Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Postmortem

By

Publisher: Pocket

3.7
(3793)

Language:English | Number of Pages: 352 | Format: Mass Market Paperback | In other languages: (other languages) Spanish , French , Chi traditional , German , Japanese , Italian , Portuguese , Chi simplified , Finnish , Dutch , Swedish , Czech

Isbn-10: 0743477154 | Isbn-13: 9780743477154 | Publish date:  | Edition Reissue

Also available as: Audio Cassette , Hardcover , Library Binding , Paperback , Audio CD , Others , eBook

Category: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Do you like Postmortem ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description

Under cover of night in Richmond, Virginia, a human monster strikes, leaving a gruesome trail of stranglings that has paralyzed the city. Medical examiner Kay Scarpetta suspects the worst: a deliberate campaign by a brilliant serial killer whose signature offers precious few clues. With an unerring eye, she calls on the latest advances in forensic research to unmask the madman. But this investigation will test Kay like no other, because it's being sabotaged from within and someone wants her dead.

Sorting by
  • 3

    Por fin me adentro en la saga de la Dra. Scarpetta!
    Esta es la primera novela de la saga. Me ha gustado, se lee rápido y engancha. Pero no ha destacado sobre otros libros policíacos, para más inri la protagonista no me ha gustado mucho.
    Sí es verdad, que a nivel de términos forenses se adentra mu ...continue

    Por fin me adentro en la saga de la Dra. Scarpetta! Esta es la primera novela de la saga. Me ha gustado, se lee rápido y engancha. Pero no ha destacado sobre otros libros policíacos, para más inri la protagonista no me ha gustado mucho. Sí es verdad, que a nivel de términos forenses se adentra mucho más que otros libros, pero también en ocasiones he tenido la sensación de perderme información importante en medio de tanto tecnicismo. Me ha hecho gracia ver las dificultades que se encuentran en la investigación por la falta de avances tecnológicos (el libro es de los 90). Por el resto, he de decir que la trama me parece creíble y que creo que en próximas entregas la autora desarrollará más sus personajes (que tampoco es que en este libro cojee de ello). Conclusión, cuando me apetezca leer una novela policíaca puede que lea otra de la Dra. Scarpetta, pero tampoco me he quedado ansiosa por continuar.

    said on 

  • 3

    Una buona lettura sotto l'ombrellone

    E' il primo libro della Cornwell che leggo, scelto anche perchè inaugura la "saga" di Kay Scarpetta. Probabilmente anche per questo molti dettagli e aspetti psicologici della Nostra sono solo abbozzati, dando l'impressione di trovarsi di fronte ad un personaggio "incompleto" (ma sono sicura che i ...continue

    E' il primo libro della Cornwell che leggo, scelto anche perchè inaugura la "saga" di Kay Scarpetta. Probabilmente anche per questo molti dettagli e aspetti psicologici della Nostra sono solo abbozzati, dando l'impressione di trovarsi di fronte ad un personaggio "incompleto" (ma sono sicura che il quadro si completi nei libri successivi). Come dico nel titolo, buono da leggere sotto l'ombrellone: la prosa scorre agevole e la storia ricorda tanto le serie alla Criminal Minds o CSI che siamo ormai abituati a vedere in TV. Dirompente a suo tempo nell'ambito della narrativa gialla, non suscita, a mio avviso, nel lettore di oggi lo stesso senso di stupore (se non per il fatto che alcuni riferimenti fanno capire di come solo venti anni fa la fiducia nella tecnologia non fosse quella attuale, più che fideistica). Ad ogni modo consigliato per una lettura non eccessivamente impegnativa, ma comunque piacevole.

    said on 

  • 3

    Mi avevano parlato molto bene della Cornwell e così ho deciso di leggere il suo primo libro che ha come protagonista la dottoressa Key Scarpetta. Il libro risulta essere un classico giallo; a mio modo di vedere è scritto molto bene ma non mi ha convinto fino in fondo soprattutto per il ritmo trop ...continue

    Mi avevano parlato molto bene della Cornwell e così ho deciso di leggere il suo primo libro che ha come protagonista la dottoressa Key Scarpetta. Il libro risulta essere un classico giallo; a mio modo di vedere è scritto molto bene ma non mi ha convinto fino in fondo soprattutto per il ritmo troppo blando in alcuni frangenti. Essendo un libro datato 1990, mi ha fatto sorridere non poco il fatto che concetti quali riconoscimento del DNA, modem, password ed altri ancora. sembra quasi siano "miracoli": come corre veloce il mondo e soprattutto la tecnologia. In ogni caso l'autrice merita di essere riletta.

    said on 

  • 4

    Me ha gustado bastante, me ha encantado el personaje de Kay y Lucy. El asesino podría haber sido alguien mas conocido, pero de cualquier forma me ha gustado mucho el libro.

    said on 

  • 4

    No he leído mucha negra y me ha llamado bastante la atención. Una de las cosas que más me han gustado de este libro, es que está escrito en primera persona, eso te hace meterte en la piel del narrador (Kay Scarpetta) y sentir lo que siente ella. Sufrimiento, dolor y desasosiego. Muy buena.

    said on 

  • 4

    Mi è venuta voglia di iniziare la serie della Cornwell dopo aver letto, per una sfida natalizia, La cena di Natale con Kay Scarpetta che ho trovato molto carino, seppur breve. Lì avevo avuto modo di conoscere lei, Marino e Lucy e quando mi hanno riferito che sarebbero stati presenti anche negli a ...continue

    Mi è venuta voglia di iniziare la serie della Cornwell dopo aver letto, per una sfida natalizia, La cena di Natale con Kay Scarpetta che ho trovato molto carino, seppur breve. Lì avevo avuto modo di conoscere lei, Marino e Lucy e quando mi hanno riferito che sarebbero stati presenti anche negli altri libri della serie, beh..sono partita con Postmortem.

    Devo dire una cosa...inizialmente sono rimasta un po’ spiazzata dal fatto che La cena di Natale narra di fatti avvenuti almeno dieci anni dopo quelli accaduti in questo libro, quindi mi sono un po’ sorpresa nel trovare la nipote Lucy piccola e Kay che dava del lei a Marino…comunque, una volta appurato questo, la lettura è stata spedita, molto piacevole, ho trovato la parte relativa alle indagini molto interessante e anche la storia ben costruita. Se devo proprio trovare un difetto devo dire che il finale è stato piuttosto veloce, ma tutto sommato questo non ha influito sul mio giudizio che era e resta positivo. Leggerò sicuramente anche gli altri della serie.

    said on 

Sorting by