la poesia di Shelley — che ne meriterebbe dieci di stelline, quanto piuttosto alla traduzione che proprio non sopporto: Shelley –per sua fortuna– non è un poeta nostro contemporaneo, e perciò non si capisce perché ...Continua
  • 1 mi piace

Ha scritto il Apr 27, 2012, 01:11
[...] e io vivevo da solo nel tempo ch'eraproprio di noi due, il passatoe il futuro dimenticati, comese non fossero mai stati nédovessero essere. [...]---[...] Troppo felici quelli in cui il piacereappagato estingue il senso, il pensierodel ...Continua
Pag. 291
Ha scritto il Apr 27, 2012, 01:09
[...] e come un albatros che si è addormentato in equilibrio sulle sue ali di luce volteggia nella porpora della notte poi troverà il suo nido fatto d'oceano nelle dimore dell'Ovest. [...] {da: "Versi scritti nel Golfo di Lerici"}
Pag. 289
Ha scritto il Apr 27, 2012, 01:07
E anche se il suono domina, tu canta ancora, tu che con la cara voce sveli un tono in qualche mondo lontano dal nostro, dove musica, luce di luna, senso si fondono. {da: "A Jane: le stelle acuminate scintillavano"}
Pag. 287
Ha scritto il Apr 27, 2012, 01:06
[...] il tuo spirito custode, Ariel, che di vita in vita deve inseguire la tua felicità perché così soltanto può anche lui trovar la sua. [...] {da: "Con una chitarra, a Jane"}
Pag. 277
Ha scritto il Apr 27, 2012, 01:04
Musica, quando tenere voci muoionovibra nella memoria;profumi, quando si ammalano le violevivono dentro i sensi che hanno fattoinebriare. Foglie di rosa, quando la rosa muoresono a cumuli ai piedi del lettodell'amata. Così, con i pensieri di te, ...Continua
Pag. 259
  • 1 commento

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi