Pomodori verdi fritti al caffè di Whistle stop

Di ,

Editore: CDE su licenza Gruppo Editoriale Fabbri

4.2
(2934)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 361 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Chi tradizionale , Inglese , Spagnolo , Svedese , Polacco , Francese , Tedesco

Isbn-10: A000178223 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Paperback

Genere: Famiglia, Sesso & Relazioni , Narrativa & Letteratura , Gay & Lesbo

Ti piace Pomodori verdi fritti al caffè di Whistle stop?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 3

    TRe e mezzo in realtà.
    È adorabile, vorresti stare con tutti i personaggi il più possibile, ma poi mi ha lasciato poco.
    Molti momenti divertenti, alcuni educativi, altri tristi, ma è un affresco della ...continua

    TRe e mezzo in realtà.
    È adorabile, vorresti stare con tutti i personaggi il più possibile, ma poi mi ha lasciato poco.
    Molti momenti divertenti, alcuni educativi, altri tristi, ma è un affresco della vita di un micro-paesino, Whistle-stop) molto tenero. Però ho la brutta impressione che lo dimenticherò fra un po'.. poco male, rileggerlo in caso sarà un piacere.

    ha scritto il 

  • 3

    Una sosta in Alabama

    Diverse voci raccontano le storie di quella grande famiglia umana che popolò il caffè di Whistle Stop, Alabama, dove tutti - neri e bianchi - passarono e lasciarono tracce delle loro vite. Ben narrato ...continua

    Diverse voci raccontano le storie di quella grande famiglia umana che popolò il caffè di Whistle Stop, Alabama, dove tutti - neri e bianchi - passarono e lasciarono tracce delle loro vite. Ben narrato, i salti temporali creano attesa e il libro si fa leggere con facilità.

    ha scritto il 

  • 5

    Tutto ruota intorno al Whistle Stop Caffè, aperto proprio davanti allo scalo ferroviario nel giugno del 1929, da una affascinante coppia di donne Idgie e Ruth, il cui amore...
    continua su https://unas ...continua

    Tutto ruota intorno al Whistle Stop Caffè, aperto proprio davanti allo scalo ferroviario nel giugno del 1929, da una affascinante coppia di donne Idgie e Ruth, il cui amore...
    continua su https://unastanzatuttaperse2886.blogspot.it/

    ha scritto il 

  • 5

    Uno dei libri più belli mai letti, e la grande forza di questo libro è quella di riuscire a fartici sentire completamente dentro, ti fa affezionare ai vari personaggi, ti fa appassionare alle vicende, ...continua

    Uno dei libri più belli mai letti, e la grande forza di questo libro è quella di riuscire a fartici sentire completamente dentro, ti fa affezionare ai vari personaggi, ti fa appassionare alle vicende, e proprio per questo alla fine il personaggio in cui ti immedesimi di più è forse quello meno incisivo, Evelyn, oltre perché se magna di tutto, ma perché proprio come te entra talmente tanto nelle storie che le racconta Ninny che a un certo punto non può più farne a meno, personaggio che tra l'altro ho scoperto che nel film viene interpretato da Kathy Bates che tra le altre cose ha interpretato anche uno dei personaggi più simpatici mai visti in un film in Misery non deve morire, quindi non c'è molto altro da dire.

    ha scritto il 

  • 5

    Questa è la storia di Idgie, una bambina diversa dalle altre che poi cresce e diventa donna, anche se preferisce comportarsi da maschio. Lei ama in modo non convenzionale per quei tempi , e nessuno la ...continua

    Questa è la storia di Idgie, una bambina diversa dalle altre che poi cresce e diventa donna, anche se preferisce comportarsi da maschio. Lei ama in modo non convenzionale per quei tempi , e nessuno la giudica per questo, quando posa gli occhi sulla bellissima Ruth, le basta un attimo per capire che la loro amicizia sarebbe durata in eterno.
    Quello che più ho amato di questa lettura è stato trovare la sintonia con un personaggio del genere, cosa che non capita spesso.Pomodori verdi fritti non è solo una storia d'amore, ma una storia di amicizia e rispetto, e che insegna i valori della vita.
    In ogni pagina mi sono sentita parte della storia, ho bevuto the freddo e mangiato pomodori verdi fritti al caffè di Whistle Stop. Ho sofferto e pianto con Idgie quando ha perso il suo amato Buddie. Ho sentito sulla pelle le botte e le violenze che Ruth subiva da suo marito. E mi sono immedesimata nello stato d'animo delle persone di colore che a quei tempi venivano umiliate ogni santo giorno.
    Ne consiglio la lettura a tutti.

    ha scritto il 

  • 5

    storie di donne e di uomini, di bianchi e di neri, ma soprattutto di amori. il tutto velato dalla malinconia per un tempo che fu, e che ora non è più. "Si, eravamo felici e non lo sapevamo.”

    ha scritto il 

  • 3

    Carino

    Un libro simpatico, che strappa qualche sorriso ed anche qualche piccola riflessione. I temi toccati sono molti e la narrazione, con diversi salti temporali, può confondere un po'. La lettura risulta ...continua

    Un libro simpatico, che strappa qualche sorriso ed anche qualche piccola riflessione. I temi toccati sono molti e la narrazione, con diversi salti temporali, può confondere un po'. La lettura risulta comunque scorrevole. Dal libro è stato tratto un film.

    ha scritto il 

  • 3

    Piacevole ma sconclusionato

    Un libro sicuramente piacevole, ma per come me lo avevano descritto mi aspettavo di più. Scorrevole, ben scritto, a tratti divertente e al tempo stesso profondo (a suo modo), però i continui salti tem ...continua

    Un libro sicuramente piacevole, ma per come me lo avevano descritto mi aspettavo di più. Scorrevole, ben scritto, a tratti divertente e al tempo stesso profondo (a suo modo), però i continui salti temporali mi hanno confuso parecchio e non mi hanno permesso di godermi appieno le tante vicende raccontate: non è una lettura in cui mi sono potuta immergere e da cui ho potuto lasciarmi trasportare. Diciamo che mi è mancata quella "visione d'insieme" che rende chiara una storia e i messaggi che trasmette. Dovrei rileggerlo oppure guardarmi il film, che non ho mai visto ma che forse, in questo caso, avrebbe dovuto avere la precedenza.

    ha scritto il 

  • 4

    Anche questo racconto della Flagg, nonostante tocchi temi delicati e toccanti come il razzismo, l’eutanasia, la violenza sulle donne e l’omosessualità, infonde tanto buoumore che quando lo finisci ne ...continua

    Anche questo racconto della Flagg, nonostante tocchi temi delicati e toccanti come il razzismo, l’eutanasia, la violenza sulle donne e l’omosessualità, infonde tanto buoumore che quando lo finisci ne senti subito la nostalgia. Fulcro della storia e' il caffe' di Whistle Stop che svolge un ruolo fondamentale all’interno del romanzo: è qui che i personaggi si ritrovano, parlano e si confrontano sui temi più importanti. Lascio questa citazione del caffe' che ho amato molto: " Ora che ci penso, Idge e Ruth comprarono il Caffè nel 1929, nel momento peggiore della Depressione, ma non credo che abbiano mai fatto uso di margarina. O perlomeno io non me ne ricordo. E’ strano, il mondo pativa la fame, ma al Caffè gli anni della Depressione furono forse i più felici, anche se eravamo tutti provati. Si, eravamo felici e non lo sapevamo.”

    ha scritto il 

Ordina per