Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Prima le donne e i bambini

By Elena Gianini Belotti

(154)

| Others | 9788807814976

Like Prima le donne e i bambini ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Non è un caso che, quando c'è pericolo e occorre mettersi in salvo, si dica:"Prima le donne e i bambini". Perché? La bambina e poi la donna vanno tutelateanzitutto in quanto riproduttrici di vita. L'autrice rievoca racc Continue

Non è un caso che, quando c'è pericolo e occorre mettersi in salvo, si dica:"Prima le donne e i bambini". Perché? La bambina e poi la donna vanno tutelateanzitutto in quanto riproduttrici di vita. L'autrice rievoca raccontitradizionali esemplificativi di antichi codici di comportamento dai risvoltiancora attuali. Da una serie di situazioni e problemi affrontati esperimentati da tutte (e tutti), si può riconoscere l'esistenza di unadifferenza tra i sessi che finisce per ostacolare la comunicazione paritaria ela relazione autentica.

8 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Vale la pena di leggere questo saggio, non fosse che per capire che strada ne abbiamo fatta molta, verso l'emancipazione della donna, ma almeno altrettanta resta da farne. Solo che stiamo facendo passi indietro, mi permetto di aggiungere.

    Is this helpful?

    tinella said on Apr 22, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    inquietante...

    ... sì, è questa la parola che userei.
    Certo, le storie soffrono un po' la datazione, però... le sento ancora così attuali... nei vissuti di donne e di adulti che son stati quei bambini, dentro quelle famiglie... che ancora oggi sono le famiglie ita ...(continue)

    ... sì, è questa la parola che userei.
    Certo, le storie soffrono un po' la datazione, però... le sento ancora così attuali... nei vissuti di donne e di adulti che son stati quei bambini, dentro quelle famiglie... che ancora oggi sono le famiglie italiane... inquietante.

    Per questo, per ora lo abbandono. Ma lo riprenderò...

    Is this helpful?

    Alice da quel paese said on Dec 20, 2011 | Add your feedback

  • 4 people find this helpful

    Indispensabile

    E' un libro che spoglia i retroscena della (finta) comunicazione e mostra quanto sia viziata da rapporti di potere sia nelle interazioni uomo-donna che in quelle adulti-bambini.
    Ho adorato la parte in cui parla degli animali domestici che vengono us ...(continue)

    E' un libro che spoglia i retroscena della (finta) comunicazione e mostra quanto sia viziata da rapporti di potere sia nelle interazioni uomo-donna che in quelle adulti-bambini.
    Ho adorato la parte in cui parla degli animali domestici che vengono usati per comunicare "per interposta persona" loro malgrado.
    Questo modo così gentile e metodico di rovistare tra la spazzatura di generazioni, svelandone i meccanismi perversi e chiamando le cose col loro nome porta spesso ad una dirompente ilarità nel leggerlo.

    Is this helpful?

    Alced0atthis said on Mar 6, 2010 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    è ancora incellofanato
    credo sia del club degli editori
    copertina rigida con sovraccoperta,con la riproduzione del quadro 'i coniugi arnolfini'

    Is this helpful?

    MI.17(vendo tutto) said on Feb 19, 2010 | 1 feedback

  • 2 people find this helpful

    prima le donne e i bambini

    "detesto gli uomini che camminando per la stanza e parlando di sè a voce alta incespicano nei tappeti senza neppure vederli,lasciano gobbe e angoli rovesciati all'insù e nemmeno se ne accorgono" .Ma detesto anche le donne che silenziosamente,senza pa ...(continue)

    "detesto gli uomini che camminando per la stanza e parlando di sè a voce alta incespicano nei tappeti senza neppure vederli,lasciano gobbe e angoli rovesciati all'insù e nemmeno se ne accorgono" .Ma detesto anche le donne che silenziosamente,senza parere, riassestano col piede il tappeto e l'angolo rovesciato.E dunque detesto anche una parte di me stessa.Oltretutto detesto i tappeti." e.g.Belotti.Chissà se le nostre figlie capiscono la fatica che abbiamo fatto per affrancarci da questi stillicidi giornalieri che ci hanno impedito di di prenderci il tempo per essere noi stesse. In molti pensavano che le donne agissero così per disposizione naturale e che i loro talenti fossere-cucinare-figliare-mettere ordine e adorare il"sultano". quando ci siammo ribellate non ci hanno considerato molto di più-ci hanno chiamate "isteriche" .Oggi sono cambiate molte cose e questo grazie anche all'impegno che noi abbiamo messo nel cercare di migliorare le condizioni delle nostre figlie! Ma loro capiranno o ci accuseranno di averle distolte dal loro desiderio di mettersi a" covare" dimenticandosi della propria anima?!questo libro è uscito nel 1980(30)anni di vita!-Le nostre giovani donne oggisono solidali con quelle dei paesi meno sviluppati del nostro per aiutarle ad evolversi e "va bene" ! ma chissà se si rendono conto che molte cose sono rimaste scritte nell'inconscio collettivo ed ancora agiscono per vie traverse anche nelle loro vite!?La Belotti è da leggere-rileggere -e chissà quante considerazioni per le donne più grandi ma anche per le più piccole ! "In ultima analisi,noi contiamo qualcosa solo in virtù dell'essenza che incarniamo,e se non la realizziamo,la vita è sprecata."C.G.Jung

    Is this helpful?

    carla g. said on Jan 29, 2010 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (154)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
  • Others 208 Pages
  • ISBN-10: 8807814978
  • ISBN-13: 9788807814976
  • Publisher: Feltrinelli
  • Publish date: 1998-01-01
  • Also available as: Mass Market Paperback , Paperback
Improve_data of this book