Pornografia

Voto medio di 190
| 35 contributi totali di cui 30 recensioni , 4 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
Ha scritto il 28/01/17
Macchinoso ma mai vano.
Ha scritto il 26/01/17
Gombrowicz è considerato il più grande scrittore polacco del 900 (insieme a Bruno Schulz), e questa "Pornografia" (il titolo è ironico) è la prima opera che leggo dell'autore. Sono rimasto subito colpito dal suo stile, una scrittura semplice e ...Continua
  • 4 mi piace
Ha scritto il 05/12/16
L’occhio che guarda
Nella campagna polacca, durante la seconda guerra mondiale, due signori attempati si vedono costretti a trascorrere lunghe giornate ospiti di una famiglia che ha una giovane figlia: la loro eccitazione passa per il tentativo di unire la ragazza ...Continua
  • 29 mi piace
  • 12 commenti
Ha scritto il 08/05/16
“La bellezza stava tutta dall’altra parte, dalla parte dei giovani”
Le cose sono come ci appaiono. Guardando le interpreto, le faccio mie trasfigurandole. Questo, a grandi linee, è il pensiero che Gombrowicz sviluppa in quella ideale trilogia nella quale Pornografia si pone a metà strada tra Ferdydurke e ...Continua
  • 6 mi piace
Ha scritto il 23/10/15
https://ilrifugiodellircocervo.wordpress.com
“E ora voglio raccontarvi un’altra mia avventura, temo una delle peggiori”Così ha inizio il romanzo Pornografia, di Witold Gombrowicz, forse il più grande scrittore polacco del secolo scorso e certo tra i maggiori autori mitteleuropei del ...Continua
  • 1 mi piace

Ha scritto il Dec 20, 2009, 11:53
Ma fate che a quest'età ci baleni davanti l'occasione di accostarci a creature in fiore, di assimilarci alla gioventù sia pure a costo della depravazione, insinuateci il sospetto che la bruttezza possa venir manipolata, assorbita dalla bellezza... ...Continua
Pag. 116
  • 1 commento
Ha scritto il Dec 19, 2009, 12:55
Il dolore, il martirio sono altrettanto spaventosi nel corpo di un verme che in quello di un gigante, il dolore è "uno", totale e indivisibile come lo spazio: ovunque si manifesti è sempre ugualmente parossisitico, raggiunge sempre i vertici della ...Continua
Pag. 62
  • 1 commento
Ha scritto il Dec 16, 2009, 17:44
Già,ma come si faceva a non bere? Per noi il bere era diventata una norma igienica, ognuno si stordiva come poteva,me compreso,che però pur ubriaco cercavo di mantenere un resto di dignità assumendo l'aria dello studioso che persegue la sua ...Continua
Pag. 49
  • 1 commento
Ha scritto il Dec 16, 2009, 17:23
Ma che cos'era quella mia improvvisa ipersensibilità ai corpi altrui? E quella mania di spiarli con vergogna e disagio come dal buco della serratura?
Pag. 42
  • 1 commento

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il Aug 30, 2016, 14:40
Donazione D'Alessandro, Fondo Di Tursi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi