Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Progressive & underground

Di

Editore: Giunti Editore

4.3
(151)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 192 | Formato: Altri

Isbn-10: 8809032306 | Isbn-13: 9788809032309 | Data di pubblicazione: 

Genere: Musica , Textbook

Ti piace Progressive & underground?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
La storia del rock progressivo negli anni d'oro. Il volume presenta 188 schededei gruppi maggiori e di culto, con traccia biografica, tutti i dischidell'epoca e la loro valutazione, una sezione dedicata al Progressiveitaliano, con 43 nomi fondamentali, le discografie complete di Harvest eVertigo, le etichette-culto del genere, centinaia di immagini a colori, conle copertine storiche e più rare.
Ordina per
  • 3

    A volte i giudizi personali di un autore o critico musicale sono dettati da un mero "de gustibus". Questo libro è il caso tipico: Rizzi commenta bene tanti capisaldi del progressive (Genesis, ELP, Yes, King Crimson), ma ne bistratta altri clamorosamente (i Jethro Tull si beccano solo 3 per Thick ...continua

    A volte i giudizi personali di un autore o critico musicale sono dettati da un mero "de gustibus". Questo libro è il caso tipico: Rizzi commenta bene tanti capisaldi del progressive (Genesis, ELP, Yes, King Crimson), ma ne bistratta altri clamorosamente (i Jethro Tull si beccano solo 3 per Thick As A Brick, addirittura 1 a A Passion Play), per non parlare di capolavori liquidati come mediocri (Darwin del Banco e Felona e SOrona delle Orme si beccano un laconico e sommario 3). Vi sono anche lacune non indifferenti: Tubular Bells di Mike Oldfield o i Kansas, giusto per citarne due. Rizzi è più bravo sulle monografie, come quella di Bob Dylan. Un plauso va alla Giunti per la bellissima impaginazione e veste grafica.

    ha scritto il 

  • 3

    A 15 anni giuravo che mai la parola Progressive sarebbe entrata in casa mia. A 20 facevo un eccezione per i Van Der Graaf Generator. A 25 ho avuto un colpo di fulmine per Le Orme. A 30 dicevo...sì, beh, dai...che male può fare un po' di King Crimson? Adesso 'sto libro. Ma costava 4,99.

    ha scritto il 

  • 3

    Non molto approfondito

    Libro utile per un primo approccio alla musica progressive, molte illustrazioni ma contenuti a volte un pò scarni, se sei un appassionato del genere non trovi molti spunti che già non conosci.

    ha scritto il 

  • 5

    Informazioni preziose sui grandi (e i meno grandi) del prog dei tempi d'oro, con dettagli (ma mai troppi) ed un'analisi accurata dei loro lavori principali. Ottimo da consultare, ma anche molto bello da leggere dall'inizio alla fine.

    ha scritto il 

  • 5

    Avevo già la versione "bignami" prima che mi regalassero questa "extended edition" e l'ho sempre utilizzata per pescare qua e là gruppi spesso ingiustamente dimenticati. Buona anche la sezione riguardante i gruppi italiani.

    ha scritto il