Prima che sia notte

Autobiografia

di | Editore: Guanda
Voto medio di 406
| 91 contributi totali di cui 74 recensioni , 17 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Reinaldo Arenas, uno dei più grandi scrittori cubani delle ultime generazioni,morì suicida a New York nel 1990, prima che lo finisse l'AIDS. Scrittore eomosessuale: due colpe imperdonabili per il regime castrista, che loperseguitò ...Continua
TIMREADING
Ha scritto il 18/01/18
Prima che sia notte
Reinaldo Arenas nasce nel 1943 nella provincia di Oriente di Cuba. Dopo un'infanzia di povertà assoluta, a 14 anni viene raccolto ed educato dalla rivoluzione. A venti anni pubblica il suo primo romanzo destinato a restare l'unico uscito nel suo Paes...Continua
Elisa (che non...
Ha scritto il 30/12/17
Autobiografia dolorosa di un uomo che non accetta la discriminazione sulla propria pelle e che con grande dignità esce di scena, togliendosi pure qualche sassolino, ma che riesce a mantenere intatta quella indignazione, a volte rabbia a volte rassegn...Continua
Antonio M.
Ha scritto il 24/05/17
SPOILER ALERT
Interrotto
Bellissimo il film, dal quale venne la voglia di leggere il libro, che, ricordo, non sempre era piacevolissimo, ma in certe pagine raggiungeva una intensità lirica commovente. Lo interruppi questo libro, perché qualcuno (e ho sempre avuto un sospetto...Continua
NashFriedrich
Ha scritto il 18/10/16
Non sono mai riuscito a capire bene la pazzia, ma credo che le persone che ne soffrono siano delle specie di angeli che non riescono a sopportare la realtà che li circonda e che in qualche modo abbiano bisogno di vivere in un altro mondo.
L’autobiografia sofferta e sfrontata di Reinaldo Arenas. Scritta con il cuore battente alla velocità della paura, della fretta, al ritmo del giorno e del pugno del dittatore. Perché la notte, niente illuminava penna né anima. Questo volume racconta l...Continua
Miss Kamala
Ha scritto il 23/08/16
Citazione
La bellezza per la bellezza è pericolosa per ogni dittatura, perché essa implica un ambito che va oltre i limiti che la dittatura assegna agli esseri umani; il suo territorio sfugge al controllo della polizia di regime che non può pertanto regnarvi....Continua

NashFriedrich
Ha scritto il Oct 18, 2016, 15:21
Non sono mai riuscito a capire bene la pazzia, ma credo che le persone che ne soffrono siano delle specie di angeli che non riescono a sopportare la realtà che li circonda e che in qualche modo abbiano bisogno di vivere in un altro mondo.
Pag. 268
NashFriedrich
Ha scritto il Oct 18, 2016, 15:21
Sono sempre stato convinto che la gente della mia famiglia, mia madre compresa, mi considerasse un essere alieno, inutile, sbandato, picchiato o pazzo, estraneo alla loro esistenza. Di sicuro avevano ragione.
Pag. 32
♦ Ladyhawke ♦
Ha scritto il Mar 08, 2012, 19:22
Uno degli aspetti peggiori della tirannide è che si prende tutto sul serio e si uccide il senso dell'umorismo. Storicamente Cuba era sempre sfuggita alla realtà grazie alla satira e alla burla. Ma con Fidel Castro il senso dell'umorismo era andato vi...Continua
Pag. 251
♦ Ladyhawke ♦
Ha scritto il Mar 08, 2012, 19:18
Camminare sulla terra dopo un temporale è mettersi in contatto con l'assoluta pienezza: la terra, soddisfatta, ci impregna della sua allegria, mentre tutti i suoi profumi riempiono l'aria e ci colmano di un'ansia costruttiva.
Pag. 45
Kobayashi
Ha scritto il Apr 20, 2011, 12:35
Credo che lo splendore della mia infanzia, passata nella miseria più assoluta, come nella più assoluta libertà, sia stato unico: sui monti, circondato da alberi, animali, apparizioni e persone alle quali ero completamente indifferente. Camminavo tra...Continua
Pag. 18

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi