Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Prima di mezzanotte

Di

Editore: TEA

3.8
(290)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 380 | Formato: Altri

Isbn-10: 8878183318 | Isbn-13: 9788878183315 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: V. Curtoni

Disponibile anche come: Paperback , Copertina rigida

Genere: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Ti piace Prima di mezzanotte?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
In una soffocante giornata estiva a St. Louis, nel Missouri, due uomini siincontrano attraverso le sbarre di una cella, nel braccio della morte. Dueuomini disperati, che non hanno più niente da perdere, che scopriranno diessere l'unica speranza l'uno per l'altro. Steve Everett è un reporter, ma siè giocato carriera e matrimonio andando a letto con la moglie del capo, FrankBeachum è condannato a morte per omicidio e sarà giustiziato di lì a pocheore, a mezzanotte. Quell'intervista potrebbe salvare il lavoro a SteveEverett, ma a Beachum potrebbe addirittura salvare la vita.
Ordina per
  • 4

    RIFLESSIONE SUL TEMA DELLA PENA DI MORTE!

    Un libro a dir poco interessante,basato su una storia vera; ambientato in america dove ancora vige la pena di morte.Un libro riflessivo che tratta un tema ancora aperto in tutto il mondo, riporta sulla riflessione di giustizia o meno per la pena di morte..per questo metodo ancora usato in diverse ...continua

    Un libro a dir poco interessante,basato su una storia vera; ambientato in america dove ancora vige la pena di morte.Un libro riflessivo che tratta un tema ancora aperto in tutto il mondo, riporta sulla riflessione di giustizia o meno per la pena di morte..per questo metodo ancora usato in diverse parti del mondo. Il libro diventa ancor più interessante non solo per la tematica ma tanto più per il modo di scrivere dell autore..che non lascia spazio all' interpretazione,infatti risulta esplicito e crudo fin dall' inizio. Mi è piaciuto parecchio questo libro,ottimo autore,lo rileggerei molto volentieri. Lo consiglio a tutti..e se volete sapere se io sono favorevole o meno alla pena di morte sia prima di aver letto il libro che dopo..mmm..vi lascio in suspense con un punto di domanda..? Ma vi dico soltanto che il mio parere a riguardo non è cambiato dopo aver letto il libro!!!

    ha scritto il 

  • 5

    Travolgente, commovente, divertente.- Fossero tutti così i libri di Klavan vorrei una sua statua in camera mia. Purtroppo nulla eguaglia questo romanzo serrato che ti conduce alla fine con lo stomaco stretto in una morsa e il fiato tirato. Bellissimi certi passi, quasi poetici. Inconsueti in un r ...continua

    Travolgente, commovente, divertente.- Fossero tutti così i libri di Klavan vorrei una sua statua in camera mia. Purtroppo nulla eguaglia questo romanzo serrato che ti conduce alla fine con lo stomaco stretto in una morsa e il fiato tirato. Bellissimi certi passi, quasi poetici. Inconsueti in un romanzo di questo tipo. 5 meritatissime stelle

    ha scritto il 

  • 4

    Qualcuno ha letto "Io confesso" di Grisham? Stessa problematica: un innocente sta per essere giustiziato, corsa contro il tempo e poi... non voglio dire come finisce, ma credo più verosimile Grisham che Klavan. Comunque una lettura piacevole: grazie a Dio questo libro non assomiglia a "L'ora dell ...continua

    Qualcuno ha letto "Io confesso" di Grisham? Stessa problematica: un innocente sta per essere giustiziato, corsa contro il tempo e poi... non voglio dire come finisce, ma credo più verosimile Grisham che Klavan. Comunque una lettura piacevole: grazie a Dio questo libro non assomiglia a "L'ora delle bestie" che ho trovato una vera cagata. Clint Eastwood ne ha tratto un bel film "Fino a prova contraria", uguale al libro solo che il protagonista (naturalmente) non è un trentenne tabagista e sex addict ma un cinquantenne tabagista ed ex alcolizzato e il condannato non è bianco ma nero, puntando sulla tesi dei neri che per mancanza di mezzi non possono permettersi buoni avvocati in luogo di quella un po' più polemica del libro del bianco condannato per dimostrare che non ci sono solo neri nel braccio della morte.

    ha scritto il 

  • 2

    Due stelle e mezzo dopo mezzanotte!

    Leggere questo romanzetto è stato come vedere un film americano con il classico giornalista spaccone, maschilista, ma tanto tanto in gamba, il solito condannato a morte innocente, corse folli in auto e sesso che viene consumato perchè non si ha di meglio da fare.
    Sulla copertina c'è una frase di ...continua

    Leggere questo romanzetto è stato come vedere un film americano con il classico giornalista spaccone, maschilista, ma tanto tanto in gamba, il solito condannato a morte innocente, corse folli in auto e sesso che viene consumato perchè non si ha di meglio da fare. Sulla copertina c'è una frase di Stephen King che invoglia il lettore con un "E' un thriller elettrizzante..." e credo che i puntini di sospensione corrispondano allo stato d'animo di chi sa di mentire ma non può, per motivi a noi ignoti, esimersi dal farlo! Per carità, non è una storia inconcludente, ho letto cose peggiori, ma è scontata e banale: il protagonista è il classico giornalista figlio di puttana che si trova in tanti film americani del genere, uno che conosce il mestiere ma dal lato umano è una vera schifezza d'uomo ma, combinazione, sarà proprio lui a salvare dalla pena capitale un meccanico accusato di un omicidio che non ha commesso, il tutto sul filo di intuizioni dell'ultimo minuto che nemmeno Archimede col suo Eureka! Devo ammettere che mi sono anche divertita in alcuni punti, ma è una scrittura furba quella di Klavan, solletica la corteccia più superficiale del lettore, e mi spiego perchè non ne avessi mai sentito parlare!

    ha scritto il 

  • 5

    Straordinari. Divertente, amaro, commovente, ironico, sarcastico, avvincente!Obiettivo ed intelligente anche in temi scottanti quali la religione. Sorprende per la capacità di valutare ed analizzare opposti punti di vista. IMpossibile interromperne la lettura.

    ha scritto il