Portico d'Ottavia n. 13

Una casa del ghetto nel lungo inverno del '43

di | Editore: Laterza
Voto medio di 28
| 3 contributi totali di cui 3 recensioni , 0 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Un'antica casa medioevale ormai degradata, un vasto cortile rinascimentale. È qui che il 16 ottobre del 1943 i nazisti arrestano più di trenta ebrei, un terzo dei suoi abitanti, tra i più poveri della Comunità. Sono per lo più vecchi, donne e bambini ...Continua
Romacanta
Ha scritto il 01/06/17
Uno spaccato dettagliato e documentato di un episodio che ha segnato dolorosamente la storia recente di Roma occupata dai nazisti e non ancora "liberata": il rastrellamento del 16 ottobre 1943 di quasi 1300 ebrei, molti dei quali furono deportati e...Continua
Piperitapitta
Ha scritto il 21/06/15
Roma città chiusa.
Anna Foa è docente di Storia moderna all'Università La Sapienza di Roma, ma soprattutto è una studiosa di storia degli ebrei, e lei stessa, come si evince dal cognome, è ebrea. Portico d'Ottavia, per i romani, non ha bisogno di presentazioni: è parte...Continua
Anina e...
Ha scritto il 22/12/13
Anna Foa abitò per dodici anni al numero 13 del Portico d’Ottavia. Un antico complesso cinquecentesco decaduto a condominio, che conserva tracce del passato nel cortile centrale a colonne e nella quantità di scale, corridoi ed uscite impreviste. Via...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi