Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Pytel kostí

By

Publisher: Beta - Dobrovský

3.8
(3550)

Language:Čech | Number of Pages: 495 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) English , Chi simplified , Spanish , French , Italian , Chi traditional , Dutch , German , Japanese , Turkish , Russian , Polish , Hungarian , Croatian , Portuguese , Swedish , Indonesian , Romanian

Isbn-10: 8086278549 | Isbn-13: 9788086278544 | Publish date: 

Translator: Linda Bartošková

Category: Fiction & Literature , Horror , Mystery & Thrillers

Do you like Pytel kostí ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Ústřední postavou tohoto románu je spisovatel Mike Noonan. Ztratil tragicky ženu a s ní i nenarozené dítě. O to urputněji se ujme mladé ženy Mattie, která ovdověla a jejíž movitý tchán jí chce připravit o dcerku. Po celou tu dobu je trýzněn nočními můrami a jeho dům se mění v čím dál tím záludnější past. Je na vině Noonanova žena, která mu zatajila, že čeká dítě, či někdo, kdo bydlel v domě kdysi dávno?
Odpověď je skryta v umně provázaném ději, jenž spojuje horor s love story a nalézá přirozené řešení v propojeném osudu děvčátek, jejichž jména začínala, či měla začínat písmenem "K".
Sorting by
  • 4

    Maledizione e vendetta sotterranea..

    La settimana scorsa sul canale 39 denominato "TopCrime", proiettavano il film "Mucchio d'ossa", tratto dall'omonimo romanzo di Stephen King ho visto la prima parte, mi ha emozionato e così ho deciso di leggere anche il libro. Non avendolo, l'ho chiesto in prestito a una biblioteca vicina alla mia ...continue

    La settimana scorsa sul canale 39 denominato "TopCrime", proiettavano il film "Mucchio d'ossa", tratto dall'omonimo romanzo di Stephen King ho visto la prima parte, mi ha emozionato e così ho deciso di leggere anche il libro. Non avendolo, l'ho chiesto in prestito a una biblioteca vicina alla mia; l'ho terminato oggi.
    Non sono d'accordo con la persona che ha stilato la recensione precedente, ma del resto ognuno ha il diritto, sia pure agendo rispettosamente, di scrivere la sua opinione...
    La vicenda parla di uno scrittore di successo che perde la moglie in un incidente d'auto e dopo una crisi esistenziale profonda si ritira a vivere in una casa sul lago, , che si rivela essere stregata, pervasa da spiriti burloni e tenebrose presenze.
    La vita dello scrittore nella casa sul lago non sarà tranquilla: visioni sinistre, sogni macabri, carichi di oscuri e misteriosi significati animano le sue notti...e colpiscono profondamente il suo immaginario.
    La cittadina in cui Mike va a vivere è soggetta all'influenza nefasta di un anziano miliardario che è convinto, malgrado tutto di poter influenzare la vita e il comportamento personale dei suoi concittadini..
    Per quanto distrutto dal dolore per la morte della moglie, Mike porge il suo aiuto a Mattie, la madre di Kira, in lotta con il suocero Devore (il miliardario dittatore), per la custodia della figlia...
    Mike e Mattie si innamorano, e lo scrittore riuscirà a scongiurare il pericolo della perdita di Kira, ma non potrà bloccare la vendetta di uno spirito arcano...che agisce uccidendo tutti i discendenti di coloro che le hanno tolto la vita...
    Una maledizione che dura nei secoli e che sovrasta gli sfortunati discendenti degli uomini che hanno compiuto quel delitto...Si abbatterà inesorabile, senza che nessuno possa fermarla anche su coloro che sono innocenti e del tutto ignari di ciò che è capitato....
    Mucchio d'ossa è un thriller affascinante e mi ha emozionato: non credo affatto che si tratti di uno dei libri più scadenti di King.
    " Sulla veranda a sinistra del bar galleggiante, c'era una donna che mi guardava. Mi procurò un visibile sussulto. "Dio com'è magra pensai...non è che un mucchio d'ossa"..." estratto dal libro.
    Inquietante intreccio e immagini ancora più inquietanti.
    Lo consiglio senz'altro agli amanti del genere horror...
    A coloro che come me amano le forti emozioni colorate di giallo e noir.
    Saluti.
    Ginseng666

    said on 

  • 3

    Erano anni che non leggevo King, dalla grande delusione( per non dirre orrore, ma non nel senso buono) della raccolta "Incubi e deliri". Dopo la prima metà del libro che mi aveva fatta innamorare, di nuovo, dello stile di King che, diciamocelo, sa il fatto suo( poi mi cita di continuo "Rebecca" d ...continue

    Erano anni che non leggevo King, dalla grande delusione( per non dirre orrore, ma non nel senso buono) della raccolta "Incubi e deliri". Dopo la prima metà del libro che mi aveva fatta innamorare, di nuovo, dello stile di King che, diciamocelo, sa il fatto suo( poi mi cita di continuo "Rebecca" della Du Maurier), il libro, proprio quando dovrebbe raggiungere l'apice, inizia a perdere qualcosa... Dalle premesse sembrava un altro genere di libro... E poi volge la faccia e il vero "cattivo" è un altro o un'altra cosa... Il finale non mi è piaciuto. Peccato.

    said on 

  • 3

    Stagnante come le acque del lago

    Ho visto recentemente lo scenehhiato tratto dal libro e mi è piaciuto, e continuavo a chiedermi perchè il libro non mi fosse piaciuto. L'ho riletto e ho ancora la sensazione che non sia stato King a scriverlo, ovvero c'è qualcosa di King ma manca l'affabulazione, la capacità di catturare il letto ...continue

    Ho visto recentemente lo scenehhiato tratto dal libro e mi è piaciuto, e continuavo a chiedermi perchè il libro non mi fosse piaciuto. L'ho riletto e ho ancora la sensazione che non sia stato King a scriverlo, ovvero c'è qualcosa di King ma manca l'affabulazione, la capacità di catturare il lettore e di condurlo a spasso nella storia. Introspettivo, orrorifico quanto basta, bella trama, ma se l'avessi scritto io sarebbe un capolavoro (non è che io scriva) ma scritto da King...del resto rientra in quel periodo in cui tutti i suoi libri mi trasmettevano questo, forse queste sono "le noci" che King ha messo da parte, forse la vena era esaurita, non so ma non convince appieno, non è il King che amo.

    said on 

  • 3

    Non all'altezza degli standard cui il Re ci ha abituato, ma nel complesso un buon libro: bella trama, personaggi ben caratterizzati.
    A tratti commovente.

    said on 

  • 2

    Posiziono la tagliola per la terza volta allo stesso modo. Stavolta il ragno è più rapido e devo fare attenzione. Entro nel suo raggio d/azione, aspetto che la zampa si alza e al momento giusto, ecco, mi levo e la tagliola strappa via l’ultima zampa. Il ragno lancia un ultimo grido, poi muore. Il ...continue

    Posiziono la tagliola per la terza volta allo stesso modo. Stavolta il ragno è più rapido e devo fare attenzione. Entro nel suo raggio d/azione, aspetto che la zampa si alza e al momento giusto, ecco, mi levo e la tagliola strappa via l’ultima zampa. Il ragno lancia un ultimo grido, poi muore. Il corpo casca a terra e dietro la carcassa vedo una porta nera. Cammino verso destra verso il ragno e prima di arrampicarmi lo guardo in tutti i suoi occhi. Cerco la mia immagine, ma purtroppo non la trovo, vedo solamente i miei due occhi luminosi, e fluidi e fosforescenti. Afferro un ciuffo della peluria del ragno e mi arrampico. Sono presto dall/altra parte proprio davanti alla porta. Do una leggera spinta e la porta si apre, in fondo vedo mia sorella, stesa, che si sta voltando verso di me. Mi tende la mano io le tendo la mano, ma siamo ancora molto distanti. Poi improvvisamente tra di noi compaiono delle parole. Non so che fare, cosa sono adesso queste parole? Mia sorella mi sta dicendo qualcosa ma non la sento. Cerco di leggere le parole, sono nomi, nomi di persone che non ho mai conosciuto. Mi muovo verso le parole, faccio un passo ma mi devo subito bloccare, le parole mi impediscono il passaggio. Mia sorella ora è seduta e ancora tende la mano verso di me. Adesso le parole sembrano diminuire, ecco, questa è l/ultima, ma appena svanisce cadono dal cielo le gelatine luminose, le stesse che ho raccolto prima, ce ne sono talmente tante che illuminano ogni cosa, mi abbagliano gli occhi, per un attimo non vedo più niente. Poi vedo qualcosa.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    5

    Ho comprato il libro dopo aver visto il film, fatto abbastanza bene, e mi sono incuriosita..
    Me ne sono innamorata! La trama è leggermente diversa, ma i punti cardinali sono rimasti uguali: il Male (che poi non è nemmeno tanto maligno, nel senso che da un lato si capisce il perchè di tanto ...continue

    Ho comprato il libro dopo aver visto il film, fatto abbastanza bene, e mi sono incuriosita..
    Me ne sono innamorata! La trama è leggermente diversa, ma i punti cardinali sono rimasti uguali: il Male (che poi non è nemmeno tanto maligno, nel senso che da un lato si capisce il perchè di tanto odio, però resta cmq un entità che vuole la distruzione della linea di sangue delle persone che la uccisero) e il Bene, con in mezzo la lotta per salvare la vita di una bambina.
    Lo consiglio a tutti quelli che adorano le storie di case possedute..

    said on 

  • 3

    mickael noonan es un escritor que pierde a su joven mujer repentinamente,lo cual le causa una profunda depresion que le impide seguir escribiendo hasta que 4 años despues decide trasladarse a su casa de veraneo donde por una casualidad conoce a una joven madre viuda y su hija y empieza a descubri ...continue

    mickael noonan es un escritor que pierde a su joven mujer repentinamente,lo cual le causa una profunda depresion que le impide seguir escribiendo hasta que 4 años despues decide trasladarse a su casa de veraneo donde por una casualidad conoce a una joven madre viuda y su hija y empieza a descubrir la historia misteriosa de ese pequeño pueblo y sus habitantes vivos y fantasmales...

    said on 

  • 2

    troppo prolisso

    La storia è bella, ma non basta. Il romanzo è troppo prolisso e lunghi tratti sono noiosi. E' frustrante dover leggere decine e decine di pagine con lo "scorrimento veloce" per non mollare la lettura. 200 pagine in meno e avrei dato anche 4 stelle.

    said on 

Sorting by