Preghiera per un amico

di | Editore: Rizzoli
Voto medio di 883
| 142 contributi totali di cui 129 recensioni , 13 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Un giorno qualunque dell'estate 1953, Owen Meany e John Wheelwright, due amici undicenni, partecipano a un incontro di baseball nel New Hampshire. Partita apparentemente priva di emozioni, finché la palla lanciata da Owen colpisce la madre di John uc ...Continua
Romanticamente...
Ha scritto il 20/06/18
Avete presente quando un libro vi colpisce così tanto che potreste sottolineare ogni riga, vorreste dire tutto quello che vi ha trasmesso ma sembra che le parole non rendano a sufficienza l’idea che volete comunicare? Ecco un caso esemplare, vorrei c...Continua
SirJo
Ha scritto il 16/04/18
“Oh Dio, per favore, rendicelo! Continuerò sempre a chiederTelo.” È la frase finale del libro, e per tutta la lettura del romanzo lo chiede anche il lettore che si affeziona a Owen. Owen Meany è l’amico che tutti vorremmo avere sempre al nostro fianc...Continua
matela
Ha scritto il 13/04/18
Amicizia e Destino
Owen è una persona davvero speciale. Non c'è niente di normale in lui, per cominciare è alto un metro e cinquanta, pesa quanto una piuma, una voce troppo acuta, intelligenza fuori dal comune. È critico nei confronti delle istituzioni, della politic...Continua
matela
Ha scritto il 17/03/18

Ho appena terminato solo il primo capitolo. So solo che una bellissima madre muore, per uno stupido incidente, per mano di un amico. So che parlerà di amicizia e di Dio. Altro non so se non che lo sto amando moltissimo.

Mirco Giglioli
Ha scritto il 16/03/18
Un personaggio che va incontro al proprio destino conoscendolo, sapendo di avere uno scopo, un personaggio descritto a posteriori come un “miracolo” perché tale si è rivelato, proprio nel senso religioso del termine. In questo il libro eccede, un cen...Continua

Mr Shankly
Ha scritto il Jul 24, 2016, 12:50
La memoria è un mostro: tu dimentichi -essa no. Archivia le cose, ecco tutto. Le conserva per te, o le nasconde - e le richiama per fartele ricordare, a sua volontà. Credi di avere una memoria. Ma è la memoria che ha te.
Pag. 40
Mighè legge cose
Ha scritto il Oct 17, 2015, 23:55
Vi dirò qual è stato, in questi ultimi vent'anni, il mio pensiero dominante: che noi siamo una civiltà in marcia verso una successione di anticlimax - lanciata verso un'infinità di insoddisfacenti e sgradevoli finali.
Pag. 521
Davide Giandonato
Ha scritto il Sep 15, 2013, 17:41
Il Pastore Merrill era denutrito. Un viso fanciullesco: un sorriso avvincente, imbarazzato, che contraddiceva l’espressione preoccupata che, più spesso, gli dava un non so che di bambino ansioso. Una ciocca ribelle di capelli gli pioveva sulla fronte...Continua
Martylovely
Ha scritto il Nov 19, 2012, 17:45
«LEGGERE E' UN DONO, UNA DOTE.» «L'ho imparato da te.» «NON IMPORTA DOVE L'HAI IMPARATO: E' UN DONO. SE CI TIENI A QUALCOSA, LO DEVI PROTEGGERE. SE SEI TANTO FORTUNATO DA TROVARE UN MODO DI VITA CHE AMI - DEVI ANCHE TROVARE IL CORAGGIO DI VIVERLO!»...Continua
Pag. 482
Ola
Ha scritto il Dec 27, 2011, 15:33
Quando una persona che ami muore inaspettatamente, tu non la perdi tutta in una volta: la perdi a pezzo a pezzo, in un lungo periodo di tempo - via via che il suo odore svapora dal cuscino e persino dai vestiti nell'armadio. A poco a poco, tu accumul...Continua
Pag. 136

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi