Porno

Di

Editore: Guanda (Le Fenici Tascabili)

3.9
(1549)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 536 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Tedesco , Spagnolo , Francese , Portoghese

Isbn-10: 8860881773 | Isbn-13: 9788860881779 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Massimo Bocchiola

Disponibile anche come: Altri , Copertina rigida

Genere: Criminalità , Famiglia, Sesso & Relazioni , Narrativa & Letteratura

Ti piace Porno?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Che fine hanno fatto i ragazzi di Trainspotting, romanzo cult di un'intera generazione? Sono passati dieci anni e alcuni vizi sono rimasti, altri sono cambiati. Sick Boy è uscito indenne dal fallimento a Londra come truffatore, marito e padre. Spud, ancora perso nella droga, comincia a scrivere una storia della sua città. Begbie è in prigione per omicidio e scalpita dalla voglia di uscire per vendicarsi. Tornato a Edimburgo con innumerevoli "ideone" per arricchirsi, Sick Boy decide di girare un film porno e ricorre a degli allegri erotomani capeggiati dalla macchina del sesso Terry. Il progetto fa un salto di qualità quando nella compagnia entra Nikki, splendida studentessa priva di inibizioni. E Renton? Si nasconde ancora ad Amsterdam, ma presto verrà scovato da Sick Boy, e allora le cose ricominceranno a correre a un ritmo indiavolato...
Ordina per
  • 3

    Abbastanza inutile

    Posto che la quarta di copertina riassume già tutto fino all'ultima manciata di pagine, Skagboys gli è riuscito decisamente meglio. Questo sequel di Trainspotting non possiede un briciolo di quel caos ...continua

    Posto che la quarta di copertina riassume già tutto fino all'ultima manciata di pagine, Skagboys gli è riuscito decisamente meglio. Questo sequel di Trainspotting non possiede un briciolo di quel caos che contraddistingueva il primo della serie; i personaggi sono gli stessi ma sono tutti fiacchi, non fanno nulla di memorabile e la produzione di questo film porno si dipana stancamente attraverso le 500 e rotte pagine, fino a una conclusione copiaincolla.
    Si legge bene, questo si; e il cambio di registro in base a chi sta parlando è sempre piacevole.

    ha scritto il 

  • 4

    ok, mi son deciso a leggerlo solo perchè sta per arrivare al cinema "trainspotting 2", avevo paura di restare deluso: beh, ho davvero perso troppo tempo perchè pur perdendo l'effetto novità di "trains ...continua

    ok, mi son deciso a leggerlo solo perchè sta per arrivare al cinema "trainspotting 2", avevo paura di restare deluso: beh, ho davvero perso troppo tempo perchè pur perdendo l'effetto novità di "trainspotting" questo "porno" riesce a riportarti per magia nella testa di questo fantastico branco di ex teppisti anni '80/'90 che cercano ancora un modo per tirare avanti finendo per creare situazioni talmente grottesche da farti sdraiare dal ridere anche quando -forse...- non sarebbe il caso.
    sono ancora tutti li, e sick boy si becca il posto da vero protagonista assieme alla new entry nikki (grandissima: il romanzo è davvero tutto per lei) ed è ancora uno stronzo da gara, renton (e ancora di più diane) è quasi uno spettatore anche se appena può lascia il segno, il tenero spud è favoloso e meriterebbe tutto un romanzo per se ed infine c'è franco begbie, ancora pronto a picchiarsi col mondo per futili motivi e protagonista delle ultime favolose righe: ecco, guai al regista se da "trainspotting 2" toglie questo finale, che già a leggerlo ti si visualizza davanti agli occhi e non puoi non scoppiare a ridere...

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    Sconclusionato,...

    ... rabberciato, smandrappato spaccato di ordinaria gioventù scozzese post punk.
    Una banda di tossici, alcolisti, tifosi di calcio, violenti teppisti e non so cosa altro provano a combinare qualcosa, ...continua

    ... rabberciato, smandrappato spaccato di ordinaria gioventù scozzese post punk.
    Una banda di tossici, alcolisti, tifosi di calcio, violenti teppisti e non so cosa altro provano a combinare qualcosa, fondendosi con nuovi amici un pò più normali ( studentesse, bravi ragazzi neo padri... ).
    Reietti ai margini di questa nostra Europa, che annaspano tra propositi di redenzione e ricadute fragorose in una vita disordinata, senza scopo e senza via di uscita, si tentano a sfondare nel cinema: ma in quello porno !
    Sembrano riuscirci, ma il loro disordine mentale e culturale farà fallire praticamente il progetto per chi l'aveva organizzato ed, in una serie di tradimenti alla tutti contro tutti, si salveranno proprio i più intelligenti e non i più furbi e violenti.
    A suo modo, un Pulp-ettone godibile pur se volutamente ed esageratamente volgare ed inconcludente.

    ha scritto il 

  • 4

    Se avessi scritto la recensione a 100 pagine dalla fine, avrei dato 5 stellette. Purtroppo il romanzo si è concluso nel modo che avevo intuito e che temevo, e questo è costato una stelletta al giudizi ...continua

    Se avessi scritto la recensione a 100 pagine dalla fine, avrei dato 5 stellette. Purtroppo il romanzo si è concluso nel modo che avevo intuito e che temevo, e questo è costato una stelletta al giudizio finale. In ogni caso, non mi spiego come mai, dopo Trainspotting, io abbia atteso 12 anni per leggere un nuovo libro di Irvine Welsh. Recupererò.

    ha scritto il 

  • 4

    È tutto lì, lungo il walk

    C'è un certo tipo di umanità che non viene raccontata spesso in maniera autentica.
    Welsh riesce a farlo senza cadere nella tentazione tutta borghese di giudicare.
    No, lui si mette lì, lungo juncion st ...continua

    C'è un certo tipo di umanità che non viene raccontata spesso in maniera autentica.
    Welsh riesce a farlo senza cadere nella tentazione tutta borghese di giudicare.
    No, lui si mette lì, lungo juncion st., dentro un pub o sul divano di una casa fatiscente e aspetta i personaggi passare, sembra quasi camminargli di fianco, gli fa addirittura sentire il fiato sulla faccia tanto si avvicina per osservare.
    A volte rischia di pigliarsi la paga tanto è invadente ma ci restituisce personaggi veri, situazioni paradossali ma possibili, una città grigia e umori neri.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Io credo nella lotta di classe. Credo nella guerra dei sessi. Credo nella mia tribù. Credo nella parte virtuosa e dritta e intelligente delle classi lavoratrici in opposizione alle stupide masse decer ...continua

    Io credo nella lotta di classe. Credo nella guerra dei sessi. Credo nella mia tribù. Credo nella parte virtuosa e dritta e intelligente delle classi lavoratrici in opposizione alle stupide masse decerebrate, come anche alla borghesia che è mediocre, senz'anima. Credo nel punk, nel Northern Soul, nella acid house, nel mod, nel rock and roll. Credo anche nel rap e nell'hip hop... ma quelli sinceri, pre-commerciali. Questo qua è stato il mio manifesto, Franco.

    ha scritto il 

  • 4

    Non è al livello di Trainspotting, sarebbe impossibile, ma vedere come se la passano gli stessi spettacolari personaggi dieci anni dopo è stato piacevolissimo. Divertente come solo Welsh sa essere, ma ...continua

    Non è al livello di Trainspotting, sarebbe impossibile, ma vedere come se la passano gli stessi spettacolari personaggi dieci anni dopo è stato piacevolissimo. Divertente come solo Welsh sa essere, ma molto meno crudo e drammatico di Trainspotting.

    ha scritto il 

  • 3

    Che fino hanno fatto quei bravi ragazzi di Trainspotting?

    Che ne è stato di Mark Renton, Sick Boy, Spud e Frank Begbie? Sono passati 9 anni dall'ultima volta che si sono visti tutti assieme. Chi è scappato, chi esce dal gabbio, chi continua a bucarsi e chi è ...continua

    Che ne è stato di Mark Renton, Sick Boy, Spud e Frank Begbie? Sono passati 9 anni dall'ultima volta che si sono visti tutti assieme. Chi è scappato, chi esce dal gabbio, chi continua a bucarsi e chi è più cinico di prima.

    Nell'universo di Leith ed Edimburgo Welsh mescola le storie dei nostri antieroi con quelle di altri personaggi,alcuni nuovi come Nikki, altri protagonisti di altre storie. Tra questi spicca il personaggio ruvido e spontaneo di Gas Terry, protagonista di Colla .

    ha scritto il 

  • 4

    Último libro de la trilogía derivada de Trainspotting, aún cuando fue escrito en segundo lugar, ya que Irvine Welsh escribió en último lugar la precuela de la serie Skagboys. La historia se sitúa diez ...continua

    Último libro de la trilogía derivada de Trainspotting, aún cuando fue escrito en segundo lugar, ya que Irvine Welsh escribió en último lugar la precuela de la serie Skagboys. La historia se sitúa diez años después de Trainspotting y es una vez más el reflejo del particular infierno creado por Irvine Welsh en su Edimburgo natal. Violencia, drogas, sexo, desarraigo familiar, falta de valores y expectativas, está todo, así como los principales personajes de la trilogía y otros nuevos.

    Si te gustó Trainspotting te gustará Porno, ahora bien, para el lector en español sigue siendo extraño la forma de representar los diálogos en los libros de Welsh, según el método anglosajon, con comillas en los párrafos y no con guiones separando cada una de las frases del diálogo.

    ha scritto il 

  • 1

    mah, definirlo capolavoro mi sembra eccessivo; diciamo che è un libro poco impegnativo che serve a riempirti il tempo quando non trovi niente di meglio da leggere. Ironico? a volte. Crudo? si .Dirett ...continua

    mah, definirlo capolavoro mi sembra eccessivo; diciamo che è un libro poco impegnativo che serve a riempirti il tempo quando non trovi niente di meglio da leggere. Ironico? a volte. Crudo? si .Diretto? anche. Coinvolgente? anche no. Qui ritroviamo tutti gli stessi ragazzi di Trainspotting ,libro che, sebbene neanche quello mi avesse entusiasmato, forse un minimo di trama in più l'aveva . C'era almeno la curiosità di capire i vari personaggi e scoprire come si sarebbero concluse le loro vicende . Qui invece gli episodi che contano veramente sono pochi ; e quei pochi mi hanno comunque lasciata indifferente. Il finale poi non è per niente a sorpresa, anzi, l'avevo più o meno intuito verso la metà del libro. Il tutto si riduce ,quindi, ad un continuo alternarsi di parolacce e scene di sesso (il che non scandalizza affatto,assolutamente, visto che comunque dal titolo non ci si può aspettare neanche diversamente,e la trama ruota più o meno tutta lì) ma questo è tutto ; qualche frase un po' più profonda qua e là ,però niente di che. L'unico personaggio che desta interesse è Nikki. Per il resto, i soliti già visti. Ovviamente dipende tutto dai gusti e dai punti di vista, ma a me 'sto libro non dice nulla.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per