Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Poesie d'amore

Sensualità ed erotismo nelle poesie più affascinanti del grande poeta cileno

Di

Editore: Newton Compton

4.4
(571)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 208 | Formato: Tascabile economico

Isbn-10: A000124922 | Data di pubblicazione:  | Edizione 4

Curatore: Giuseppe Bellini

Disponibile anche come: Paperback , Copertina rigida , Altri

Genere: Fiction & Literature , Foreign Language Study

Ti piace Poesie d'amore?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
testo spagnolo a fronte
Ordina per
  • 3

    NON T'AMO COME SE FOSSI ROSA DI SALE


    Non t'amo come se fossi rosa di sale, topazio
    o freccia di garofani che propagano il fuoco:
    t'amo come si amano certe cose oscure,
    segretamente, entro l'ombra e l'anima.


    T'amo come la pianta che non fiorisce e reca
    dentro di sè, nascosta, la l ...continua

    NON T'AMO COME SE FOSSI ROSA DI SALE

    Non t'amo come se fossi rosa di sale, topazio o freccia di garofani che propagano il fuoco: t'amo come si amano certe cose oscure, segretamente, entro l'ombra e l'anima.

    T'amo come la pianta che non fiorisce e reca dentro di sè, nascosta, la luce di quei fiori; grazie al tuo amore vive oscuro nel mio corpo il concentrato aroma che ascese dalla terra.

    T'amo senza sapere come, nè quando nè da dove, t'amo direttamente senza problemi nè orgoglio: così ti amo perchè non so amare altrimenti

    che così, in questo modo in cui non sono e non sei, così vicino che la tua mano sul mio petto è mia, così vicino che si chiudono i tuoi occhi col mio sonno.

    SE MUOIO E TU NON MUORI Amore mio, se muoio e tu non muori, amore mio, se muori e io non muoio, non concediamo ulteriore spazio al dolore: non c'è immensità che valga quanto abbiamo vissuto

    Polvere nel frumento, sabbia tra le sabbie, il tempo, l'acqua errante, il vento vago, ci ha trasportato come grano navigante.

    Avremmo potuto non incontrarci nel tempo. Questa prateria in cui ci siamo trovati, oh piccolo infinito! la rendiamo. Ma questo amore, amore, non è finito,

    e così come non ebbe nascita, non ha morte, è come un lungo fiume, cambia solo di terra e labbra.

    ha scritto il 

  • 0

    Forse sarà stata colpa della traduzione, ma queste poesie,anche quelle che avevo già apprezzato, non mi hanno emozionata come immaginavo (tranne poche eccezioni).


    XV
    Non t'amo come se fossi rosa di sale, topazio
    o freccia di garofani che propagano il fuoco:
    t'amo come si amano certe c
    ...continua

    Forse sarà stata colpa della traduzione, ma queste poesie,anche quelle che avevo già apprezzato, non mi hanno emozionata come immaginavo (tranne poche eccezioni).

    XV Non t'amo come se fossi rosa di sale, topazio o freccia di garofani che propagano il fuoco: t'amo come si amano certe cose oscure, segretamente, entro l'ombra e l'anima. T'amo come la pianta che non fiorisce e reca dentro di sé, nascosta, la luce di quei fiori; grazie al tuo amore vive oscuro nel mio corpo il concentrato aroma che ascese dalla terra. T'amo senza sapere come, né quando ne da dove t'amo direttamente senza problemi né orgoglio: così ti amo perché non so amare altrimenti che così, in questo modo in cui non sono e non sei, così vicino che la tua mano sul mio petto è mia, così vicino che si chiudono i tuoi occhi col mio sonno.

    XLVIII Due amanti felici fanno un solo pane, una sola goccia di luna nell'erba, lascian camminando due ombre che s'uniscono, lasciano un solo sole vuoto in un letto. Di tutte le verità scelsero il giorno: non s'unirono con fili, ma con un aroma, e non spezzarono la pace né le parole. È la felicità una torre trasparente. L'aria, il vino vanno coi due amanti, gli regala la notte i suoi petali felici, hanno diritto a tutti i garofani. Due amanti felici non han fine né morte, nascono e muoiono più volte vivendo, hanno l'eternità della natura.

    POVERI RAGAZZI

    Come costa su questo pianeta amarci tranquillamente: tutti guardano le lenzuola, tutti disturbano il tuo amore.

    Si raccontan cose terribili di un uomo e di una donna che dopo molta fatica e molte considerazioni fanno qualcosa d'insostituibile, si coricano in un solo letto.

    Io mi chiedo se le rane si vigilano e si sternutano, se si sussurran nelle pozzanghere contro le rane illegali contro il piacere dei batraci. Io mi chiedo se gli uccelli hanno uccelli nemici e se il toro ascolta i buoi prima di trovarsi con la vacca.

    Le strade ormai hanno occhi, i parchi hanno poliziotti, sono cauti gli alberghi, le finestre annotano nomi, s'imbarcano truppe e cannoni decisi contro l'amore, lavorano senza posa le gole e le orecchie, e un ragazzo con la sua ragazza furon obbligati a fiorire volando su una bicicletta.

    LE RAGAZZE

    Ragazze che cercavate il grande amore, il grande amor terribile, ch'è successo, ragazze?

    Forse il tempo, il tempo!

    Perché ora, è qui, guardate come passa trascinando le pietre celesti, rompendo fiori e foglie, con un rumore di spume sferzate contro tutte le pietre del tuo mondo, con un odore di sperma e di gelsomini, vicino alla luna insanguinata!

    E ora tocchi l'acqua con i tuoi piccoli piedi, con il tuo piccolo cuore, e non sai che fare!

    Son migliori certi viaggi notturni, certi scompartimenti, certe divertentissime passeggiate, certi balli senz'altra conseguenza che continuare il viaggio!

    Muori di paura o di freddo. o di dubbio; io, con i miei grandi passi, la troverò, dentro di te o lungi da te. e lei mi troverà, lei che non tremerà davanti all'amore, lei che sarà fusa con me nella vita o nella morte!

    ha scritto il 

  • 4

    POSSO SCRIVERE I VERSI PIU’ TRISTI


    Posso scrivere i versi più tristi questa notte.
    Scrivere, ad esempio : La notte è stellata,
    e tremolano, azzurri, gli astri in lontananza.
    Il vento della notte gira nel cielo e canta.
    Posso scrivere i versi più tristi questa notte.
    Io l'amai , e a volt
    ...continua

    POSSO SCRIVERE I VERSI PIU’ TRISTI

    Posso scrivere i versi più tristi questa notte. Scrivere, ad esempio : La notte è stellata, e tremolano, azzurri, gli astri in lontananza. Il vento della notte gira nel cielo e canta. Posso scrivere i versi più tristi questa notte. Io l'amai , e a volte anche lei mi amò . Nelle notti come questa la tenni tra le mie braccia. La baciai tante volte sotto il cielo infinito. Lei mi amò, a volte anch'io l'amavo. Come non amare i suoi grandi occhi fissi. Posso scrivere i versi più tristi questa notte. Pensare che non l'ho. Sentire che l'ho perduta. Udire la notte immensa, più immensa senza lei. E il verso cade sull'anima come sull'erba in rugiada. Che importa che il mio amore non potesse conservarla. La notte è stellata e lei non è con me. E' tutto. In lontananza qualcuno canta. In lontananza. La mia anima non si rassegna ad averla perduta. Come per avvicinarla il mio sguardo la cerca. Il mio cuore la cerca, e lei non è con me. La stessa notte che fa biancheggiare gli stessi alberi. Noi quelli di allora, più non siamo gli stessi. Più non l'amo, è certo, ma quanto l'amai. La mia voce cercava il vento per toccare il suo udito. D'altro. Sarà d'altro. Come prima dei suoi baci. La sua voce, il suo corpo chiaro . I suoi occhi infiniti. Più non l'amo, è certo, ma forse l'amo . E' così breve l'amore, ed è sì lungo l'oblio. Perché in notti come questa la tenni tra le mie braccia, la mia anima non si rassegna ad averla perduta. Benché questo sia l'ultimo dolore che lei mi causa e questi siano gli ultimi versi che io le scrivo.

    ha scritto il 

  • 4

    Il libro mi è piaciuto tanto, ed è perfetto per chi voglia leggere un pò di poesia. Io consiglierei, nell'ordine, i Canti di Leopardi (soprattutto, Il primo amore), Poesie d'amore di Neruda e Intimations of inmortality di Wordsworth.
    Letti tutti e tre di seguito lasciano qualcosa di molto simile ...continua

    Il libro mi è piaciuto tanto, ed è perfetto per chi voglia leggere un pò di poesia. Io consiglierei, nell'ordine, i Canti di Leopardi (soprattutto, Il primo amore), Poesie d'amore di Neruda e Intimations of inmortality di Wordsworth. Letti tutti e tre di seguito lasciano qualcosa di molto simile a una tristezza allegra, o un'allegra malinconia... non sò: come quando qualcuno parte e tu, che sai che vi rivedrete presto, non puoi comunque fare a meno di essere triste o dispiaciuto.

    ha scritto il 

Ordina per