Postmortem

Di

Editore: Mondadori

3.7
(3975)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 310 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Francese , Chi tradizionale , Tedesco , Giapponese , Portoghese , Chi semplificata , Finlandese , Olandese , Svedese , Ceco

Isbn-10: 8804379065 | Isbn-13: 9788804379065 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Marco Amante

Disponibile anche come: Tascabile economico , Paperback , Altri

Genere: Criminalità , Narrativa & Letteratura , Mistero & Gialli

Ti piace Postmortem?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Ordina per
  • 0

    E' del 1990 il libro d'esordio di una fortunata scrittrice americana divenuta oggi una multi milionaria che ha dispensato i suoi lettori di autopsie, indagini e scene del crimine. Patricia Cornwell, c ...continua

    E' del 1990 il libro d'esordio di una fortunata scrittrice americana divenuta oggi una multi milionaria che ha dispensato i suoi lettori di autopsie, indagini e scene del crimine. Patricia Cornwell, classe 1956, nata a Miami, dopo aver brillantemente lavorato come cronista di nera, mette a frutto la sua esperienza in un centro di medicina legale della Virginia per creare un personaggio che vive parallelamente la vita dei suoi romanzi: Key Scarpetta. Un detective al femminile che in questo primo caso dentro cui viene catapultata deve subire tutte le pressioni e il logorìo rovesciatele addosso da un serial killer e dalla brutale tecnica di uccisione inflitta alle sue vittime (tutte donne). Key, che oltre a fronteggiare tutti gli elementi della questione dovrà vedersela anche con l'irrequieta nipotina Lucy, deve essere abile a destreggiarsi tra una moltitudine di paletti sul suo cammino, paletti apparentemente amici ma che finiscono quasi per rivelarsi ostacoli in più: l'intransigente e discutibile sergente Marino, la perfida e vendicativa giornalista Abby Turnbull e il severo commissario Amburgey. Tutto inizia dall'ultimo omicidio di una lunga serie, quello a Lori Petersen, trovata senza vita sul suo letto in mezzo a un tanfo di sciroppo d'acero. Key Scarpetta, tra lunghe assenze da casa, stress e mille dubbi e domande, dovrà mettere a frutto le sue capacità e abilità di consumata maneggiatrice di rebus di questo tipo e la sua personalità pura e benevola per togliere la maschera a questo efferato e misogino assassino.  Un giallo coinvolgente che fa da apripista per tutte le altre sinistre avventure firmate Cornwell. Perchè c'è sempre un nuovo caso per Key Scarpetta.

    ha scritto il 

  • 5

    Uno dei migliori

    Uno dei migliori libri usciti dalla penna della Cornwell, poi con gli anni è purtroppo diventata ripetitiva, ma questo, con i priki, è unk dei migliori. Cominciò così la mia abitudine alla serialità d ...continua

    Uno dei migliori libri usciti dalla penna della Cornwell, poi con gli anni è purtroppo diventata ripetitiva, ma questo, con i priki, è unk dei migliori. Cominciò così la mia abitudine alla serialità della dottoressa Kay Scarpetta...

    ha scritto il 

  • 0

    Primo capolavoro della Cornwell. Scrive un giallo più bello dell'altro. Linguaggio tecnico scientifico usato con saggezza senza risultare difficile da capire. Traspare consapevolezza di quello che si ...continua

    Primo capolavoro della Cornwell. Scrive un giallo più bello dell'altro. Linguaggio tecnico scientifico usato con saggezza senza risultare difficile da capire. Traspare consapevolezza di quello che si sta scrivendo. Un giallo da leggere.. introduce i personaggi che ci accompagneranno in ogni suo futuro libro.

    ha scritto il 

  • 3

    Questa prima opera della Cornwell, che inaugura la lunga serie di romanzi con protagonista Kay Scarpetta, rappresenta un importante novità nel panorama della letteratura gialla: essa si discosta dagli ...continua

    Questa prima opera della Cornwell, che inaugura la lunga serie di romanzi con protagonista Kay Scarpetta, rappresenta un importante novità nel panorama della letteratura gialla: essa si discosta dagli schemi classici del genere andando a formare una vera e propria sottocategoria: il giallo medico, nel quale le indagini sui luoghi del delitto e l'interrogatorio dei testimoni passano quasi in secondo piano cedendo il passo alle indagini scientifiche e mediche effettuate sul corpo delle vittime.
    Kay Scarpetta non è infatti un detective ma è un medico (anatomopatolologa) direttrice del centro di medicina legale di Richmond (Virginia), città in cui è ambientato il romanzo:

    Un serial killer semina il terrore commettendo degli efferati omicidi nelle notti tra il venerdì e il sabato. Gli unici indizi che l'assassino lascia dietro di se sono una sostanza misteriosa che diventa fluorescente alla luce del laser e tracce di liquido seminale sul corpo delle vittime (tutte donne che vivono da sole) e uno strano odore sui luogo del delitto.

    Le dinamiche della storia sono verosimili e la prosa è per lunghi tratti scorrevole (rischia però di sconfinare nella pedanteria laddove si intinge di eccessivi tecnicismi medico-biologici o informatici che potrebbero annoiare il lettore).

    Tutti gli amanti del genere dovrebbero provare a fare la conoscenza della dottoressa Scarpetta, potrebbe nascere una passione lunga decine di libri!

    ha scritto il 

  • 4

    Kay Scarpetta è un personaggio che vale la pena conoscere

    Ho fatto bene a conoscere Scarpetta, mi è piaciuto molto, ben scritto e mai noioso, sarà che ultimamente trovo tutto scontato, ma questo, a parte qualche capitolo, mi ha coinvolta. Poi lei ha origini ...continua

    Ho fatto bene a conoscere Scarpetta, mi è piaciuto molto, ben scritto e mai noioso, sarà che ultimamente trovo tutto scontato, ma questo, a parte qualche capitolo, mi ha coinvolta. Poi lei ha origini italiane, che bello! sempre stranieri di solito e invece a me piace leggere di ambienta) e personaggi italiani

    ha scritto il 

  • 3

    13.06.2016 E' il primo romanzo della Cornwell che leggo. Finora non mi ci ero mai avventurata perché pensavo fosse truculenta, morti, autopsie, assassinii particolarmente efferati. Invece finora riesc ...continua

    13.06.2016 E' il primo romanzo della Cornwell che leggo. Finora non mi ci ero mai avventurata perché pensavo fosse truculenta, morti, autopsie, assassinii particolarmente efferati. Invece finora riesco a leggere tutto, ho avuto più problemi con certe pagine di Stephen King.
    16.06.2015 sì, buono, un po' deludente il finale perché l'assassino è uno sconosciuto, ma interessante il racconto dell'indagine. Penso che ne leggerò altri.

    ha scritto il 

  • 3

    Ho voluto dare un'altra opportunità alla dottoressa kay Scarpetta e questa volta è andata un po' meglio, ma sono veramente romanzi da relax e leggerezza, anche per la sottile ironia che si trova in so ...continua

    Ho voluto dare un'altra opportunità alla dottoressa kay Scarpetta e questa volta è andata un po' meglio, ma sono veramente romanzi da relax e leggerezza, anche per la sottile ironia che si trova in sottofondo.un ottimo anti stress!

    ha scritto il 

Ordina per