Poesie

Testo spagnolo a fronte

Voto medio di 214
| 41 contributi totali di cui 19 recensioni , 22 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Il volume raccoglie le più importanti poesie del grande Pablo Neruda. I vers idi Neruda scuotono i sensi, celebrano fiori, animali, corpi di donne, stagioni e paesaggi e rinnovano in chi li legge una dimenticata capacità di visione.Così Neruda ci mos ...Continua
Mariano
Ha scritto il 03/03/17
null
le poesie in questa raccolta sono una esplosione di emozioni che ci trascinano.. "...ebbro del grande vuoto costellato, a somiglianza, a immagine del mistero, mi sentii parte pura dell'abisso, ruotai con le stelle, il mio cuore si sparpagliò nel ve...Continua
PattyB
Ha scritto il 14/12/15
"E ora qui vi saluto, torno alla mia casa, ai miei sogni, ritorno nella Patagonia, dove il vento fa vibrare le stalle e spruzza ghiaccio l'oceano. Non sono che un poeta e vi amo tutti, e vago per il mondo che amo" ...Continua
ile
Ha scritto il 28/01/15

Io odio la poesia. Neruda non fa eccezione.
Ma l' ode al giorno felice mi piace :)

Davide
Ha scritto il 20/12/13
Un libro che raccoglie le più belle poesie di Pablo Neruda. Fiori, animali, stagioni, paesaggi, l'emozione è, e va cercata, in tutte le cose. E proprio emozionante sembra essere l'aggettivo più adatto per descrivere questa raccolta. Un must per gli a...Continua
Miss Sunflower
Ha scritto il 07/11/12

La parola è un ala del silenzio.

(E' Amore, traduzione a parte).


Angel
Ha scritto il Jul 23, 2012, 19:38
Terra, rendimi i tuoi doni puri, le torri del silenzio che salirono dalla solennità delle radici: voglio essere di nuovo ciò che non sono stato.
Pag. 237
Angel
Ha scritto il Jul 23, 2012, 19:36
Il deserto è rotondo: un circolo, un anello: ne fanno il giro i tuoi piedi, attraversi la terra, non è la tua terra, ti sveglia la luce e non è la tua luce; la notte scende, mancano le tue stelle, trovi fratelli, ma non è il tuo sangue. Sei simile a...Continua
Pag. 233
Angel
Ha scritto il Jul 23, 2012, 19:36
Ed io, minimo essere, ebbro del grande vuoto costellato, a somiglianza, a immagine del mistero, mi sentii parte pura dell’abisso, ruotai con le stelle, il mio cuore si sparpagliò nel vento.
Pag. 227
Angel
Ha scritto il Jul 23, 2012, 19:35
[…] la vita ti fece pane e lì ti consumammo nei lunghi inverni desolati con la pioggia che grondava dentro la casa e la tua ubiqua umiltà che sgranava l’aspro cereale della miseria come se tu andassi spartendo un fiume di diamanti. Ahi , mamma, come...Continua
Pag. 219
Angel
Ha scritto il Jul 23, 2012, 19:35
Il giorno scivolava verso il suo cimitero provinciale e fra il pane e l’ombra ricordo me stesso alla finestra che guardavo ciò che non era, ciò che non succedeva, e un’ala nera d’acqua che calava su quel cuore che lì forse ho scordato per sempre, all...Continua
Pag. 213

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi