La disperazione di un primo amore nella struggente dolcezza estiva della campagna russa. Una piccola storia che colpì e scandalizzò i lettori dell’epoca; un grandissimo racconto che tocca oggi le corde più intime dell’animo umano.
Tutto comincia
...Continua
Mrs Darcy of the...
Ha scritto il 27/03/17
SPOILER ALERT
Primo tentativo con Turgenev, sicuramente non l'ultimo.
Non ho ancora capito se questi due racconti sull'amore di Turgenev mi sono piaciuto o meno. Sicuramente mi è piaciuto il modo di scrivere, le idee, sono più titubante sui personaggi. Il primo è stato abbastanza intuitivo. Il sedicenne è un allocco ch...Continua
Scarlett
Ha scritto il 04/04/16

Troppo poche 100 pagine per una storia che rimane, a mio avviso, banale e superficiale. Colpo di scena "telefonato"e una lettura con spunti interessanti, ma che rimane un accenno di abbozzo.

Cabepfir
Ha scritto il 14/02/16

ascoltato come audiolibro

Guildstern
Ha scritto il 24/09/14
Dolci fate naturali
L’apogeo della scintilla, prologo dell’esplosione generazionale. Gioco psicologico, condotto sul filo del memoriale chauseriano, ubbidisce alla regola della giornata scandita dai racconti, stavolta a tema amoroso (ma solo questo esordio di tragico am...Continua
Paola C.
Ha scritto il 19/02/14
Zinaida, una giovane donna inquietante e ambigua, sarà il primo amore dell'io narrante (forse autobiografico), ma un insospettabile rivale in amore impedirà a questo giovane di andare oltre i sospiri, gli spasimi, le gelosie e lo struggimento interi...Continua

Camelia
Ha scritto il Dec 29, 2013, 11:29
E ora, quando già sulla mia vita cominciano ad apparire le ombre della sera, che mi è rimasto di più fresco, di più caro, del ricordo di quel temporale di primavera, temporale mattutino, così rapidamente volato via?
Pag. 89
Camelia
Ha scritto il Dec 29, 2013, 11:28
О giovinezza, giovinezza! Non hai a che fare con questo, tu, è come se possedessi tutti i tesori della terra, anche la tristezza ti consola, persino il dolore tu lo affronti, sicura di te e ardita, tu dici: io sola vivo, osservate! E i tuoi giorni co...Continua
Pag. 88
Camelia
Ha scritto il Dec 29, 2013, 11:28
“Ecco perché la poesia è bella: ci dice quello che non c’è, e che non solo è meglio di quello che c’è, ma che è persino più simile alla verità”
Pag. 44
Camelia
Ha scritto il Dec 29, 2013, 11:28
E io stavo seduto, guardavo, ascoltavo, ed ero tutto colmo di una sensazione senza nome, nella quale c'era tutto: il presentimento del futuro, e il desiderio, e la paura della vita. Ma io allora non capivo niente di tutto questo e non avrei saputo in...Continua
Pag. 42
Camelia
Ha scritto il Dec 29, 2013, 11:27
Finalmente mi alzai e in punta di piedi mi avvicinai al letto e cautamente, senza spogliarmi, appoggiai la testa al cuscino, come temendo di turbare, con un brusco movimento, tutto quello di cui ero colmo...
Pag. 34

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi