Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Purezza di sangue

Di

Editore: Salani

3.9
(675)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 227 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Francese

Isbn-10: 8884511542 | Isbn-13: 9788884511546 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Roberta Bovaia

Disponibile anche come: Paperback

Genere: Fiction & Literature , History , Mystery & Thrillers

Ti piace Purezza di sangue?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Proprio quando Diego Alatriste sta per riaggregarsi al vecchio battaglionenelle Fiandre viene coinvolto, dal suo amico don Francisco de Quevedo, inun'altra pericolosa avventura. Di fronte alla Chiesa di San Ginés vienetrovata una donna strangolata, con una borsa piena di soldi. Nell'insidiosa eaffascinante Madrid di Filippo IV, tra imprevisti, taverne, intrighi e colpidi spade, la vita del Capitano e dei suoi amici sarà messa in pericolo e dalpassato risorgeranno i fantasmi dei vecchi nemici: il perfido segretario realeLuis de Alquézar, il frate inquisitore Emilio Bocanegra e il sinistrospadaccino italiano Gualtiero Malatesta.
Ordina per
  • 4

    Consigliato

    Bellissimo libro, la seconda parte dell avventure del Capitano Alatriste, riesce quasi a superare la prima parte.
    Una storia avvincente e scritta perfettamente. Un libro così potrebbe diventare noioso ...continua

    Bellissimo libro, la seconda parte dell avventure del Capitano Alatriste, riesce quasi a superare la prima parte.
    Una storia avvincente e scritta perfettamente. Un libro così potrebbe diventare noioso se non scritto bene e questo libro per fortuna riesce ad essere scorrevole.

    ha scritto il 

  • 3

    Buen entretenimiento

    La segunda parte de las aventuras de Alatriste, Limpieza de Sangre, mantiene mucho la línea de la primera, aunque quizás con menos partes idealizadas positivamente (se nota que la hija ya no participa ...continua

    La segunda parte de las aventuras de Alatriste, Limpieza de Sangre, mantiene mucho la línea de la primera, aunque quizás con menos partes idealizadas positivamente (se nota que la hija ya no participa en la escritura). La trama avanza más que en la primera parte, y se mantienen muchos de los personajes y situaciones, de modo que realmente se siente como una continuación muy directa de lo ocurrido anteriormente. El estilo sigue siendo una prosa sencilla y fluida, que narra con buen estilo e ironía esos últimos años de esplendor del Imperio Español, tan herido de muerte. En resumen, es una novela ligera, que mantiene muy bien el interés del lector.

    ha scritto il 

  • 3

    Questo libro si è rivelato una mezza delusione.
    La trama, ruotando attorno ad un singolo evento, ha poca sostanza e sembra che il libro serva più che altro ad offrire spunti per il prosieguo della sto ...continua

    Questo libro si è rivelato una mezza delusione.
    La trama, ruotando attorno ad un singolo evento, ha poca sostanza e sembra che il libro serva più che altro ad offrire spunti per il prosieguo della storia di Alatriste e della sua compagnia.

    ha scritto il 

  • 5

    Voto a tal

    Arturo Pérez-Reverte ha vuelto a hacerlo, de nuevo ha pintado las paredes de mi casa con los decorados del Madrid y la España de los Austrias, y de la mano del Capitán Alatriste he recorrido sus calle ...continua

    Arturo Pérez-Reverte ha vuelto a hacerlo, de nuevo ha pintado las paredes de mi casa con los decorados del Madrid y la España de los Austrias, y de la mano del Capitán Alatriste he recorrido sus calles, he pasado rato en la Taberna del Turco y he conocido de cerca las "gracias" de la Inquisición y aquello que se llamó "limpieza de sangre". El entretenimiento asegurado y la clase de historia a la chita callando. Y nuestro querido Íñigo Balboa que, a parte de ser el protegido de Don Diego en la ficción, es, en realidad, la voz del mismo Pérez-Reverte para meter sus pullas y repartir leña, ya no sólo a aquella España de Felipe IV, si no a la actual, esta España nuestra que parece no haber aprendido de los errores del pasado.
    Hasta la tercera entrega.

    ha scritto il 

  • 3

    Interessante questo secondo episodio, a me personalmente sembra anche migliore del primo ma l'ho letto diverso tempo fa quindi potrei non ricordare bene.
    Mi sono piaciute moltissimo i riferimenti stor ...continua

    Interessante questo secondo episodio, a me personalmente sembra anche migliore del primo ma l'ho letto diverso tempo fa quindi potrei non ricordare bene.
    Mi sono piaciute moltissimo i riferimenti storici accurati, l'Inquisizione, la questione della Purezza di Sangue, e poi gli intrighi così ben articolati e incastrati nella storia.
    Nella seconda parte, dall'allestimento del palco per le sentenze, si legge con il fiato sospeso, bravo a creare suspence.
    Non vedo l'ora di proseguire con il prossimo episodio, la lettura di Perez Reverte alla fine non mi delude mai.

    ha scritto il 

  • 5

    Con la iglesia hemos topado

    La segunda novela de Las aventuras del capitán Alatriste es, en mi opinión, una de las mejores publicadas hasta ahora. Muy interesante el retrato de una España hipócrita que primero obligaba a los jud ...continua

    La segunda novela de Las aventuras del capitán Alatriste es, en mi opinión, una de las mejores publicadas hasta ahora. Muy interesante el retrato de una España hipócrita que primero obligaba a los judíos a convertirse al cristianismo y después los perseguía por no ser limpios de sangre. También destaco la relación entre Alatriste y su enemigo Malatesta que aquí se vuelve más intensa.

    ha scritto il 

  • 4

    Un bella storia di "cappa e spada", ben narrata; qualche riflessione sulle crudeltà dell'inquisizione rallentano un po' il ritmo a vantaggio di una trama piacevole e storicamente interessante.
    Avvince ...continua

    Un bella storia di "cappa e spada", ben narrata; qualche riflessione sulle crudeltà dell'inquisizione rallentano un po' il ritmo a vantaggio di una trama piacevole e storicamente interessante.
    Avvincente la figura del Capitano Alatriste,protagonista con qualche macchia ma senza paura!

    ha scritto il 

  • 4

    Con la Inquisición hemos topado.

    Segunda entrega de las aventuras del capitán Alatriste. A mi entender mejor que la primera en muchos aspectos. Es una historia corta, poco compleja, pero no por ello menos profunda y entretenida. Lo ...continua

    Segunda entrega de las aventuras del capitán Alatriste. A mi entender mejor que la primera en muchos aspectos. Es una historia corta, poco compleja, pero no por ello menos profunda y entretenida. Lo mejor cuando uno lee a Reverte es dejarse llevar a una España que, a pesar de los siglos que nos separan, sigue siendo muy parecida a la actual. Especialmente si hablamos de ese pésimo gusto que tenemos los españoles de dejarnos gobernar por ineptos.
    En este caso Alatriste e Iñigo se ven envueltos en un trabajo en que una familia desea limpiar su nombre, pues les acusan de tener antepasados judíos. Si metemos a la Inquisición de por medio ya puede uno imaginarse el panorama. Si añadimos a Malatesta haciendo de las suyas, tenemos una novela edificante y entretenida.

    ha scritto il 

  • 5

    "Diego Alatriste y Tenorio, aveva passato lunghi anni a schivare qualsiasi sentimento che non potesse risolvere con una spada.E poi un ragazzino,arrivava e gli faceva capireche ognuno ha un punto debole."

    Diego Alatriste, soldato, avventuriero, spadaccino al soldo di pavidi incapaci di risolvere da soli le proprie beghe,è stato forgiato da una vita dura, spietata, che lo ha portato ad uccidere in modo ...continua

    Diego Alatriste, soldato, avventuriero, spadaccino al soldo di pavidi incapaci di risolvere da soli le proprie beghe,è stato forgiato da una vita dura, spietata, che lo ha portato ad uccidere in modo anche crudele e senza pietà alcuna.
    Diego Alatriste, uomo capace di piangere per la sorte che l'Inquisizione vuole riservare al ragazzino che vive con lui e che non è riuscito a proteggere; capace, con le stesse mani con cui ha regalato stoccate,di regalare una carezza tenera e affettuosa al ragazzino che diventa sempre più importante nella sua vita.
    Diego Alatriste non teme il suo lato tenero, perchè sa bene che la capacità di amare profondamente una persona non è debolezza ma forza, è crescita. Amare quel ragazzino è, adesso, lo scopo della sua vita!

    ha scritto il