Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Prima del gelo

By Henning Mankell

(82)

| Others

Like Prima del gelo ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

87 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 3 people find this helpful

    Non si fa la guerra in nome di Dio....

    Sono parole di Papa Francesco...Sembrano irreali pensando a quante guerre sono state fatte e si fanno in nome di Dio, da quando l'uomo ha "inventato" la religione.... Non mi spingo a scrivere da quando l'uomo si è inventato Dio...non vorrei finire co ...(continue)

    Sono parole di Papa Francesco...Sembrano irreali pensando a quante guerre sono state fatte e si fanno in nome di Dio, da quando l'uomo ha "inventato" la religione.... Non mi spingo a scrivere da quando l'uomo si è inventato Dio...non vorrei finire con la testa mozzata come è successo pochi giorni fa a qualcuno molto più sfortunato di me....
    In questo libro Wallander si imbatte nel fanatismo a sfondo religioso, ed è una brutta gatta da pelare, una delle peggiori che gli siano mai capitate nella sua lunga carriera. La storia è bella e, per la prima volta, anche la figlia di Wallander, futura poliziotta, collabora attivamente alle indagini. Ma come in tutti gli altri libri di Mankell, oltre all'inchiesta vera e propria, c'è molto altro. Per questo li ho amati tanto, nonostante l'indubbia lentezza delle trame e la gran malinconia di cui sono intrisi, anche per una questione ...d'età.
    http://youtu.be/umPv3M0NtTQ

    Is this helpful?

    Mr.Gray-Bear said on Aug 22, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Quasi un thriller

    Stavolta Mankell ha introdotto un bel po' di suspense e di avvincente attesa sugli sviluppi della storia. Le ultime 50 pagine vanno lette d'un fiato. Regolatevi quindi in base all'ora in cui pensate di spegnere la luce!

    Is this helpful?

    Cino said on Jul 24, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un libro che ti illude e crea delle aspettative nella prima parte, perde l'obiettivo della trama nella seconda e si chiude nel più banale dei modi in sole 2-3 pagine. Mi ha dato semplicemente l'idea che l'autore si fosse annoiato di scrivere o che il ...(continue)

    Un libro che ti illude e crea delle aspettative nella prima parte, perde l'obiettivo della trama nella seconda e si chiude nel più banale dei modi in sole 2-3 pagine. Mi ha dato semplicemente l'idea che l'autore si fosse annoiato di scrivere o che il tempo per la consegna all'editore fosse scaduto. Chiusura alla bell'e meglio in tutta fretta. Deludentissimo.

    Is this helpful?

    .::ConNy::. said on Feb 13, 2014 | Add your feedback

  • 4 people find this helpful

    I poliziotti stanchi danno sempre un vantaggio inutile a quelli a cui danno la caccia

    E la lettrice stanca rischia di addormentarsi. NO, Mankell non fa per me, già con Il cinese ho arrancato ma almeno quello era un romanzo di un certo spessore e con una trama avvincente, qui la trama è piuttosto scontata ma non è solo quello, quello c ...(continue)

    E la lettrice stanca rischia di addormentarsi. NO, Mankell non fa per me, già con Il cinese ho arrancato ma almeno quello era un romanzo di un certo spessore e con una trama avvincente, qui la trama è piuttosto scontata ma non è solo quello, quello che mi ha ammorbata è stata la lentezza, la noia, le ripetizioni, un concetto viene ripetuto, sezionato, riproposto, ripassato, fatta analisi grammaticale e logica e poi detto di nuovo, non ce la posso fare così, no, proprio no. Non so, inoltre, come si sia sviluppato nei libri precedenti il rapporto tra Wallander e Linda, padre e figlia (e non ci tengo a saperlo) ma sono veramente odiosi. Ok con questo autore mi fermo qui....

    Is this helpful?

    CriSting said on Dec 19, 2013 | 4 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    Due sono le cose belle nei libri di Mankell in cui è protagonista Wallander. La prima è l'ambientazione: non si può leggere senza farsi venire voglia di andare a Ystad. La seconda è Wallander stesso: un personaggio davvero ben riuscito.
    Ecco, in ques ...(continue)

    Due sono le cose belle nei libri di Mankell in cui è protagonista Wallander. La prima è l'ambientazione: non si può leggere senza farsi venire voglia di andare a Ystad. La seconda è Wallander stesso: un personaggio davvero ben riuscito.
    Ecco, in questo libro c'è l'ambientazione ed è ottima come sempre. E c'è anche Wallander: Linda però, la figlia, non Kurt. E speriamo che il buon Mankell non si faccia venire idea di incentrare una serie con lei protagonista. Insomma, per i fan di Wallander un altro episodio da non perdere. Mica si può dormire sonni tranquilli sapendo che c'è un'altra avventura in cui compare il nostro commissario. Per chi invece cerca una lettura divertente e si vuole avvicinare a Mankell, meglio non partire da qua.

    Is this helpful?

    stefano said on Nov 12, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Il primo libro che leggo di questo autore e, da quel che ho capito, l'ultimo di una serie...
    Non mi ha convinto molto, lo ammetto:il voto espresso in decimi arriva ad una sufficienza scarsa.....

    Is this helpful?

    Minnie33 said on Sep 9, 2013 | 1 feedback

Book Details

  • Rating:
    (82)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
  • Others 415 Pages
  • ISBN-10: A000063290
  • Publisher: Mondolibri
  • Publish date: 2003-07-01
  • Also available as: Paperback , Hardcover
Improve_data of this book