Pollyanna

Di

Editore: De Agostini

4.0
(1298)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Spagnolo , Inglese , Portoghese , Tedesco , Ceco

Isbn-10: 8841849452 | Isbn-13: 9788841849453 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1ª ed.

Disponibile anche come: Copertina rigida , Tascabile economico , Paperback , Copertina morbida e spillati , Cartonato per bambini , eBook

Genere: Bambini , Narrativa & Letteratura , Adolescenti

Ti piace Pollyanna?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Età di lettura: da 8 anni.
Ordina per
  • 4

    Da leggere

    Io non sapevo cosa aspettarmi, ho solo cominciato a leggere...e sinceramente l'ho trovato geniale. Questo libro è una di quelle cose di cui il mondo ha bisogno: positività, luce, nuove prospettive... ...continua

    Io non sapevo cosa aspettarmi, ho solo cominciato a leggere...e sinceramente l'ho trovato geniale. Questo libro è una di quelle cose di cui il mondo ha bisogno: positività, luce, nuove prospettive...

    ha scritto il 

  • 3

    Contenta...contenta: contenta una cippa!

    A me, questa cosa del gioco della contentezza a tutti i costi, nun m'ha proprio convinto! Certo, è positivo cercare di trovare qualcosa di bello in ogni situazione, ma il punto è che ci sono, nella vi ...continua

    A me, questa cosa del gioco della contentezza a tutti i costi, nun m'ha proprio convinto! Certo, è positivo cercare di trovare qualcosa di bello in ogni situazione, ma il punto è che ci sono, nella vita, momenti talmente desolanti e tragici che cercare di trovare il bello mi sembra quasi una forzatura, come voler rinnegare la tristezza, che è un sentimento importante tanto quanto la gioia.
    Ogni momento, secondo me, richiede la giusta emozione: è così che si rispetta la complessità dei sentimenti e dell'essere umano stesso.
    Essere felici perchè si è ammalati, o perchè ti arrivano delle stampelle al posto di una bambola, lo trovo così irrealistico!
    In più, durante la lettura, spesso facevo il paragone con Anna dai capelli rossi: sia lei che Pollyanna ricercano la felicità. Mentre la prima, però, mantiene i piedi ben saldi a terra e usa la fantasia come aiuto (non rinnegando, quindi, le sue sofferenze, ma affrontandole in pieno), la seconda mostra un atteggiamento che cade nel melenso e sfiora la presa per il deretano! (A me, che sono purtroppo diventata cinica all'inverosimile, se una bimbetta dicesse, mentre sto inchiodata a letto senza possibilità di muovermi, che devo essere contenta che altre persone non siano malate come me, risponderei che degli altri me ne strafrego! E me ne fregherei pure di passare da egoista, tiè!)
    Forse, in fondo, ho solo letto Pollyanna quando ormai era troppo tardi per poterla apprezzare in pieno...o forse no, considerato che anche da bimbetta ero sullo stronzino andante!

    ha scritto il 

  • 4

    Il segreto della felicità

    Classico dell' infanzia che non avevo mai letto. Incappando nella famosa serie cartoon degli anni '80 mi sono decisa a leggere la storia originale. Pollyanna è a tratti fin troppo smielata (e lo sape ...continua

    Classico dell' infanzia che non avevo mai letto. Incappando nella famosa serie cartoon degli anni '80 mi sono decisa a leggere la storia originale. Pollyanna è a tratti fin troppo smielata (e lo sapevamo), fondamentalmente molto ingenua (e forse uno dei segreti della felicità è questa :D), ma irresistibile. Impossibile non commuoversi ed impossibile cercare di provare a fare "il gioco". :)

    ha scritto il 

  • 4

    Commovente storia di una fanciulla orfana che vive da sua zia Polly, e che riesce a "sopravvivere" grazie al gioco della felicità, che consiste nel vedere, anche nelle situazioni più brutte, sempre il ...continua

    Commovente storia di una fanciulla orfana che vive da sua zia Polly, e che riesce a "sopravvivere" grazie al gioco della felicità, che consiste nel vedere, anche nelle situazioni più brutte, sempre il lato positivo delle cose. Lettura adatta ai bambini (sembro un rappresentate di libri).

    ha scritto il 

  • 4

    Nancy, vuoi farmi il favore di spiegarmi che cos'è questo «gioco» assurdo di cui tutta la città parla? E cosa c'entra mia nipote? Perché tutti, da Milly Snow alla signora Payson, le mandano a dire che lo stanno giocando? Per quel che ne so, mezza città si adorna di sciarpe celesti, o smette di litigare, o impara a fare cose mai sognate, e tutta a causa di Pollyanna. Ho cercato di chiederlo direttamente a lei, ma senza alcun risultato e ovviamente non voglio stancarla, ora. Ma da qualche parola che ti ha detto ieri sera mi è parso di capire che anche tu fai parte di questo esercito... Vuoi dirmi per favore, che cosa significa tutta questa storia?

    POLLYANNA, 1913 | POLLYANNA GROWS UP, 1915; biblioteca;
    La piccola Pollyanna, rimasta sola al mondo, irrompe come un fulmine a ciel sereno nella tranquilla vita di zia Polly e della cittadina di Beldi ...continua

    POLLYANNA, 1913 | POLLYANNA GROWS UP, 1915; biblioteca;
    La piccola Pollyanna, rimasta sola al mondo, irrompe come un fulmine a ciel sereno nella tranquilla vita di zia Polly e della cittadina di Beldingsville. Una storia triste, allegra, dolce, speciale.

    ha scritto il 

  • 5

    Se vuoi vedere anche la mia video-recensione: https://www.youtube.com/watch?v=nGtpwx6sCSE

    Libro molto bello che lancia un potente messaggio. Pollyanna è una protagonista talmente piena di entusiasmo che riesce a trasmettere felicità anche a chi legge il libro, attraverso le pagine. E' stat ...continua

    Libro molto bello che lancia un potente messaggio. Pollyanna è una protagonista talmente piena di entusiasmo che riesce a trasmettere felicità anche a chi legge il libro, attraverso le pagine. E' stata una lettura talmente piacevole che ho deciso di leggere al più presto anche il seguito, che spero sia all'altezza.
    VOTO: 9

    ha scritto il 

  • 4

    Uno di quei libri che non ti aspetti. Temevo fosse una lettura zuccherosa, invece lo stile è lieve, delicato, ma mai noioso o stucchevole. La storia va letteralmente avanti da sola e il finale (che e ...continua

    Uno di quei libri che non ti aspetti. Temevo fosse una lettura zuccherosa, invece lo stile è lieve, delicato, ma mai noioso o stucchevole. La storia va letteralmente avanti da sola e il finale (che era a rischio di carie) è calibrato benissimo. Certo è una storia di buoni sentimenti non sempre molto realistica, ma vale davvero la pena di leggerlo

    ha scritto il 

  • 5

    Pollyanna e Il gioco della contentezza......rappresenta il suo modo di affrontare la vita. Voglio prendere tutto ciò che questa lettura mi ha dato con la genuinità di un bambino. È ovvio che da adulta ...continua

    Pollyanna e Il gioco della contentezza......rappresenta il suo modo di affrontare la vita. Voglio prendere tutto ciò che questa lettura mi ha dato con la genuinità di un bambino. È ovvio che da adulta quale sono potrei trovare difetti di ogni genere se iniziassi a fare un'analisi dettagliata. Ma sono sicura che questo piccolo capolavoro può essere mooooolto importate per la crescita letteraria dei più giovani!

    ha scritto il 

  • 5

    un libro per adulti e per bambini che insegna da parte della protagonista una filosofia di vita tramandatole dal padre, una specie di training autogeno per dirlo con parole attuali.

    ha scritto il 

Ordina per