Prigioniero del desiderio

Di

Editore: Mondadori, I Romanzi Passione

3.6
(93)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 296 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Chi tradizionale , Spagnolo , Francese

Isbn-10: A000139179 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Narrativa & Letteratura , Storia , Rosa

Ti piace Prigioniero del desiderio?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
L’affascinante Comte d’Esmond, oggetto del desiderio delle dame e dell’invidia degli uomini, usa le armi della seduzione a proprio vantaggio. Finché non incontra Leila Beaumont: un solo sguardo della ragazza riesce a catturare il suo cuore. Ma Esmond ha parecchi segreti da proteggere e non può permettersi un coinvolgimento sentimentale, nonostante la prospettiva di un’ardente passione…
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    2

    Non ho capito perché hanno pubblicato i libri di questa famosa e acclamata serie della Chase in un ordine del tutto casuale, a distanza di parecchio tempo. Io ho letto già gli altri due libri di quest ...continua

    Non ho capito perché hanno pubblicato i libri di questa famosa e acclamata serie della Chase in un ordine del tutto casuale, a distanza di parecchio tempo. Io ho letto già gli altri due libri di questa serie ma, stranamente, a me non sono molto piaciuti, tanto è vero che non mi ricordo quasi nulla della loro trama, se non una vaga ambientazione orientale, albanese.
    TRAMA
    La trama è interamente dominata dalla risoluzione di un giallo: la morte di Francis Beaumont, un brutto ceffo, un alcolizzato, un drogato e dedito ad ogni tipo di depravazione. In un primo momento viene indiziata la moglie di lui Leila Bridgeborton / Beaumont ma, in maniera anche fraudolenta, riesce a farsi scagionare per un omicidio che in effetti non ha commesso. Ma quando decide di voler scoprire il vero responsabile è costretta a lavorare gomito a gomito con Ismal Delvina / Alexis Delavenne Comte D'Esmond la cui presenza già in passato l'aveva enormemente turbata.
    PERSONAGGI
    I due protagonisti sono entrambi fortemente tormentati, hanno avuto una vita difficile e si sentono entrambi indegni.
    Leila da giovane e ingenua fanciulla è caduta nelle mani del perfido Francis, da lui ha iniziato a vedersi come un essere depravato, insaziabile sessualmente, indegno di stare a contatto con gli altri. Nell'arte trova la vera realizzazione di sé ma scopre con orrore che anche il suo lavoro viene indegnamente sfruttato dal marito. Questo scatena in lei un vivo sentimento di odio nei suoi confronti che la farà sentire ancora più in colpa alla sua morte.
    Esmond ha un passato avvolto nel mistero: si sa che in passato ha fatto del male ad altre persone (se ho capito bene e se ricordo bene appariva ne La figlia del leone come cattivo), in più è coinvolto anche nella morte del padre di Leila. Tutto questo turba fortemente i suoi sentimenti, nonostante si innamori profondamente della donna. Questo eroe mi ha lasciata un po' freddina, nonostante abbia tutte le caratteristiche per essere un eroe accattivante, è seducente, bello, intraprendente, a mio modo non riesce ad avere quel quid in più che hanno i veri grandi protagonisti.
    STILE
    Assolutamente ben orchestrato il giallo, l'autrice è bravissima a tendere dei figli davvero molto ingarbugliati in cui chiunque potrebbe essere l'autore del delitto per poi arrivare ad una conclusione per nulla scontata. Un po' meno avvincente è, a mio parere, la storia d'amore. Nonostante abbia costruito molto bene la crescente attrazione fisica tra i due, meno chiaro è il processo in base al quale i due si innamorano, sta di fatto che di punto in bianco si dichiarano reciprocamente il loro amore, nonostante fino a qualche pagina prima non facessero altro che litigare.
    Non ho trovato malvagia questa lettura, ma non assolutamente l'opera così osannato, come ho letto in giro.

    ha scritto il 

  • 2

    這本是我去年的床頭書,but,不是床頭愛書,是擺在床頭看了一個月看不完的書。

    因為很愛雀斯後期出的那幾本書,還是就把她評價不高的早期作品<紅獅之女>和<夜的囚犯>買齊,純粹是收集癖作祟。但這兩本總共盤踞我的床頭兩個月,看得很痛苦,每晚拿起來,看沒幾頁又放下來找別本書。只能說是雀斯早期的這兩本書真的無法吸引我。

    <夜的囚犯>還比<紅獅之女>好一點,已經有雀斯後期作品的那種文字力道,但就是還差那麼一點 ...continua

    這本是我去年的床頭書,but,不是床頭愛書,是擺在床頭看了一個月看不完的書。

    因為很愛雀斯後期出的那幾本書,還是就把她評價不高的早期作品<紅獅之女>和<夜的囚犯>買齊,純粹是收集癖作祟。但這兩本總共盤踞我的床頭兩個月,看得很痛苦,每晚拿起來,看沒幾頁又放下來找別本書。只能說是雀斯早期的這兩本書真的無法吸引我。

    <夜的囚犯>還比<紅獅之女>好一點,已經有雀斯後期作品的那種文字力道,但就是還差那麼一點什麼的,而且出現眾多人物,又不是很有系統的寫,加上無法吸引我一直看下去,每次看到人名都要想一下誰是誰……總之,近期(三年吧)我應該不會再看一次。

    ha scritto il 

  • 2

    Ma che delusione!Ho letto diversi libri della Chase ed ero curiosa di leggere La figlia del leone e il seguito Prigioniero del desiderio,invece di una storia emozionante e sensuale ho trovato una stor ...continua

    Ma che delusione!Ho letto diversi libri della Chase ed ero curiosa di leggere La figlia del leone e il seguito Prigioniero del desiderio,invece di una storia emozionante e sensuale ho trovato una storia intricatissima,dovevo tornare indietro per ripigliarmi.Da dimenticare e rileggersi Lord Perfect!

    ha scritto il 

  • 5

    Canalhas 2 - Captivos da Noite

    Foi um livro muito emocionante. Quando o marido de lady Bremont é assassinado, o conde Esmond a pedido da dama vai investigar o caso. Com a ajuda de Leila,começam a criar uma teia de intrigas e descob ...continua

    Foi um livro muito emocionante. Quando o marido de lady Bremont é assassinado, o conde Esmond a pedido da dama vai investigar o caso. Com a ajuda de Leila,começam a criar uma teia de intrigas e descobrir segredos que nunca foram revelados. No meio de toda esta trama, o conde Esmonde e Leila Bremond descobrem sentimentos muito fortes um pelo outro. Mas Esmond tem medo que Leila descubra o seu passado. O que fará ela se descobrir todas as maldades que fez?

    ha scritto il 

  • 3

    A parte il fatto che ci sono un bel po' di errori,che non so se siano di traduzione o di stampa come scambi di nomi propri e di oggetti,pronomi sbagliati ecc i libro mi è piaciuto molto.Storia carina, ...continua

    A parte il fatto che ci sono un bel po' di errori,che non so se siano di traduzione o di stampa come scambi di nomi propri e di oggetti,pronomi sbagliati ecc i libro mi è piaciuto molto.Storia carina,anche abbastanza intrecciata(fino all'ultimo si fanno congetture un po' su tutti i sospettati dell'omicidio fulcro del romanzo) e belli i personaggi:lei non è la solita fanciulla indifesa e lui..bhè..lui mi era già "simpatico" dal libro precedente "La figlia del leone" dove era il"cattivo" di turno,ma in realtà non era di quei cattivi antipatici e odiosi ai quali auguri una brutta fine,ma uno di quei cattivi affascinanti per i quali un po' ti trovi a parteggiare.Quindi mi è piaciuto il fatto che gli sia stato dedicato questo libro e vedere anche cosa ne era stato dei protagonisti dell'altro libro che qui vengono citati.

    ha scritto il 

  • 3

    I protagonisti mi piacciono, lui è un principe"non azzurro" e lei non è certo una mammoletta, quindi mi soddisfano, ma il libro nel complesso non mi ha del tutto convinto, il mistero è talmente intrig ...continua

    I protagonisti mi piacciono, lui è un principe"non azzurro" e lei non è certo una mammoletta, quindi mi soddisfano, ma il libro nel complesso non mi ha del tutto convinto, il mistero è talmente intrigato che alla fine credo nemmeno la scrittrice ci capisse più qualcosa!

    ha scritto il 

  • 4

    Esmond è apparso nel romanzo La figlia del Leone nelle vesti del cattivo. Questa è una cosa assai insolita nei libri perché di solito quest’ultimo muore o non lo si vede più nei romanzi successivi. Na ...continua

    Esmond è apparso nel romanzo La figlia del Leone nelle vesti del cattivo. Questa è una cosa assai insolita nei libri perché di solito quest’ultimo muore o non lo si vede più nei romanzi successivi. Naturalmente l’autrice lo ha reso ora più maturo (aveva 23 anni all’epoca della sua malvagità mentre ora ne ha 33) ed inoltre sulla sua strada ha incontrato una persona che gli ha dato una seconda possibilità.
    Mentre Francis Beaumont (marito di Leila) non ha la stessa sorte. Contrariamente al primo della serie che ho apprezzato pochissimo mentre il secondo mi aveva favorevolmente colpito con questo invece sembra di trovarsi davanti a qualcosa di diverso.
    Un giallo intrigante che ti lascia col fiato sospeso fino all’ultima pagina senza avere la più pallida idea del possibile colpevole, una protagonista femminile che si concede (un bacio) solo a metà del libro, un racconto dettagliato delle vicende che hanno visto coinvolto nel passato il protagonista (altre autrici danno solo piccoli accenni), il marito di Leila pur trattandola male sembra avere un lato buono (le ha permesso di fare tante cose).
    Cosa che mi ha colpito è che tutti i protagonisti principali sembrano sentirsi colpevoli (anche se in fondo non hanno fatto niente di così tragico) e fanno di tutto per cercare di “redimersi”.
    La trama è abbastanza articolata:
    Sono contenta che i possibili colpevoli fossero così numerosi (5 per l’esattezza senza contare il vero assassino) e con un movente che portava il lettore a scoprire nuovi segreti sul morto.
    Complessivamente è un buon romanzo: passionale senza essere volgare, scorrevole e per certi versi anche drammatico.

    ha scritto il