Quando cadrà la pioggia tornerò

Di

Editore: Salani

3.9
(1430)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 265 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Chi tradizionale , Giapponese , Chi semplificata , Inglese , Spagnolo , Portoghese , Francese

Isbn-10: 8884519802 | Isbn-13: 9788884519801 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: M. Mariotti

Genere: Famiglia, Sesso & Relazioni , Narrativa & Letteratura , Rosa

Ti piace Quando cadrà la pioggia tornerò?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Takumi e Yuji, un giovane padre e il suo bambino, sono rimasti soli: la dolce Mio, moglie e madre, è morta a soli ventotto anni per una malattia tanto fulminea quanto inspiegabile. Ma prima di andarsene per sempre Mio ha fatto una promessa: Quando cadrà la pioggia tornerò. E inspiegabilmente, ad appena un anno dalla sua morte, con l'arrivo della stagione delle piogge, una creatura identica a lei, con il suo viso e i suoi occhi, ricompare al loro fianco. Un fantasma, pensa sbalordito Takumi. Ma questa nuova Mio è fatta di carne e sangue, anche se non ha memoria di nulla; così Takumi, pazzo di gioia per quell'assurda, insperata seconda possibilità, decide di raccontarle tutta la loro storia: come si sono incontrati, come è nato il loro amore, come hanno finito per sposarsi... e mentre Takumi racconta, rinnova l'incanto dell'incontro, il magico gemellaggio di due anime, la tragedia della separazione. E il miracolo della ricomparsa di Mio, la sua profezia, il mistero un mistero che Mio scioglierà in un finale capace di piegare il nostro cuore e demolire le nostre certezze.
Ordina per
  • 5

    Sarebbe bello poter tornare indietro dopo la morte, per cercare di sistemare tutto ciò che è rimasto in sospeso, per aiutare le persone che più amiamoad andare avanti e a non dimenticarci mai. Perché ...continua

    Sarebbe bello poter tornare indietro dopo la morte, per cercare di sistemare tutto ciò che è rimasto in sospeso, per aiutare le persone che più amiamoad andare avanti e a non dimenticarci mai. Perché solo i ricordi degli altri ci permettono di rimanere sul pianeta Archivio ad aspettare il momento in cui possiamo riabbracciare i nostri cari. Mio torna in un giorno di pioggia, in uno dei giorni in cui la sua famiglia ha più bisogno di lei, e la sta aspettando. Il tempo è limitato, ma per innamorarsi di nuovo dell'anima gemella, questo è più che sufficiente.

    ha scritto il 

  • 3

    I libri che trattano di viaggi nel tempo non li sopporto più! Ho dato 3 stelline solo per la dolcezza e la tenerezza con cui è stata raccontata la storia d'amore tra i due protagonisti.Tutto il resto ...continua

    I libri che trattano di viaggi nel tempo non li sopporto più! Ho dato 3 stelline solo per la dolcezza e la tenerezza con cui è stata raccontata la storia d'amore tra i due protagonisti.Tutto il resto è assurdo e irreale.

    ha scritto il 

  • 4

    "Non tutte le storie devono essere piene di gioia. Ci sono anche storie tristi. Molte di queste hanno a che fare con una separazione. Non ho mai sentito parlare, fino a ora, di un incontro senza un ad ...continua

    "Non tutte le storie devono essere piene di gioia. Ci sono anche storie tristi. Molte di queste hanno a che fare con una separazione. Non ho mai sentito parlare, fino a ora, di un incontro senza un addio."

    Che meraviglia!
    Si tratta di un libro dolcissimo, stracolmo d'amore.
    L'autore descrive in modo davvero delicato, quasi fiabesco, l'incontro di due anime destinate a perdersi precocemente ma a restare legate per l'eternità.

    ha scritto il 

  • 3

    Sayonara, Mio se ha revelado como una grata e inesperada sorpresa.

    No puedo decir mucho de la forma de escribir del autor. Pero, me ha gustado mucho su manera de narrarlo y, sobretodo, el ritmo de la ...continua

    Sayonara, Mio se ha revelado como una grata e inesperada sorpresa.

    No puedo decir mucho de la forma de escribir del autor. Pero, me ha gustado mucho su manera de narrarlo y, sobretodo, el ritmo de la narración. Ichikawa sabe captar y mantener la atención del lector en casi todos los momentos. Además su estilo claro y conciso, casi exento de ese sobreexagerado lirismo que a los autores japones parece encantarles, consigue que leer esta novela sea un placer, en más de un sentido.

    La historia se desliza de forma sutil a través de las páginas. Esta hecha de momentos cotidianos y situaciones extraordinarias, diferentes y a la vez parecidas a las de miles de parejas. Es sentimental, pero no excesivamente triste o trágica. Y junto con ese final curioso e inesperado, la historia presenta una apariencia onírica.

    Y sin embargo no todo es bueno. El protagonista me pareció irritantemente pesado. A veces su narraciones se volvían confusas o aburridas y jamás llegas a saber que le ocurre exactamente.

    En definitiva, Sayonara Mio es un gran libro lleno de emociones y sutilezas, pero que a la vez cuenta una historia de amor común y corriente.

    ha scritto il 

  • 4

    Dolce, nell'indecisione tra sogno e realtà. Si potrebbe pensare a un finale tristemente scontato, al contrario, qualcosa di onirico e inaspettato si cela, a poche battute dall'epilogo, per chi sa atte ...continua

    Dolce, nell'indecisione tra sogno e realtà. Si potrebbe pensare a un finale tristemente scontato, al contrario, qualcosa di onirico e inaspettato si cela, a poche battute dall'epilogo, per chi sa attendere. Certo, non sarà un' Opera Maxima, tuttavia le emozioni risiedono nelle piccole cose. Riassumendo, una gradevole e fresca lettura estiva.

    ha scritto il 

  • 3

    Irreale ma ben costruito

    Ok, la storia sarà pure irreale, ma i sentimenti che invadono il libro dalla prima all'ultima pagina sono autentici.
    Una storia d'amore pervasa dalla tristezza, dalla nostalgia, ma anche da tanto spaz ...continua

    Ok, la storia sarà pure irreale, ma i sentimenti che invadono il libro dalla prima all'ultima pagina sono autentici.
    Una storia d'amore pervasa dalla tristezza, dalla nostalgia, ma anche da tanto spazio nel cuore per i ricordi, l'amore provato e la speranza. Non c'è traccia di disperazione, neanche nei momenti più neri, perchè le basi su cui è stato costruito il rapporto erano di cemento armato, ma solo tanta fatica ad andare avanti senza una presenza fondamentale. Da groppo in gola e fazzoletto alla mano.
    Consigliato!

    ha scritto il 

  • 3

    Mi ha fatto piangere, è vero, perchè la storia di un piccolo orfano è sempre toccante. Però è anche una storia insulsa, per me che non apprezzo i fatti irreali inseriti nei libri

    ha scritto il 

Ordina per