Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Processo a Henry Kissinger

By Christopher Hitchens,Marco Pettenello

(36)

| Paperback | 9788881126132

Like Processo a Henry Kissinger ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Christopher Hitchens mostra, grazie a testimonianze oculari ed esclusividocumenti del governo americano, come un uomo solo sia responsabile di avermassacrato tre milioni di uomini, donne e bambini in Vietnam, Cambogia,Bangladesh. Questo uomo è Continue

Christopher Hitchens mostra, grazie a testimonianze oculari ed esclusividocumenti del governo americano, come un uomo solo sia responsabile di avermassacrato tre milioni di uomini, donne e bambini in Vietnam, Cambogia,Bangladesh. Questo uomo è Henry Kissinger assistente alla sicurezza nazionalee poi segretario di stato USA dal 1969 al 1977, Nobel per la Pace. Lasconvolgente testimonianza di Hitchens mette a nudo le contraddizioni di unoccidente che si rifuta di fare il conto con il proprio passato ed i propricriminali e dà voce a tutte quelle vittime senza nome che da anni gridanogiustizia in silenzio.

5 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 2 people find this helpful

    Discreto saggio breve sui fatti e soprattutto i misfatti della vita politica del famoso (famigerato) Henry Kissinger. Il limite vero del lavoro e' il suo taglio giornalistico, dato che il libro e' una riedizione ampliata di due inchieste pubblicate s ...(continue)

    Discreto saggio breve sui fatti e soprattutto i misfatti della vita politica del famoso (famigerato) Henry Kissinger. Il limite vero del lavoro e' il suo taglio giornalistico, dato che il libro e' una riedizione ampliata di due inchieste pubblicate su riviste USA, e l'autoreferenzialita' statunitense troppo accentuata. Ma nulla impedisce l'emergere sconvolgente e quasi grottesco della gigantesca responsabilita' criminale di un uomo politico che ha dominato la scena mondiale per decenni: genocidi, stupri di massa, assassinii politici, colpi di stato.... di tutto e di piu' sul groppone del suddetto premio Nobel per la pace! Ebbene si la chicca e' proprio questa.... la beffa che non poteva mancare alla parabola politica di questo spregiudicato figuro che non si e' risparmiato nessuna bassezza sullo scacchiere mondiale, dal Vietnam al Cile, da Cipro a Timor est e via prevaricando.

    Is this helpful?

    Paperorosso said on Aug 21, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    KISSINGER un ASSASSINO GENOCIDA a piede libero GRAZIE all'aiuto di uno STATO (gli USA), per questo, CANAGLIA

    come poter dar credito ad una nazione che accusa le altre di essere STATI CANAGLIA (rogue states) quando la stessa nazione non si perita di fare mea culpa e ristorare il danno procurato (in termini di GENOCIDIO, atrocità di guerra, ecc.) da quello c ...(continue)

    come poter dar credito ad una nazione che accusa le altre di essere STATI CANAGLIA (rogue states) quando la stessa nazione non si perita di fare mea culpa e ristorare il danno procurato (in termini di GENOCIDIO, atrocità di guerra, ecc.) da quello che avrebbe dovuto essere un suo servitore, invece, divenuto profittatore in proprio favore e in favore delle MULTINAZIONALI gestite dal suo studio legale (fra cui COCA COLA, american express, lehmann, DAEWOO (corea), ITT LOCKHEED, Banca Nazionale de Lavoro

    per meri interessi economici personali la feccia KISSINGER ha mandato all'aria le trattative di pace di parigi (vietnam)
    ha ordito il colpo di stato di PINOCHET, facendo partecipare agenti americani alle azioni (omicidio, violenza sessuale, rapimenti, ecc.) delle squadre del dittatore
    ha architettato omicidi anche sul suolo americano!!!!

    violando leggi internazionali, leggi nazionali, diritti umani, ecc.

    TUTTO DOCUMENTATO NEL TESTO, con documenti recentemente desecretati dallo stesso dipartimento della difesa americano

    non indicate, ma le tracce portano ancora a gelli... basta fare 2+2 e continuano in palestina... la trama sembra identica. far saltare i piani di pace per prolungare la guerra e far fare affari alle proprie assistite

    vietnam, cile, timor est, indochina, bangladesh: assassini, colpi di stato e GENOCIDI
    gli stessi reati creati ad hoc per poter portare a termine il PROCESSO DI NORIMBERGA (nn esistevano prima come reati)
    celebrato anche da magistrati americani
    ma che nn riconoscono il medesimo crimine, quando perpetrato da KISSINGER
    (vuoi anche per il fatto che K. era anche a capo delle COMMISSIONI DI CONTROLLO sulle operazioni sotto copertura... controllato e controllante coincidevano)

    ki ne ha giovato? le MULTI
    ki è morto soffrendo? quasi un MILIARDO di PERSONE (sommando tutte le tragedie documentalmente imputabili ai suoi soli interessi privati, comprendendo anche le ulteriori non trattate da hicthens - palestina, israele, italia, belgrado - ma che ripetono lo schema anche per la destinazione dei fondi)

    Is this helpful?

    Marco Siniscalchi said on Nov 22, 2010 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Molto interessante dal punto di visto storico-politico ma un po' lento nell'esposizione dei fatti, a momenti poco seguibile. Sono rimasta sconvolta da quanto elencato, già avevo una certa idea del tipo di personaggio, dopo questa lettura, sono profo ...(continue)

    Molto interessante dal punto di visto storico-politico ma un po' lento nell'esposizione dei fatti, a momenti poco seguibile. Sono rimasta sconvolta da quanto elencato, già avevo una certa idea del tipo di personaggio, dopo questa lettura, sono profondamente indignata. Come è potuto succedere che l'abbiano assegnato un premio così prestigioso come il Nobel per la Pace??, non ho parole per esprimere il mio disprezzo.

    Is this helpful?

    Isa2503 said on Oct 19, 2009 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Non sarebbe ora di...

    ... processare sul serio quest'uomo? Se si aspetta ancora un po'... muore. Ha persino preso un Nobel per la Pace: vergogna!!!

    Is this helpful?

    Imogene said on Oct 8, 2007 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Anche se scritto con la passione di un pamphlet, è una sintesi lucida e tutto sommato minimale delle moltissime accuse che vengono portate a colui che viene tuttora considerato in certi circoli come un grande statista, ma che ha altrettante e forse p ...(continue)

    Anche se scritto con la passione di un pamphlet, è una sintesi lucida e tutto sommato minimale delle moltissime accuse che vengono portate a colui che viene tuttora considerato in certi circoli come un grande statista, ma che ha altrettante e forse più possibilità di passare alla storia come uno dei più pericolosi personaggi del XX secolo.

    Anche se il piccolo libro è succintamente diviso per paesi (Vietnam e Indocina, Bangladesh, Cile, Timor Est…) che hanno sentito la mano pesante dell’America o dei suoi alleati, al cuore delle accuse c’è la responsabilità di Kissinger nel far fallire il processo di pace vietnamita nel 1968 in modo da favorire l’elezione di Nixon. È evidentemente un approccio che dice di più a un pubblico americano piuttosto che europeo.

    Fra tutti i capitoli, infatti, noi italiani siamo senz’altro più legati sentimentalmente a quello sul golpe cileno, in cui il sostegno per Pinochet dell’amministrazione Nixon-Kissinger non è solo irrefutabile ma pure a volte esibito. Un memorandum interno al Dipartimento di Stato riporta un colloquio del 1976 tra il Segretario di Stato americano e il dittatore cileno:

    «My evaluation is that you are a victim of all left-wing groups around the world and that your greatest sin was that you overthrew a government that was going Communist.»

    Ma il Vietnam è uno spartiacque nella storia americana, e mentre per un osservatore esterno è come un blocco unico in cui c’è a malapena un “prima” e un “dopo”, nella realtà si tratta di una tragedia che copre un decennio, tre presidenti e infinite deviazioni politiche e militari. Hitchens punta dichiaratamente il dito contro Nixon e Kissinger per avere deragliato i colloqui di Parigi nel 1968 in modo da battere Humprey alle elezioni, per poi firmare una pace nel 1972 agli stessi sostanziali termini. Quattro anni persi, i più violenti della guerra, quasi metà dei nomi iscritti nel blocco di marmo nero a Washington.

    In questo intreccio di interessi privati (politici, ma anche economici) e azioni internazionali, si cela quindi il peccato originale di Kissinger e di un periodo oscuro della storia americana, quando ai militari fu dato indicazione di non eseguire eventuali ordini del presidente Nixon, ormai in paranoia. I rapporti con stati esteri e dittatorelli vari non erano gestiti in maniera differente dai metodi di un capo-mandamento.

    Al fondo di tutto, la speranza che l’avanzare di una struttura di giustizia internazionale possa far aprire gli archivi in cui Kissinger ha seppellito molti documenti, e far allontanare per sempre l’idea che ci siano sfere della politica che non rispondono alla giustizia. Allora “Il processo a Henry Kissinger” potrebbe non essere solo il titolo di un libro ma piuttosto quello di una prima pagina di giornale.

    apparsa in origine a
    http://www.alessio.sevenseas.org/weblog/2003/08/000944.…

    Is this helpful?

    Alessio said on Jun 10, 2007 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book