Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Prima lezione di metodo storico

(91)

| Paperback | 9788842092209

Like Prima lezione di metodo storico ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

5 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Interessante occasione di riflessione

    Per quanto io abbia in forte antipatia lo studio della storia "istituzionale", soprattutto quella moderna e contemporanea, non posso non riconoscere che questo libricino è prezioso e degno di essere letto con grande attenzione: non è uno dei soliti m ...(continue)

    Per quanto io abbia in forte antipatia lo studio della storia "istituzionale", soprattutto quella moderna e contemporanea, non posso non riconoscere che questo libricino è prezioso e degno di essere letto con grande attenzione: non è uno dei soliti manuali di storia, bensì una raccolta di dieci testi (scritti da altrettanti storici professionisti) che mostra il lavoro dello storico a partire dalle fonti più disparate.
    Sì, perché, a differenza di quanto generalmente si pensa (e si trova riportato nei migliori dizionari), le fonti storiche non sono solo i testi scritti: si può ricostruire un evento o la storia di una famiglia a partire da iscrizioni su pietra, fotografie, manifesti pubblicitari, materiale trovato in Internet, registrazioni, interviste, immagini e quant'altro.
    Ho trovato piacevole vedere come si possa ricreare tutto un percorso a partire da documenti che potrebbero sembrare marginali; ho finalmente dato un senso all'insegnamento congiunto della storia e della filosofia, che effettivamente non potrebbero non stare insieme; mi è piaciuta la distinzione operativa tra storico e antiquario; ho ritrovato personaggi e situazioni note in veste nuova, come Anne Frank, i fratelli Cervi e Wikipedia.

    Lettura consigliata a chi ama la storia, a chi non la sopporta e a chi, tiepidamente attratto, deve dare un qualche esame e vuole calarsi meglio nello spirito del professionista.
    Riporto nelle Note alcuni passi rilevanti.

    Is this helpful?

    kappi said on Nov 12, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Mestiere da storico

    Il libro raccoglie 10 brevi saggi di altrettanti storici, che esplorano periodi diversissimi fra loro mettendo di volta in volta in luce le fonti con cui lavorano, mostrano come si faccia davvero, materialmente, fisicamente, la ricerca storica, dove ...(continue)

    Il libro raccoglie 10 brevi saggi di altrettanti storici, che esplorano periodi diversissimi fra loro mettendo di volta in volta in luce le fonti con cui lavorano, mostrano come si faccia davvero, materialmente, fisicamente, la ricerca storica, dove vadano messe le mani, dagli archivi parrochiali alle grandi biblioteche a internet.
    Ci forniscono numerose curiosità (da dove deriva la figura di arlecchino?) e interessanti spunti di riflessione (la "nobiltà" nel Medioevo come condizione data dal modo di vita).
    Interessanti e scorrevoli, meritano una lettura

    Is this helpful?

    Jorge Aureliano said on May 2, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un mestiere per la vita

    Anche se le vicende della vita mi hanno portato a fare tutt'altro, sono e resto una storica. Me ne sono resa conto leggendo questo delizioso libricino: la storia è più che altro un metodo, una maniera di vivere e di affrontare la realtà. Anche se pu ...(continue)

    Anche se le vicende della vita mi hanno portato a fare tutt'altro, sono e resto una storica. Me ne sono resa conto leggendo questo delizioso libricino: la storia è più che altro un metodo, una maniera di vivere e di affrontare la realtà. Anche se purtroppo resta la materia più male insegnata e bistrattata della scuola italiana. Usata più come mezzo di deformazione ideologico che come la disciplina scientifica che effettivamente è.
    Da far leggere alla Gelmini, ammesso che arrivi a comprenderlo.

    Is this helpful?

    Xangela said on May 23, 2010 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    - di Sergio Luzzato avrei tendenza a leggere tutto
    - le fonti sono belle assai, lo dice il nome stesso
    - quando poi sono spurie, diventano divertenti (qui ce ne sono un bel po')
    - alla fine si parla anche di Wikipedia, la fonte dei regazzini a scola.

    Is this helpful?

    Elisabetta Carcano said on May 11, 2010 | Add your feedback

  • 5 people find this helpful

    E bravo Sergio!

    Ora nun ce stanno scuse, dopo che il professor Luzzatto ha messo n'sieme 10 professionisti e ja chiesto de spiegà ad ognuno quali so li ferri der mestiere de storico. Libretto agile che nun fa n'grassa e cervello, ma anzi diverte puro. Perciò nun me ...(continue)

    Ora nun ce stanno scuse, dopo che il professor Luzzatto ha messo n'sieme 10 professionisti e ja chiesto de spiegà ad ognuno quali so li ferri der mestiere de storico. Libretto agile che nun fa n'grassa e cervello, ma anzi diverte puro. Perciò nun me leggete più e cavolate revisioniste e romanzate de giornalisti e pseudostorici...

    Is this helpful?

    Nico Giraldi said on Mar 31, 2010 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (91)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
  • Paperback 208 Pages
  • ISBN-10: 8842092207
  • ISBN-13: 9788842092209
  • Publisher: Laterza
  • Publish date: 2010-02-01
Improve_data of this book

Margin notes of this book