Stampa: 1999
Ristampe: 2009, 2011

Dopo le "Cento quartine d'amore", Patrizia Valduga riunisce in questo volumedue delle sue raccolte, "Donna di dolori" (1991) e "Corsia degli incurabili"(1996), alle quali aggiunge nuovi componimenti.
Massimo Caccia
Ha scritto il 05/04/12
Non sono soliti recensire sillogi poetiche, ma questa antologia mi ha veramente intrigato. Una profonda ricerca espressiva la smuove fin dai primi versi (rime), lungo un percorso che indaga il passato poetico per recuperare forme e strutture attraver...Continua
Logistilla
Ha scritto il 18/10/10
La più bella voce poetica italiana vivente
Non ho dubbi: Patrizia Valduga è il poeta laureato. Conosco io tutti i poeti in lingua italiana oggi scriventi? Certamente no. Conosco io quale poesia si faccia e si legga in Italia oggidì, almeno un poco? No, certamente no. E dunque? Con quale presu...Continua
cristina
Ha scritto il 01/08/10

Questo scrigno di petali insanguinati mi è stato regalato dalla sorella morale dell'autrice:un grande onore!

Fiamma
Ha scritto il 12/04/08
Poi a goccia a goccia misuro le ore.Nel buio tutto, sotto il mio dolore, più giù del buio della notte affondo.Scena muta di sogno, ombra di mondo, un niente di due tutti e di due vite, piccola eternità, e ore infinite, pienissinma di me, viva di un c...Continua
fiamma
Ha scritto il 16/03/08
poi goccia a goccia misuro le ore.nel tutto buio, sotto il mio dolore,più giù del buio della notte affondo.scena muta di sogno, ombra di mondo,un niente di due tutti e di due vite,piccola eternità, e ore infinite,pienissima di me, viva di un cuoreche...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi