Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Quando i cavalli avevano le dita

Misteri e stranezze della natura

Di

Editore: Feltrinelli

4.0
(154)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 416 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Francese

Isbn-10: 8807080133 | Isbn-13: 9788807080135 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Libero Sosio

Disponibile anche come: Paperback

Genere: Non-fiction , Da consultazione , Science & Nature

Ti piace Quando i cavalli avevano le dita?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    Una raccolta di saggi dà una certa leggerezza al volume, ma ovviamente porta anche nua mancanza di organicità. L'equilibrio tra l'approccio divulgativo e quello sciantifico è notevole; così come è interessante, per un profano, essere introdotti ad alcuni aspetti della teoria dell'evoluzione diffi ...continua

    Una raccolta di saggi dà una certa leggerezza al volume, ma ovviamente porta anche nua mancanza di organicità. L'equilibrio tra l'approccio divulgativo e quello sciantifico è notevole; così come è interessante, per un profano, essere introdotti ad alcuni aspetti della teoria dell'evoluzione difficilmente recuperabili altrove. Un pò stucchevole (per fortuna per noi Europei) l'area sui creazionisti. Alcune chicche sono certamente le zebre, le iene. A volte un pò troppo auto referenziale.

    ha scritto il 

  • 5

    Fantástico y ameno libro que, junto con otros como El pulgar del panda, convierten a Gould en uno de los mejores divulgadores científicos de la actualidad. Imprescindible para los que aman la biología.

    ha scritto il 

  • 3

    La zebra è bianca a strisce nere o nera a strisce bianche? Come mai non ci sono animali con le ruote? Perché le imperfezioni presenti negli organismi sono prova dell'evoluzione? Domande a volte bizzarre, aneddoti, mostri e meraviglie della natura sono altrettante occasioni di approfondite e brill ...continua

    La zebra è bianca a strisce nere o nera a strisce bianche? Come mai non ci sono animali con le ruote? Perché le imperfezioni presenti negli organismi sono prova dell'evoluzione? Domande a volte bizzarre, aneddoti, mostri e meraviglie della natura sono altrettante occasioni di approfondite e brillanti indagini nel campo della paleontologia, della biologia, della storia naturale. Scienziato dalla curiosità insaziabile e scrittore di grande comunicativa, Stephen Jay Gould ha tenuto per anni una fortunata rubrica mensile sul "Natural History Magazine": "Quando i cavalli avevano le dita" raccoglie una parte dei saggi lì pubblicati. Gli spunti e i percorsi sono molteplici e possono apparire eterogenei - stranezze biologiche che si spiegano soltanto in rapporto al passato filogenetico delle specie, concezioni continuiste e discontinuiste dell'evoluzione, la frode di Piltdown, scienza e politica, l'estinzione delle specie ecc. - ma in realtà gli argomenti trattati si organizzano attorno al tema portante del libro, la costruzione di un'immagine storica della natura, contribuendo con la loro varietà a suggerire la complessità e il fascino delle problematiche connesse all'evoluzionismo.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    solo i viaggiatori vigorosi riescono a superare tutte le difficoltà *-*

    ammetto che gould l'avevo preso in considerazione solo in relazione alle sue teorie evoluzionistiche quando studiavo antropologia.. questo libro invece l'ho voluto iniziare perchè la mia coinquilina ne parlava in maniera talmente entusiastica che mi aveva appassionato ancora prima di leggere una ...continua

    ammetto che gould l'avevo preso in considerazione solo in relazione alle sue teorie evoluzionistiche quando studiavo antropologia.. questo libro invece l'ho voluto iniziare perchè la mia coinquilina ne parlava in maniera talmente entusiastica che mi aveva appassionato ancora prima di leggere una sola riga.. beh devo dire che mi è piaciuto molto.. sono tanti saggi che parlano di svariati argomenti... alcuni a dire il vero erano un pochino più noiosi però in linea generale mi ha lasciato piacevolmente sorpresa *-*

    quelli fra noi che non sanno apprezzare nel giusto valore la storia e che non riescono a capire l'importanza della somma di mutamenti piccoli ma continui, difficilmente si rendono conto che il terreno stesso si muove sotto i nostri piedi: esso è vivo e in continuo rimescolamento

    ha scritto il 

  • 4

    secondo me la migliore tra le 10 raccolte di saggi di Gould (la terza). Mi e` piaciuto in particolare "miti e realta' della jena" e la trilogia della zebra (che tra l'altro risponde alla famosa domanda se la zebra sia un animale bianco a strisce nere o un animale nero a strisce bianche)

    ha scritto il 

  • 4

    Il sottotitolo dice tutto...consigliato se siete lettori curiosi e non vi spaventa il taglio scientifico, a volte un pò troppo tecnico, nel caso non siate addetti ai lavori.

    ha scritto il 

  • 4

    Son tornata all'antico amore per l'etologia e gli animali. Il libro è la raccolta degli articoli scientifici del prof. Gould. Scritto in tono divulgativo, racconta aneddoti e stranezze varie del mondo animale e non.
    Per addetti ai lavori o amanti della scienza.

    ha scritto il 

  • 5

    Splendida raccolta di 30 minisaggi di biologia evolutiva. Gould spiega l'evoluzione e le sue problematiche al grande pubblico, servendosi di divertenti e curiosi esempi del mondo naturale per descrivere le sue tante sfaccettature: le strisce delle zebre, le dita dei cavalli, le iene femmine con g ...continua

    Splendida raccolta di 30 minisaggi di biologia evolutiva. Gould spiega l'evoluzione e le sue problematiche al grande pubblico, servendosi di divertenti e curiosi esempi del mondo naturale per descrivere le sue tante sfaccettature: le strisce delle zebre, le dita dei cavalli, le iene femmine con genitali maschili. Ma anche raccontando del grande imbroglio del fossile contraffatto di Piltdown e di altri personaggi.
    Delizia per i miei occhi di evoluzionista convinta fino a prova contraria, che ancora si compiace leggendo delle imperfezioni della natura, prova dell'evoluzione.

    ha scritto il 

  • 4

    Ce l'avevo da anni ma non l'avevo ancora letto.
    C'è voluto il Darwin Day 2009 a spingermi a sapere qualcosa di più sulle "nuove" (in realtà stiamo parlando di brevi saggi scritti fra '70 e '80) teorie dell'evoluzionismo.
    Interessante, ma non solo.
    Vi ho trovato battute folgoranti ...continua

    Ce l'avevo da anni ma non l'avevo ancora letto.
    C'è voluto il Darwin Day 2009 a spingermi a sapere qualcosa di più sulle "nuove" (in realtà stiamo parlando di brevi saggi scritti fra '70 e '80) teorie dell'evoluzionismo.
    Interessante, ma non solo.
    Vi ho trovato battute folgoranti e ironia, e un intero divertentissimo capitolo, il 24, dedicato al percorso evoluzionistico degli snack di cioccolato... Grande Gould!

    ha scritto il 

Ordina per