Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Prometeo

Testo greco a fronte

By Aeschylus

(58)

| Mass Market Paperback | 9788807822209

Like Prometeo ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

"La tragedia greca ha saputo articolare, a più riprese e con implicazioni differenti, il linguaggio della sofferenza e la rappresentazione di corpi umani stretti dalla morsa del dolore, feriti e piagati fino agli estremi limiti della sopportazione. M Continue

"La tragedia greca ha saputo articolare, a più riprese e con implicazioni differenti, il linguaggio della sofferenza e la rappresentazione di corpi umani stretti dalla morsa del dolore, feriti e piagati fino agli estremi limiti della sopportazione. Meno consueta è la rappresentazione diretta di un corpo divino che, nell'impossibilità di agire, occupa lo spazio con l'ostensione di una pena indicibile e inaggirabile. Il criminale è Prometeo, riconosciuto colpevole da Zeus, considerato un nemico dagli altri dei che si raccolgono intorno al trono olimpico del figlio di Crono. La partita si gioca crudamente tra pari, tra soggetti che appartengono ad una stessa dimensione. La società divina, nella persona del suo re, espelle e condanna un suo membro che ha rotto gli equilibri, che ha infranto un ordine e un patto di governo. Prometeo ha commesso un torto dispensando onori e privilegi che erano un possesso celeste. Ha rubato il fuoco per darlo agli uomini. Ma la crisi che tale iniziativa innesca non si misura a partire dai soggetti mortali che vengono beneficati: gli uomini restano, essenzialmente, fuori campo e fuori scena. Il dramma si muove in una sfera superiore: il teatro degli dei è un teatro di signori che disputano, fra loro, per il potere e la supremazia, che regolano i loro conti con la ferocia dei gesti e delle maledizioni, che rispondono alla violenza con la violenza per assicurarsi il regno." (dall'introduzione)

23 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 6 people find this helpful

    Prometeo

    Mito grandioso e inossidabile, quello di Prometeo, con l'indelebile immagine del titano legato alla nuda roccia e il suo ventre squarciato perennemente dall'aquila castigatrice.
    Ma cosa fece Prometeo per meritare la dura punizione di Zeus?
    Riportò tr ...(continue)

    Mito grandioso e inossidabile, quello di Prometeo, con l'indelebile immagine del titano legato alla nuda roccia e il suo ventre squarciato perennemente dall'aquila castigatrice.
    Ma cosa fece Prometeo per meritare la dura punizione di Zeus?
    Riportò tra gli uomini, che lui stesso aveva plasmato, il fuoco, nascosto da Zeus per paura che questo li portasse ad insidiare il primato degli Dei!
    Prometeo incurante delle conseguenze lo rubò e lo riportò tra loro e insieme a quello portò altre cose che diedero inizio al percorso umano sulla terra, con buona pace di Zeus!
    Questo è il mito, ed è abbastanza chiara la ragione per cui ha goduto di una fama che è sopravvissuta a tutte le epoche.
    In questa trasposizione di Eschilo, originariamente composta in una trilogia di cui ci è pervenuto soltanto il "Prometeo Incatenato" viene resa bene la carica drammatica del momento in cui Prometeo viene assicurato al suo perenne castigo, e dove lui non mostra il minimo segno di pentimento per il suo gesto confidando nella bontà della sua azione.
    C'è da chiedersi alla fine se gli uomini abbiano fatto buon uso di questo dono che costò cosi caro a Prometeo e se lui stesso alla luce dei fatti non si sia poi pentito di aver dato la ragione a questi esseri così irrequieti, comunque leggendo questa tragedia, di una cosa non si può dubitare, della buona fede che lo animava mentre compiva il suo gesto, perchè lui credette veramente in quello che fece per noi...

    Is this helpful?

    Angelo Anselmo said on Oct 25, 2014 | 4 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    krìnomai, l'idea di una contesa assolutamente impossibile

    "Il fine giustifica i mezzi, ma la colpa resta"

    Il Prometeo incatenato è la rappresentazione di un dolore inflessibile, di un dolore immortale di un dio. Relegata su una roccia deserta, in faccia all'oceano che l'avvolge, questa scena abbraccia i ...(continue)

    "Il fine giustifica i mezzi, ma la colpa resta"

    Il Prometeo incatenato è la rappresentazione di un dolore inflessibile, di un dolore immortale di un dio. Relegata su una roccia deserta, in faccia all'oceano che l'avvolge, questa scena abbraccia il mondo, l'Olimpo degli dei e la terra abitata in un universo che appena ora riposa in una sistemazione sicura, sull'abisso profondo delle oscure, titaniche potenze.
    La sofferenza di Prometeo non è in intelligenza con il Potere che regge il mondo; al contrario espia la sua ribellione ad esso, e questa ribellione consiste solo nel perfezionamento del genere umano che era il suo fine. Così egli diventa l'immagine dell'umanità stessa , inchiodato come lei al suo essere limitato, senza alleati, senza avete da contrapporre alle spietate forze della natura, congiurate contro di lui, niente altro che una volontà incrollabile e la coscienza dei suoi alti diritti. Tutte le altre creazione dei tragici greci, sono tragedie particolari; questa è la tragedia in sè, quella che ne rivela l'intimo spirito ancora nella sua acerbità, primaria e abrupta , che atterra e annienta

    Is this helpful?

    MarcMiccia said on Jul 14, 2013 | Add your feedback

  • 3 people find this helpful

    Io non cambierei tuttavia, sappilo chiaro,
    la mia dura condizione con la tua schiavitù.

    Traduzione sublime. Introduzione imbarazzante.

    Is this helpful?

    Φεδερίκο said on Oct 28, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    "Il tempo invecchia, il tempo insegna tutto."

    Se solo potesse Prometeo renderebbe giustizia anche a Faust, pur di sollevarlo dalle sue oscure inquietudini; dunque: condividere sempre la propria arte ed il proprio sapere.

    Is this helpful?

    il molto accorto Experience said on Jul 29, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Chained Wisdom

    Coro: "Non sei forse trascorso ad altro eccesso?"
    Promèteo: "Dal fissare il destin distolsi gli uomini."
    CORO: " Quale farmaco a tal morbo trovasti?"
    Promèteo: " Albergai nei loro petti cieche speranze."

    Is this helpful?

    Jericho XVIII said on Jul 20, 2012 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (58)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
  • Mass Market Paperback 221 Pages
  • ISBN-10: 8807822202
  • ISBN-13: 9788807822209
  • Publisher: Feltrinelli
  • Publish date: 2010-09-10
  • Also available as: Hardcover , School & Library Binding , Others
Improve_data of this book