Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Quando non c'era la televisione

Di

Editore: Babalibri

4.5
(13)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 40 | Formato: Altri

Isbn-10: 8883620844 | Isbn-13: 9788883620843 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Renata Discacciati

Genere: Children , Fiction & Literature

Ti piace Quando non c'era la televisione?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Quello che avete fra le mani è un libro che parla di un'epoca fantastica, un epoca iniziata dopo una delle guerre più spaventose della Storia e prima di una serie di scoperte sconvolgenti. Un'epoca nella quale i bambini giocavano con spade di legno su terreni incolti o con carretti fracassoni lungo strade senza automobili, dove nelle case non c'era il bagno e i gabinetti erano sui pianerottoli. Un'epoca in bianco e nero, senza pubblicità, senza giocattoli di plastica, senza televisione. Leggendo questo libro scoprirete gli antenati dei frigoriferi, la magia notturna dei radiodrammi e il fascino dei cinematografi. Tutto questo e molto di più accadeva quando non c'era la televisione.
Ordina per
  • 4

    Com'è la vita di un ragazzo di otto anni, in una grande città nel 1953?
    In questo libro illustrato per bambini (ma non solo!) seguiamo, ahimè frettolosamente, alcune tappe della vita di Mario attraverso bei disegni particolareggiati ma poco "descritti", spiegati a parole. La minuzia delle il ...continua

    Com'è la vita di un ragazzo di otto anni, in una grande città nel 1953?
    In questo libro illustrato per bambini (ma non solo!) seguiamo, ahimè frettolosamente, alcune tappe della vita di Mario attraverso bei disegni particolareggiati ma poco "descritti", spiegati a parole. La minuzia delle illustrazioni lascia così un po' indifferenti quando ci si accorge che qualche didascalia in più, al posto di misere freccette e quattro parole stiracchiate, avrebbe aumentato ulteriormente la grande validità di questo libro.
    Resta comunque un buon prodotto fonte di curiosità e graficamente molto accattivante, un buon regalo da fare a un giovane lettore che scoprirà nuove maniere di divertimento con poco e che soprattutto non implicano l'utilizzo della tristissima e asettica tecnologia odierna.

    ha scritto il