Possiedo la mia anima

Il segreto di Virginia Woolf

di | Editore: Mondadori
Voto medio di 263
| 42 contributi totali di cui 36 recensioni , 6 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
La vita di Virginia Woolf è l'occasione per affrontare luoghi, temi,personaggi assai cari all'immaginario dei lettori colti e del pubblicofemminile. Nadia Fusini costruisce una biografia esemplare raccontata con untaglio narrativo, immediato, ...Continua
I Am Vertical
Ha scritto il 04/04/17
"Negli anni con Leonard ha imparato a curarsi: latte, burro, silenzio, riposo. Ha scelto lei di curarsi così. Avrebbe potuto rivolgersi a più eminenti medici, ha conosciuto anche Freud, l'ha letto. Ma non lo ha fatto e non lo farà. Vuole senz'altro c...Continua
Edoardo
Ha scritto il 15/01/15
Virginia. Virginia mia. Adorata, osservata, letta. Sviscerata, pensata, amata. Sentita, toccata. Nadia Fusini traccia una biografia di un'anima, quell'anima complessa e ricca e fragile che è l'anima di Virginia Woolf, in un racconto a tu per tu con i...Continua
Gaber_el
Ha scritto il 02/11/12

Una biografia che prende vita attraverso le opere della grande Virginia Woolf.
Per chi ama la straordinaria scrittrice e vuole conoscere i meandri della sua anima.
Da leggere!

Laura Gotti
Ha scritto il 18/09/12
Non c'è una stella in più?
Mi sono innamorata della Woolf il primo giorno di università, a letteratura inglese 1, quando questa docente inglesissima con degli occhialini alla John Lennon entrò in aula davanti alle nostre duecento teste imbambolate e impaurite, brandendo una co...Continua
PurpleMoon
Ha scritto il 02/07/12

Se il desiderio dell'autrice e' di farci conoscere l'anima di Virginia Woolf ci riesce. Ci regala il ritratto della complessita' di un'anima con la sua continua evoluzione.


Viviana
Ha scritto il Jul 16, 2010, 11:47
"Credo che faccia bene all'anima essere ferita e tormentata. Così almeno so quanto mi manchi. E preferisco soffrire per questo, preferisco avere qualcosa a cui attaccarmi, piuttosto che affondare nelle sabbie mobili che non lasciano segni". Vita Sack...Continua
Pag. 158
Viviana
Ha scritto il Jul 16, 2010, 11:34
Le vere donne, come si sa, sono sempre un po' folli. Un po', non del tutto.
Pag. 178
Viviana
Ha scritto il Jul 16, 2010, 11:13
Dunque, che cosa le mancava? Nulla e tutto. Nulla perché quello che cercava non glielo poteva dare un altro, e tutto perché da sé non poteva darselo. Non è un indovinello. E' che il senso della vita è un bene che si situa in questo paradosso.
Pag. 220
Sidner
Ha scritto il Mar 07, 2010, 10:59
Solo l'autobiografia è letteratura, i romanzi sono la scorza, e alla fine si arriva al nocciolo: o io o tu.
Pag. 217
Sidner
Ha scritto il Mar 07, 2010, 10:58
La vita che altro è, se non mutamento, flusso, differenza, ripetizione, variazione, ripresa?
Pag. 181

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi