Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Pyramids (The Book of Going Forth)

Discworld, Book 7

By

Publisher: Corgi Books

4.0
(970)

Language:English | Number of Pages: 379 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Spanish , Portuguese , Italian , French , Dutch , Japanese , Czech , German

Isbn-10: 0552134619 | Isbn-13: 9780552134613 | Publish date: 

Also available as: Hardcover , School & Library Binding , Audio Cassette , Library Binding , Others , Audio CD , Mass Market Paperback , eBook

Category: Fiction & Literature , Humor , Science Fiction & Fantasy

Do you like Pyramids (The Book of Going Forth) ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Being trained by the Assassin's Guild in Ankh-Morpork did not fit Teppic for the task assigned to him by fate. He inherited the throne of the desert kingdom of Djelibeybi rather earlier than he expected (his father wasn't too happy about it either), but that was only the beginning of his problems...
Sorting by
  • 3

    Creo que tantos libros de Terry Pratchett seguidos me han hecho un poco insensible a las bromas. O este es un poco más flojo que los anteriores. Tiene buenos golpes pero no me ha encantado y se me ha ...continue

    Creo que tantos libros de Terry Pratchett seguidos me han hecho un poco insensible a las bromas. O este es un poco más flojo que los anteriores. Tiene buenos golpes pero no me ha encantado y se me ha hecho un pelín pesado.

    said on 

  • 3

    Sarebbero tre stelle e mezzo.

    Un po' fiacco, rispetto a molti altri di Pratchett, all'inizio non riusciva a prendermi del tutto.
    Si riprende dalla metà in poi, tanto che ci ho messo dei giorni per arrivare fino a lì e poi l'ho fin ...continue

    Un po' fiacco, rispetto a molti altri di Pratchett, all'inizio non riusciva a prendermi del tutto.
    Si riprende dalla metà in poi, tanto che ci ho messo dei giorni per arrivare fino a lì e poi l'ho finito in qualche ora.

    said on 

  • 2

    Molto meno divertente di altri libri di Pratchett,un po' ripetitivo,però non lento.Simpatiche le mummie che ritornano e il defunto faraone che cerca di farsi capire in tutti i modi. Non lo consiglio ...continue

    Molto meno divertente di altri libri di Pratchett,un po' ripetitivo,però non lento.Simpatiche le mummie che ritornano e il defunto faraone che cerca di farsi capire in tutti i modi. Non lo consiglio come libro per scoprire questo autore

    said on 

  • 3

    Un libro carino, anche se non divertente come altri. e la struttura "presentazione - catastrofe metascientifica - soluzione" è qui un po' troppo ripetitiva.

    said on 

  • 4

    Spanciata. Dalle risate. Dall'inizio alla fine.
    E innamorata. Di un cammello. Brutto Bastardo ha cambiato completamente il mio modo di vederli e percepirli. E' un mito, il mio mito. Lo sarà per sempre ...continue

    Spanciata. Dalle risate. Dall'inizio alla fine.
    E innamorata. Di un cammello. Brutto Bastardo ha cambiato completamente il mio modo di vederli e percepirli. E' un mito, il mio mito. Lo sarà per sempre.
    Sicuramente, non riuscirò più a leggere un qualsiasi libro sugli egizi e Troia pensando a Maledette Piramidi, e chi conosce Pratchett conosce le conseguenze!

    said on 

  • 5

    Un faraone per caso, un sommo sacerdote molto potente e il Mondo (Disco) che si capovolge. Sempre eccezionali i libri di Pratchett quando affronta tematiche legate alla religione.

    said on 

  • 3

    Sempre divertente, ma non è il miglior Pratchett. La traduzione cerca di rendere al lettore italiano le citazioni e i giochi di parole, ricorrendo a Dante e altri scrittori italiani, al linguaggio col ...continue

    Sempre divertente, ma non è il miglior Pratchett. La traduzione cerca di rendere al lettore italiano le citazioni e i giochi di parole, ricorrendo a Dante e altri scrittori italiani, al linguaggio colloquiale e a qualche regionalismo. Forse in qualche caso lo involgarisce un po'. Meglio comunque leggerlo in inglese.

    said on 

  • 2

    Proprio dopo essere riuscito a superare il terribile esame finale della Gilda degli Assassini, il giovane Teppic è costretto a rientrare in patria, il Djelibeybi, per assumere l'onore e l'onere della ...continue

    Proprio dopo essere riuscito a superare il terribile esame finale della Gilda degli Assassini, il giovane Teppic è costretto a rientrare in patria, il Djelibeybi, per assumere l'onore e l'onere della carica che gli spetta: è infatti l'unico figlio ed erede del faraone Teppicymon XXVII, morto suicida per un piccolo errore di calcolo e condannato a un'eternità di prigionia sotto migliaia di tonnellate di pietra - ciò che i vivi ritengono un'onorevole e maestosa sepoltura. Regnare su una civiltà ristretta ma già antica quando nelle altre ci si puliva ancora il fondoschiena con le foglie sembrerebbe divertente, senonché il Sommo Sacerdote Dios tende a interpretare in modo un po' troppo arbitrario ogni ordine di Teppic, che si ritrova a essere un burattino dietro a una maschera d'oro.

    Continua su
    http://www.lastambergadeilettori.com/2013/05/maledette-piramidi-terry-pratchett.html

    said on 

Sorting by