Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Prolegomeni ad ogni futura metafisica che si presenterà come scienza

Di

Editore: Laterza (Universale, 544)

4.0
(77)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 162 | Formato: Paperback

Isbn-10: A000090499 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Pantaleo Carabellese ; Curatore: Rosario Assunto

Disponibile anche come: Altri

Genere: Non-fiction , Philosophy

Ti piace Prolegomeni ad ogni futura metafisica che si presenterà come scienza?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 3

    Poco o nulla, una volta letta la Critica della Ragion Pura. Ci sono alcuni spunti interessanti, e detto in senso kantiano, tradotto: "Oh Dio mio" che è il commento tipico ad uno spunto che kant getta lì ogni tanto. Per il resto nulla di eccezionale, a parte la divertente querelle contro le critic ...continua

    Poco o nulla, una volta letta la Critica della Ragion Pura. Ci sono alcuni spunti interessanti, e detto in senso kantiano, tradotto: "Oh Dio mio" che è il commento tipico ad uno spunto che kant getta lì ogni tanto. Per il resto nulla di eccezionale, a parte la divertente querelle contro le critiche ricevute.

    ha scritto il 

  • 0

    Dare un voto a questo libro (comunque Arido e Oscuro, anche se non Ampio) è impossibile giacché, implicitamente, valutarlo criticamente vorrebbe dire "averlo capito". Affermare di aver capito questo libro è megalomane e - di fatto - impossibile. Invero, tali Prolegomeni altro non sono che l'intro ...continua

    Dare un voto a questo libro (comunque Arido e Oscuro, anche se non Ampio) è impossibile giacché, implicitamente, valutarlo criticamente vorrebbe dire "averlo capito". Affermare di aver capito questo libro è megalomane e - di fatto - impossibile. Invero, tali Prolegomeni altro non sono che l'introduzione alla c.d.r.p. e permettono solamente di intravederne il senso e di prepararne la penetrazione. Ho trovato molto interessante - e non nego essere stato proprio il motivo che mi ha spinto a leggere questo testo - il discorso che, per giustificare la Ragion Pura, passa in rassegna la Matematica Pura e la Scienza Pura della Natura (la questione Teologica non era di mio interesse ma la ho trovata accomodante e, tutto sommato, corretta).
    Come è possibile, Ragione a parte, possa esistere qualcosa a priori? Questo il quesito, in me, con il quale ho affrontato la lettura. Ecco. Quel che ho trovato è stato una conferma di quel che già immaginavo, ma letto attraverso il lungo ponderare di Kant, le mie idee, hanno preso valore. Un valore aggiunto che parte e muore in questa considerazione: se è vero che tutto ciò che ci è dato come oggetto ci è dato prima come intuizione, e l'intuizione avviene solo grazie ai sensi, il nostro intelletto non intuisce nulla, ma esprime solo giudizi, e quindi il concetto di a priori [traslato Da-A] non è altro che la condizione a priori della possibilità dell'esperienza; ciò mi basta purtroppo perché quando un giudizio concorda con un oggetto dato, tutti i giudizi sullo stesso oggetto devono anche concordare con loro (o far cadere l'intuizione qualora non concordi).
    Ahimè, quanto è brutto e semplice pensare di metafisica (facendo così intendere che io questo libro non lo ho per nulla interiorizzato), se basta solo ragionar sillogisticamente e senza contraddirsi.

    ha scritto il 

  • 0

    Lettura estremamente faticosa, sono poche pagine ma mettono a dura prova il lettore.Scritto da Kant come un "compendio" della krV ne introduce i temi.Consiglio vivamente di leggerlo perchè cambia profondamente il modo di vedere il mondo.La realtà non sarà più la stessa.Questo libro è un viaggio a ...continua

    Lettura estremamente faticosa, sono poche pagine ma mettono a dura prova il lettore.Scritto da Kant come un "compendio" della krV ne introduce i temi.Consiglio vivamente di leggerlo perchè cambia profondamente il modo di vedere il mondo.La realtà non sarà più la stessa.Questo libro è un viaggio alla ricerca dei limiti e delle necessità dell'esperienza umana e delle possibilità del conoscere.

    ha scritto il