Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Prestiti scaduti

By Petros Markaris

(105)

| Paperback | 9788845270628

Like Prestiti scaduti ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

99 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    "Ora voi avete aperto un pozzo nero e ci buttate dentro tutti chiamandoli terroristi. I terroristi ammazzano perché credono che in quel modo cambieranno il mondo. Sono vittime di Che Guevara. E' sempre stato così. C'è uno che parte con le migliori in ...(continue)

    "Ora voi avete aperto un pozzo nero e ci buttate dentro tutti chiamandoli terroristi. I terroristi ammazzano perché credono che in quel modo cambieranno il mondo. Sono vittime di Che Guevara. E' sempre stato così. C'è uno che parte con le migliori intenzioni e poi arrivano altri che mandano tutto in merda. E' andata così con Che Guevara, con i terroristi, e anche con noi che volevamo portare in Grecia il socialismo e vedi bene come siamo finiti." (cap. 30)

    Is this helpful?

    Cocconauta said on Jul 11, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    La storia in sè è molto povera ... però mi è piaciuto lo stile e soprattutto mi stanno simpatici i greci! (dai tempi di Pericle ...)

    Is this helpful?

    fris said on May 3, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Prestiti scaduti

    Bello ed emozionante come tutti i romanzi di Markaris. Prima che poliziesche quelle narrate nei sui libri sono avventure profondamente umane. Anche questa lo è.
    Un caso complicato in una Atene estremamente moderna, dove la gente fatica ad arrivare ...(continue)

    Bello ed emozionante come tutti i romanzi di Markaris. Prima che poliziesche quelle narrate nei sui libri sono avventure profondamente umane. Anche questa lo è.
    Un caso complicato in una Atene estremamente moderna, dove la gente fatica ad arrivare a fine mese ma che comunque raramente si arrende. In questo ambiente si muove una sorta di vendicatore che cerca di riequilibrare al meno un po' i piatti della giustizia sociale.
    Davvero un bel romanzo dove i sentimenti umani prevalgono sul thriller.

    Is this helpful?

    De Savi Davide said on Apr 30, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Metà padre di famiglia metà commissario.

    Charitos è un buon padre di famiglia che in una Grecia che sprofonda nella crisi economica lavora come commissario di polizia. Questo emerge profondamente dal libro, il giallo è inesistente, ma la caratterizzazione dei personaggi che si muovono attor ...(continue)

    Charitos è un buon padre di famiglia che in una Grecia che sprofonda nella crisi economica lavora come commissario di polizia. Questo emerge profondamente dal libro, il giallo è inesistente, ma la caratterizzazione dei personaggi che si muovono attorno al protagonista è ottima. La situazione della Grecia al tracollo e la quotidianità delle persone emerge in maniera ottima ma non noiosa.

    Is this helpful?

    Montecristo said on Apr 16, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    bello e buona lettura, come tutti i markaris. amo la grecia, amo questo scrittore. faciel da leggere e da capire

    Is this helpful?

    Alan53 said on Jan 29, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Prestiti scaduti è un libro di Petros Markaris pubblicato in Italia nel 2011 da Bompiani. Nella Grecia della crisi (estate del 2010), il commissario Charitos e sua moglie Adriana festeggiano il matrimonio della figlia Caterina con il suo storico fida ...(continue)

    Prestiti scaduti è un libro di Petros Markaris pubblicato in Italia nel 2011 da Bompiani. Nella Grecia della crisi (estate del 2010), il commissario Charitos e sua moglie Adriana festeggiano il matrimonio della figlia Caterina con il suo storico fidanzato Fanis. Charitos è talmente felice da aver perfino deciso di cambiare la sua storica e gloriosa Mirafiori con una Seat Ibiza dotata di navigatore satellitare. La festa del commissario purtroppo dura poco perché Charitos si trova di fronte a uno caso misterioso ed inusuale: l’ex direttore di una grossa banca viene trovato morto nel giardino della sua lussuosa villa, probabilmente decapitato con una spada. L'assassino ha lasciato un misterioso biglietto con la lettera "D". Qualche giorno dopo un altro direttore di banca, un inglese, viene trovato anch'egli decapitato con un colpo netto come in uno strano rituale. La nazionalità straniera della seconda vittima mette in agitazione le autorità e si diffonde il sospetto che si possa trattare di un piano organizzato di natura terroristica. Scotland Yard giunge in aiuto per aiutare il Nucleo Antiterrorismo ed i superiori di Charitos gli sottraggono quasi subito l'indagine.
    Contemporaneamente compaiono sia su adesivi incollati sui muri di Atene che in annunci a pagamento in alcuni quotidiani espliciti incitamenti alla “disubbidienza finanziaria”, che invitano la popolazione a non preoccuparsi dei contenziosi con le banche e degli eventuali debiti contratti. Questo fatto, e due successivi omicidi di banchieri avvenuti nuovamente tramite decapitazione, portano l'allerta ai massimi livelli.
    Charitos non crede tuttavia all'ipotesi terroristica e continua clandestinamente la sua indagine conl'aiuto dal genero Fanis, il quale lo mette in contatto con Tsolakis, un suo paziente in gravi condizioni ma lucido di mente. Il commissario, muovendosi tra i meandri della città di Atene stremata dalla crisi e seguendo le tracce di strani versamenti effettuati da un misterioso benefattore sui conti correnti di alcuni famosi ex-sportivi, scopre infine la verità: gli omicidi sono stati commessi da una banda di ex atleti rovinati dal doping e guidati dallo stesso Tsolakis, che così facendo hanno voluto punire i banchieri, colpevoli di avere dopato l'economia greca. La lettera scritta sui biglietti lasciati sui corpi, "D", significava infatti doping.
    Interessante romanzo che durante la lettura mi ha fatto pensare ad un’analisi del disastro di cui si avvertivano i primi podromi e che poi è diventato realtà.

    Is this helpful?

    Jack said on Dec 1, 2013 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (105)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
  • Paperback 383 Pages
  • ISBN-10: 8845270629
  • ISBN-13: 9788845270628
  • Publisher: Bompiani (Tascabili 1203)
  • Publish date: 2012-05-01
  • Also available as: eBook
Improve_data of this book

Margin notes of this book