Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Pura vita

Di

Editore: Bompiani

3.0
(1827)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 327 | Formato: Tascabile economico

Isbn-10: 8845258149 | Isbn-13: 9788845258145 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Altri , Paperback , Copertina rigida

Genere: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Travel

Ti piace Pura vita?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
"Un De Carlo quasi perfetto nel suo ruolo di psicanalista del nostropresente... Un romanzo compiuto, quasi necessariamente "filosofico", in cuiognuno può confrontarsi, nei dilemmi quotidiani della propria insoddisfattanormalità." (Sergio Pent, La Stampa)
Ordina per
  • 3

    Un padre divorziato si mette alla guida della sua auto con la figlia,vuole passare con lei alcuni giorni insieme in un tour visitando alcuni paesini della Francia.Nascono parecchi dialoghi,visto che passano in auto la maggior parte del tempo, Il padre si rivela un uomo molto colto, emerge però ch ...continua

    Un padre divorziato si mette alla guida della sua auto con la figlia,vuole passare con lei alcuni giorni insieme in un tour visitando alcuni paesini della Francia.Nascono parecchi dialoghi,visto che passano in auto la maggior parte del tempo, Il padre si rivela un uomo molto colto, emerge però che è incapace di costruire seri e duraturi con le persone a lui vicine e con il passare dei chilometri diventa sempre più un personaggio irritante.Lei una ragazzina forte,che di malavoglia intraprende questo viaggio,ma forse, nonostante tutto riesce a smuovere i sentimenti del padre,anche se non ne condivide,differenza di generazione, il modo di vivere e pensare. Libro a tratti noioso con un finale banale. VOTO 2,5/5

    ha scritto il 

  • 1

    Inutile

    Una sequela di lezioncine con pretesa di originalità e profondità, una trama pressoché nulla, un protagonista irritante. Pagine saltate a due a due per arrivare alla fine. Una lettura inutile.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    0

    Assolutamente difficile dare un voto. Bellissimo fino alle ultime 40 pagine. Al punto da voler sottolineare tutto.
    Poi, c'è la litigata con la figlia, e la meschinità che si rivela del protagonista mi ha distrutto tutto. Come se tutto quello che avevo letto prima fosse non una verità ma una ...continua

    Assolutamente difficile dare un voto. Bellissimo fino alle ultime 40 pagine. Al punto da voler sottolineare tutto.
    Poi, c'è la litigata con la figlia, e la meschinità che si rivela del protagonista mi ha distrutto tutto. Come se tutto quello che avevo letto prima fosse non una verità ma una menzogna, una meschinità dietro a cui spesso gli uomini vanno a nascondersi per celare quello che sono: meschinelli e opportunisti, oltre che egoisti e stupidi.
    Mi è crollato un mondo. Peccato! Se potessi tornare indietro scoccerei quelle ultime pagine, per non rovinare un libro splendido.

    ha scritto il 

  • 5

    Libro stupendo. Non parla soltanto del viaggio di un padre e di sua figlia, ma tratta senza mai risultare pesante tematiche molto importanti; parla di vita,di considerazioni e emozioni pure e complesse, che partono dalle piccole e concrete cose in cui i due protagonisti si imbattono durante la lo ...continua

    Libro stupendo. Non parla soltanto del viaggio di un padre e di sua figlia, ma tratta senza mai risultare pesante tematiche molto importanti; parla di vita,di considerazioni e emozioni pure e complesse, che partono dalle piccole e concrete cose in cui i due protagonisti si imbattono durante la loro gita,ma riesce ad andare ben oltre di esse, soffermandosi su attimi di un vissuto pieno, sulla gioia di vivere il presente e di portarsi dietro gli insegnamenti preziosi che ne derivano,e reinventarsi ogni giorno piuttosto che abituarsi ad una meccanicità di eventi. La pura vita forse è proprio questo, e risiede in ogni attimo,se noi sappiamo vederla: è la capacità di sapersi ancora meravigliare, di potersi ancora stupire. e il protagonista del libro la difende,credendoci e mettendola ogni giorno in luce. Ne parla con dietro la consapevolezza del proprio percorso, a volte a zig zag, a volte a ritroso, ma mai lineare. Vede la realtà in maniera quasi onirica, ne coglie i dettagli, la specialità e la particolarità,e ne fa una priorità perenne, senza mancare di concretezza, assumendosi i rischi che questo approccio comporta, come il timore di cadere in un'instabilità inconsistente, e superandoli per difendere la purezza di vivere davvero.

    ha scritto il 

  • 3

    Prima o poi anche io volevo leggere un suo libro e in libreria ho trovato questo, un po' per caso.
    Procede a ondate, come il mare che ricopre la spiaggia: a tratti il viaggio mi è sembrato solo un misero pretesto per imbastire lezioni di vita, con quel tono saccente per cui qualunque cosa s ...continua

    Prima o poi anche io volevo leggere un suo libro e in libreria ho trovato questo, un po' per caso.
    Procede a ondate, come il mare che ricopre la spiaggia: a tratti il viaggio mi è sembrato solo un misero pretesto per imbastire lezioni di vita, con quel tono saccente per cui qualunque cosa si dica risulterà odiosa. Ed è così, ogni riflessione è tanto azzeccata quanto odiosa, pronunciata con quel tono da maestrina. Se la Pura vita è questa, beh, preferisco non saperlo.

    ha scritto il