Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Poirot e i quattro

Di

Editore: Mondadori (Oscar scrittori moderni, 1452)

3.7
(759)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 181 | Formato: Tascabile economico

Isbn-10: 8804397632 | Isbn-13: 9788804397632 | Data di pubblicazione:  | Edizione 13

Traduttore: Marco Tropea ; Prefazione: Laura Grimaldi

Disponibile anche come: Paperback , Altri , Copertina rigida

Genere: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Ti piace Poirot e i quattro?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 3

    3*/3+*

    Il libro è orchestrato bene, ma in generale ci son stati quattro (ah, le coincidenze!) punti che non mi hanno convinto:
    1) Poirot è il mio investigatore preferito, ma il suo "ambiente", almeno a mio p ...continua

    Il libro è orchestrato bene, ma in generale ci son stati quattro (ah, le coincidenze!) punti che non mi hanno convinto:
    1) Poirot è il mio investigatore preferito, ma il suo "ambiente", almeno a mio parere, è quello del "giallo classico", non il mondo delle spy story.
    Le spy story della Christie, come ogni suo scritto, sono sempre godibili e divertenti, ma sfociano nell'incredibile e nel rocambolesco, quindi finiscono per essere inverosimili - sì, le spy story sono quasi tutte così per esigenze di copione, ma non trovo i personaggi della Christie adatti a questo genere;
    2) Rifacendomi al punto 1, sarà appunto stata colpa dell'ambientazione, ma non ho avvertito la "magia" delle storie con Poirot. Per carità, il libro è scorrevolissimo, incalzante e l'ho letto quasi tutto d'un fiato, ma ho trovato tutto... piatto, perfino i personaggi (nonostante le deduzioni di Poirot finanche troppo brillanti) e con troppe/molte coincidenze e/o fatti straordinari;
    3) Il finale mi ha lasciato inappagata e un po' delusa. Scioglimento troppo rapido e semplicistico;
    4) Non ho apprezzato i parallelismi con Sherlock Holmes.

    In conclusione, libro che ho trovato divertente e di grande intrattenimento, ma il Poirot che amo è un altro.

    ha scritto il 

  • 4

    Romanzo atipico nella produzione letteraria di Agatha Christie, ma che ben evidenzia la capacità di spaziare in genere diversi e addirittura inventarne, come in questo caso che pare abbia ispirato l'a ...continua

    Romanzo atipico nella produzione letteraria di Agatha Christie, ma che ben evidenzia la capacità di spaziare in genere diversi e addirittura inventarne, come in questo caso che pare abbia ispirato l'agente 007.
    La storia è semplice ed ingenua ai nostri occhi però Poirot è sempre Poirot e io mi sono divertita moltissimo.

    ha scritto il 

  • 4

    SPY STORY ALLA CHRISTIE

    Questo è uno dei titoli che mi mancavano tra quelli di Christie, quindi non si è trattato di una rilettura, ma di una piacevole scoperta in cui la Nostra si è cimentata in un genere diverso dal solito ...continua

    Questo è uno dei titoli che mi mancavano tra quelli di Christie, quindi non si è trattato di una rilettura, ma di una piacevole scoperta in cui la Nostra si è cimentata in un genere diverso dal solito, ma con i soliti risultati più che positivi, creando un romanzo avvincente e divertente.

    http://www.naufragio.it/iltempodileggere/16003

    ha scritto il 

  • 4

    Un romanzo atipico rispetto alle normali storie di Poirot.
    Stavolta, il simpatico detective belga dovrà affrontare una lotta all'ultimo sangue contro una organizzazione criminale internazionale potent ...continua

    Un romanzo atipico rispetto alle normali storie di Poirot.
    Stavolta, il simpatico detective belga dovrà affrontare una lotta all'ultimo sangue contro una organizzazione criminale internazionale potentissima.
    Un romanzo di un'ingenuità pazzesca, a tratti assurdo, ma gradevolissimo e avvincente, difficilissimo interrompere la lettura.

    ha scritto il 

  • 4

    In Poirot e i Quattro, precursore di spy story ben più note (Ian Fleming, maledetto copione!) Agatha Christie si diverte a far viaggiare per l'Europa Poirot e Hastings che, risolvendo tanti piccoli gi ...continua

    In Poirot e i Quattro, precursore di spy story ben più note (Ian Fleming, maledetto copione!) Agatha Christie si diverte a far viaggiare per l'Europa Poirot e Hastings che, risolvendo tanti piccoli gialli, finiscono con lo smascherare una potentissima organizzazione criminale. Lode all'inventiva - c'è materiale che diluito, darebbe vita a una decina di validissimi romanzi - ma soprattutto, viva lo humour inglese che rende esilarante l'eccessivo numero di volte in cui Hastings perde i sensi.

    ---
    La rubrica The Gay Poirot ovvero Agatha, cosa stai cercando di dirci? - SECONDA PUNTATA:

    1)
    Hastings:
    Per prima cosa ci rivolgemmo a un abile truccatore. Era un ometto che teneva la testa in modo strano, come un uccello, un po' come Poirot.

    2)
    Hastings:
    Quando parlò, c'era nella sua voce qualcosa che non avevo mai sentito prima di allora.
    Poirot:
    "Lo so, non vi piace che io vi abbracci e vi dimostri le mie emozioni. Bene, mi comporterò da perfetto inglese. Non dirò niente, assolutamente niente, tranne questo: che in questa nostra ultima avventura tutti gli onori sono vostri, e... felice l'uomo che ha un amico come l'ho io!"

    3)
    Poirot:
    "E adesso voi tornerete dalla vostra deliziosa mogliettina e io... io mi ritirerò."

    4)
    Poirot:
    "Potrei persino prendere moglie!"
    Hastings:
    Rise di cuore a quella battuta, ma con una punta di imbarazzo. Io spero che... In fondo gli uomini piccoli sono sempre attratti dalle donne alte, esuberanti...

    ha scritto il 

  • 4

    Avvincente, ritmo elevato, amicizia profonda e 4 personaggi dalla mente superiore ..se non ce ne fosse un'altra ancora più elevata condita da celluline grigie e con contorno di baffi

    ha scritto il