Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Pure

By Julianna Baggott

(18)

| Hardcover | 9781455503063

Like Pure ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

We know you are here, our brothers and sisters . . .
Pressia barely remembers the Detonations or much about life during the Before. In her sleeping cabinet behind the rubble of an old barbershop where she lives with her grandfather, she thinks about Continue

We know you are here, our brothers and sisters . . .
Pressia barely remembers the Detonations or much about life during the Before. In her sleeping cabinet behind the rubble of an old barbershop where she lives with her grandfather, she thinks about what is lost-how the world went from amusement parks, movie theaters, birthday parties, fathers and mothers . . . to ash and dust, scars, permanent burns, and fused, damaged bodies. And now, at an age when everyone is required to turn themselves over to the militia to either be trained as a soldier or, if they are too damaged and weak, to be used as live targets, Pressia can no longer pretend to be small. Pressia is on the run.

Burn a Pure and Breathe the Ash . . .
There are those who escaped the apocalypse unmarked. Pures. They are tucked safely inside the Dome that protects their healthy, superior bodies. Yet Partridge, whose father is one of the most influential men in the Dome, feels isolated and lonely. Different. He thinks about loss-maybe just because his family is broken; his father is emotionally distant; his brother killed himself; and his mother never made it inside their shelter. Or maybe it's his claustrophobia: his feeling that this Dome has become a swaddling of intensely rigid order. So when a slipped phrase suggests his mother might still be alive, Partridge risks his life to leave the Dome to find her.

When Pressia meets Partridge, their worlds shatter all over again.

5 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Esta novela cayó en mis manos de forma casual, con un lote de libros que me dieron. Y la verdad es que fue un agradable descubrimiento. Hacía tiempo que no leía una novela de ciencia ficción post-apocaliptica que me gustara tanto como esta. Personaje ...(continue)

    Esta novela cayó en mis manos de forma casual, con un lote de libros que me dieron. Y la verdad es que fue un agradable descubrimiento. Hacía tiempo que no leía una novela de ciencia ficción post-apocaliptica que me gustara tanto como esta. Personajes interesantes y bien definidos, una acción con buen ritmo, una visión bastante novedosa de un futuro post-apocaliptico.
    Lo único que no me gustó es encontrarme con un final poco definido, dando paso a la segunda novela de la trilogía. Bueno, al comenzarlo no tenía ni idea de que lo era, pero ahora tengo que leerme los otros dos. He leído por ahí que, al menos el tercero, decepciona bastante, pero creo que sólo por el hecho de haber escrito una novela bastante refrescante en cuanto a su visión de un futuro tras la hecatombe ya vale la pena leerlos.

    Is this helpful?

    Suskiin said on Jul 30, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Interesting setting and idea but the writing is painful and tedious. I was so hoping this book would be a stand alone because while I'd like to know how it ends, I don't think I can read any more of it. Sadly, it's a trilogy. I don't think I will ...(continue)

    Interesting setting and idea but the writing is painful and tedious. I was so hoping this book would be a stand alone because while I'd like to know how it ends, I don't think I can read any more of it. Sadly, it's a trilogy. I don't think I will be reading the next in the series.

    Is this helpful?

    Deanna Kyre said on Sep 15, 2012 | 341 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    Nunca una novela juvenil me había dado tanto que pensar, es bastante atípico que en los últimos libros que están llegando a mi estantería (y no digo que no los haya), toda la historia tenga un mensaje críptico que el lector tiene que ir descubriendo ...(continue)

    Nunca una novela juvenil me había dado tanto que pensar, es bastante atípico que en los últimos libros que están llegando a mi estantería (y no digo que no los haya), toda la historia tenga un mensaje críptico que el lector tiene que ir descubriendo poco a poco.

    Los escritores están acostumbrados a escribir sobre diversos temas, algunos con mas acierto que otros, pero Puro, rompe todos los moldes establecidos en estas novelas.

    Desde la primera pagina hasta la ultima y a un ritmo trepidante sin apenas dejarnos respirar, la autora, nos deleitara con una trama única, que gira en torno a una sociedad que tras unas explosiones se ha dividido en dos, o mejor dicho "la dividieron ellos en dos" y en cada lugar ya sea en la "cúpula" o fuera de esta, las reglas para sobrevivir son las que imperan, sino ya puedes olvidarte de existir.

    Las descripciones del mundo que hay fuera de la cúpula y al ir adentrandome en estas, las cuales son tan concisas que piensas que vives dentro del libro y formas parte de el y en parte es así, he vivido este libro como si estuviese con Pressia pegada a su mano.

    Por fin y tras mucho tiempo esperando deciros esto, he encontrado unos personajes que rompen moldes y se salen de los estereotipos de "niña tonta" o "niño peligroso" se enamoran en un abrir y cerrar los ojos....El amor es secundario, lo principal es ponerse a salvo y conocer una verdad que ha estado en cada una de las 428 paginas pero que poco a poco se nos va descubriendo como si un velo o una mascara se nos fuese cayendo poco a poco, para enseñarnos lo que en realidad tenemos.

    He reflexionado mucho tras haber terminado de leer "Puro" pero no encontraba ningún adjetivo que la pueda calificar, para eso tendría que pensar en muchos mas que uno solo.

    Cuando un libro contiene tantas emociones que te llegan hasta lo mas hondo, es difícil hablar de el, porque no me salen las palabras para explicar lo que he sentido.

    Dura,tierna,escalofriante,reflexiva,triste,alegre.....me quedo sin palabras.

    Is this helpful?

    soycazadoradesombrasylibros said on Jan 31, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un romanzo studiato, intelligente e intrigante.

    http://fromabooklover.blogspot.com/2012/01/recensione-p… Se dalla lettura della trama qua sopra credete di trovarvi di fronte ad una nuova storia d'amore ambientata in un futuro distopico... mi dispiace deludervi ma, NO. Pu ...(continue)

    http://fromabooklover.blogspot.com/2012/01/recensione-p…

    Se dalla lettura della trama qua sopra credete di trovarvi di fronte ad una nuova storia d'amore ambientata in un futuro distopico... mi dispiace deludervi ma, NO.
    Pure, di Julianna Baggott, è una denuncia sociale che affonda le sue radici nei bombardamenti di Hiroshima e Fukushima, ricalcandone le orme e mostrando la crudeltà umana in tutte le sue forme...
    E la vera difficoltà di questa recensione sarà riuscire a descrivervi questo futuro così magistralmente costruito.

    Ci troviamo a circa 10 anni dalle Detonazioni, dei bombardamenti che hanno distrutto la vita come la conosciamo al di fuori della Cupola, un paradiso artificiale riservato a pochi. Il nostro mondo è stato sostituito da una realtà animale in cui l'uomo, pur di sopravvivere, si è spinto fino al limite dell'umanità, vivendo in mezzo alle rovine nel modo più bestiale possibile.
    La storia si svolge da diversi punti di vista, tra cui spiccano: quello di Pressia, ragazza di sedici anni per metà giapponese che vive all'esterno con il nonno, e quello di Partridge, un Puro che vive all'interno della Cupola, poco più grande di Pressia.
    La nostra protagonista ha ormai l'età perfetta per essere prelevata dalla OSR, l'associazione ribelle che addestra ogni ragazzo di 16 anni che ne abbia le capacità, utilizzando quelli che risultano non-idonei come obbiettivi in movimento da fucilare. Ma come si fa ad essere idonei? Da questa domanda arriviamo ad una delle cose più inquietanti e, forse, geniali di tutta la storia. Le Detonazioni che hanno distrutto il mondo non erano normali bombe... ma erano state progettate per fondere i corpi umani con l'ambiente circostante, condannando così tutti coloro che non erano al sicuro nella Cupola ad una sofferenza inimmaginabile.
    In Pure troviamo persone fuse con animali, le Bestie, persone fuse con la natura, le Polveri, e persone fuse con altri uomini, bambini, o semplici oggetti.
    All'inizio della narrazione Partridge vuole trovare sua madre fuori dalla Cupola. Si credeva fosse morta, ma qualcuno ha detto una frase che ha ridato speranza a Partridge, e lui non avrà pace finché non l'avrà cercata di persona.
    Pressia vuole sfuggire alla OSR perché altrimenti verrebbe definita non-idonea, per colpa della testa di bambola che ha al posto di una mano, e per farlo l'unico luogo che può raggiungere è il rifugio di Bradwell, il giovane ribelle con gli uccelli sulla schiena che le deve un favore.
    El Captain è uno degli ufficiali dell'OSR. Aveva nove anni il giorno delle Detonazioni e da quel momento porta sulle spalle un fardello del suo passato: il fratello Hedmund.

    Come avrete notato, la Baggott si distingue da molti altri autori grazie alla cura posta alla costruzione del suo mondo: non ho trovato un solo difetto in questo futuro così tanto pauroso e al contempo plausibile, e ho adorato il modo in cui l'autrice, senza paura di "spaventare" troppo il lettore, abbia deciso di marchiare a vita la stessa Pressia, vera protagonista di Pure. In realtà a Julianna va il merito di aver reso tutti i personaggi "fusi" incredibilmente reali e combattivi; dei veri sopravvissuti che lottano ogni giorno per riuscire a vivere, e che non si arrendono.
    Personalmente, tra tutti ho amato Bradwell... Il ragazzo con gli uccelli sulla schiena. Il ragazzo con le cicatrici sulla guancia. Il ragazzo duro con tutti e gentile solo con Pressia. Insomma, un ragazzo d'oro.
    Non sono invece riuscita ad apprezzare al massimo i personaggi puri come Partridge e Lyda, che in una realtà malata e danneggiata hanno decisamente stonato con i loro caratteri spesso impauriti e ingenui, facendomi sperare in una possibile maturazione nel seguito di questo romanzo.

    L'unico difetto? La mancanza di una vera trama.
    Ci sono i personaggi, ci sono i sentimenti, c'è un viaggio pieno d'azione e appassionante, ma non c'è un obbiettivo. Pure si presenta come un romanzo d'introduzione, ben delineato, su cui però grava il macigno di un passato troppo articolato che avrebbe richiesto quasi un approfondimento a parte.

    Nonostante tutto, mi sento di consigliarlo a tutte le persone che vogliano immergersi in una lettura intelligente e intrigante,in cui vi scontrerete con un mondo a tratti inquietante abitato da donne fuse ai propri bambini e generali spietati e folli, che vi porteranno a vedere Pure come uno dei migliori romanzi post-apocalittici che abbiate mai letto.

    Is this helpful?

    Isa.Hale said on Jan 19, 2012 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (18)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
  • English Books
  • Hardcover 448 Pages
  • ISBN-10: 1455503061
  • ISBN-13: 9781455503063
  • Publisher: Grand Central Publishing
  • Publish date: 2012-02-08
  • Also available as: Paperback , Others , eBook
Improve_data of this book