Poesie elettriche

Voto medio di 8
| 3 contributi totali di cui 3 recensioni , 0 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Corrado Covoni (1884-1965) è stato un poeta dal talento multiforme e particolarmente prolifico, che dopo una prima fase crepuscolare e un'assai personale adesione al futurismo, in particolare dopo il trauma della morte del figlio Aladino trucidato al ...Continua
tonycalipso
Ha scritto il 07/02/12
In un certo senso non si finisce mai di leggere queste poesie. e io che non aspettavo tutti questi fiori, uccelli, camposanti, albe e autunni, amori e morti,chiome, campane, fuochi fatui, pane, chiese, sono contento di averli incontrati. ma venezia e...Continua
Edoardo Penoncini
Ha scritto il 07/01/11
Semplici impressioni
Una poesia che nasce dall’istintualità della parola, ora ricercata ora recuperata dalla quotidianità. Mille cose si potrebbero dire sul lessico govoniano, apertura terremotante d’inizio ‘900, ma a me basta pensare alla poesia di Govoni come ad una po...Continua
Oriele99
Ha scritto il 23/06/09
Eccentriche poesie, leggere ma non troppo, sono sicuramente versi fuori dal coro, sia da quello crepuscolare in cui spesso si rilega tradizionalmente la voce di Govoni, sia da quello futurista. Perchè questa non è l'elettricità futurista. Sì, s'accam...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi